Liga ACB, 10° giornata: Barca da record. Bene Real e Valencia, cade l’Unicaja.

0


Non ha riservato particolari sorprese il decimo turno della Liga ACB, con le vittorie di tutte le pretendenti al titolo e i soli colpi esterni di Bilbao e Tenerife, ad eccezione della sconfitta di Malaga per mano del Gipuzkoa Basket.
Il Real Madrid, manco a dirlo, ha passeggiato contro il Rio Natura Monbus in una partita iniziata su ritmi blandi e cresciuta d’intensità nel corso dei minuti. Dopo un primo quarto in cui si è faticato a trovare la via del canestro (11-9 al 10′), l’attacco del Real ha iniziato a “girare” nel corso del secondo periodo grazie alle giocate di Reyes, ma il Rio Natura non si è fatto sorprendere più di troppo e al suono della seconda sirena era ancora attaccato al Real (35-28). La partita poi è cambiata nel corso del terzo quarto quando la squadra di Laso è stata capace di piazzare il break decisivo: con un parziale di 18-5 ispirato da Reyes con la partecipazione di Llull i padroni di casa sono scappati nel punteggio, scavando un solco tra se e i suoi avversari che il Rio Natura non è stato più in grado di colmare. Si è entrati così nel quarto periodo sul 59-41 in favore dei Blancos, e così gli ultimi dieci minuti di gioco sono serviti solamente a stabilire il punteggio finale (82-59).
Ha passeggiato anche il Barcellona nella sfida contro Valladolid. La partita però non verrà certo ricordata per la vittoria dei blaugrana, peraltro scontata alla vigilia, ma perchè ha fatto registrare una serie di record. Il punteggio finale di 109-50 rappresenta la vittoria più ampia nella storia dell’ACB e la valutazione finale del Barca di 178 segna la più alta valutazione di sempre della Liga, mentre il numero di assist smistati da Navarro e compagni (33) rappresenta il secondo miglior risultato di squadra nella storia del campionato spagnolo. Per quanto riguarda il basket giocato la partita, dopo un primo quarto chiusosi con il punteggio di 30-16, si è risolta a cavallo del secondo e terzo periodo quando i ragazzi di Pasqual sono stati in grado di piazzare un parziale di 18-0 che ha ucciso la partita, dando così il via allo show dei record.
Ha dovuto soffrire fino al 40′ invece Valencia per avere la meglio su Murcia, in una partita risoltasi ancora una volta nei secondi finali e vinta dagli uomini di Perasovic con il punteggio di 88-86. Dopo un primo quarto chiusosi in perfetta parità (20-20) nel corso del secondo periodo Valencia ha provato a prendere il controllo della partita, scappando nel punteggio grazie ad un parziale di 25-4 che le ha consentito di andare all’intervallo con un discreto vantaggio (53-35 al 20′). Nel corso della ripresa però l’inerzia della partita è passata da Valencia a Murcia: dopo l’ennesimo avvio lampo dei padroni di casa, in grado di scappare rapidamente sul +24, Davis (8) ha dato la scossa ai suoi, che un parziale di 2-18 sono rientrati in partita chiudendo il quarto sotto solamente di 10 lunghezze (67-57). Nell’ultimo periodo Murcia ha proseguito nel suo buon momento, e sfruttando la mano calda di Wood si è definitivamente portata a contatto di Valencia (79-76 al 38′). Nel corso dell’ultimo minuto di gioco Murcia ha avuto anche la palla della vittoria, ma la tripla di Rodriguez si è infranta sul ferro. Valencia così ha potuto festeggiare la nona vittoria di fila nella Liga, mantenendosi così al secondo posto in classifica.
Per quanto riguarda gli altri risultati di giornata segnaliamo le vittorie di Gipzkoa, Gran Canaria, Badalona e Fuenlabrada, rispettivamente contro Malaga, Zaragoza, Laboral e La Bruixa d’Or.

REAL MADRID 82-59 RIO NATURA MONBUS

Real Madrid: Rudy (9), Mirotic (10), Darden (10), Llull (21) y Mejri, Reyes (18), Rodríguez (2), Slaughter (4), Draper (2), Martín y Díez (6).
Río Natura Monbus: Pumprla, Dewar (6), Xanthopoulos (3), Muscala (12), Minnerath (2), Delas (3), Scott (5), Sanz, Stobart, Junyent (10), Corbacho (11), Freire (7).

BARCELLONA 109-50 VALLADOLID

FC Barcelona: Huertas (2), Abrines (12), Navarro (15), Nachbar (7), Tomic (17), Dorsey (11), Sada (4), Todorovic (4), Hezonja (7), Oleson (2), Lorbek (17), Pullen (11).
CB Valladolid: Rowe (-), Suka-Umu (2), Viney (9), Johnson (20), Hartipoulos (8), Izquierdo (-), Cvetinovic (3), Vilhjamsson (-), Martínez (), Sinanovic (2), Andjusic (6).

VALENCIA 88-86 MURCIA
Valencia Basket: Van Rossom (9), Rafa Martínez (9), Sato (13), Doellman (8), Lishchuk (14), Triguero (2), Ribas (11), Dubljevic (22), Lafayette (-).
UCAM Murcia: San Miguel (10), Grimau (9), Davis (8), Romdhane (5), Lima (21), Tillie (10), Wood (13), Sánchez (3), Berni Rodríguez (7).

ESTUDIANTES 85-88 TENERIFE

Tuenti Móvil Estudiantes: Colom (7), Miso (8), Rabaseda (5), Ivanov (24), Banic (7), Jaime Fernández (12), Kuric (16), Rubio (6), Guerra (0).
Iberostar Tenerife: Uriz (8), Sekulic (18), Rost (17), Blanco (15), Sikma (8) -quinteto inicial- Bivia (4), Richotti (13), Heras (3), Chagoyen (2), Fajardo (0).

CAJASOL 72-75 BILBAO

Cajasol: Satoransky (11), Bamforth (9), Mata (9), Williams (9), Balvin (9), Sastre (14), Porzingis (6), Franch (1), Hernangómez (3), Burjanadze (1).
Bilbao Basket: Raül López (13), Pilpeic (9), Mumbrú (19), Gabriel (11), Hervelle (6), Kavaliauskas (10), Grimau (2), Vrkic (0), Markota (5).

GIPUZKOA 69-61 UNICAJA

Gipuzkoa Basket: Neto (7), Cortabarria (3), Robinson (8), Ramsdell (11), Doblas (19), Winchester (12), Olaizola, Salgado (3), Hanley (6), Motos.
Unicaja: Granger (16), Suárez (11), Vidal (7), Caner- Medley (4), Hettsheimeir (1), Fran Vázquez, Sabonis, Urtasun, Toolson (7), Kuzminskas (2), Stimac (3), Calloway (10).

GRAN CANARIA 58-55 ZARAGOZA

Herbalife Gran Canaria: Bellas (2), Newley (9), Beirán (4), Tavares (8) y Báez (5), Oliver (3), Hansbrough (15), O’Leary (2), Nacho Martín (10).
CAI Zaragoza: Roll (7), Tomàs (7), Tabu (8), Shermadini (6), Jones (14), Sanikidze (9), Rudez (2), Llompart, Fontet (2)

BADALONA 83-74 LABORAL KUTXA

Fiatc Joventut: Vives (13), Savané (4), Kirksay (17), Shurna (18), Joseph (9), Llovet (3), Miralles (10), Ventura (7), Sans (-), Barrera (2).
Laboral Kutxa: Nocioni (12), San Emeterio (13), Pleiss (4), Heurtel (6), Jelinek (4), Mainoldi (9), Hamilton (10), Hodge (2), Bjelica (11), Causeur (3).

FUENLABRADA 81-73 LA BRUIXA d’OR

Fuenlabrada: Cabezas (6), Feldeine (16), Panko (24), Diagné (4) y Arnold (4), Pérez (3), Vega (6), Montañez (7), Paunic (5), Vargas (6).
La Bruixa d’Or: Waters (16), Arco (4), Kouguere (5), Monroe (8), Asselin (13), Eriksson (3), Creus (-), Larsen (9), Giannopoulos (11), Arteaga (-), Hernández (4).

CLASSIFICA:

1) Real Madrid
2) Valencia
3) Barcellona
4) Unicaja
5) Gran Canaria
6) Gipuzkoa
7) Badalona
8) Zaragoza
9) Laboral Kutxa
10) Tenerife
11) Bilbao
12) Murcia
13) Cajasol
14) Fuenlabrada
15) Rio Natura
16) La Bruixa d’Or
17) Estudiantes
18) Valladolid

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here