Liga ACB – Cadono Real Madrid e Barcellona, Tenerife si prende la testa della classifica

Ventiduesima giornata piena di sorprese, il Real cade con Gran Canaria e abbandona il primo posto in favore di Tenerife, Valencia aggancia i blancos al secondo posto, Baskonia vince e supera Barcellona, che scivola al quinto posto in classifica perdendo con Estudiantes.

di Federico Di Domenico

Gran Canaria espugna Madrid nel big match di giornata battendo la capolista grazie a una prova eccezionale, al WiZink Center finisce 81-93 in favore degli ospiti. Partita già ben indirizzata dopo il primo quarto, in cui Gran Canaria scava il solco decisivo, il tabellone dopo 10′ segna 9-24. Tenta di rientrare il Real ma gli ospiti riescono a gestire il vantaggio procuratosi nel primo periodo. Non basta ai blancos il solito immenso Llull, che sta vivendo un periodo di forma strepitoso, 28 punti tirando con il 5/12 dall’arco per l’esterno spagnolo. Tra le fila di Gran Canaria 19 punti per Kuric, top scorer tra i suoi. Real agganciato da Valencia e superato in testa alla classifica da Tenerife, Gran Canaria aggancia Malaga in piena zona play-off.

Nel primo anticipo di questa ventiduesima giornata di Liga Acb Valencia riscatta la sconfitta subita domenica scorsa dal Real in finale di Copa del Rey battendo Joventut tra le mura amiche con il punteggio di 77-72. Vittoria più sofferta del previsto per Valencia, a cui serve un grande quarto periodo (25-13 il parziale) per portare a casa la vittoria. Ottima prova di Sastre tra i ragazzi di coach Martinez, 15 punti per lui con 5 rimbalzi e tre assist. Non bastano a Joventut i 19 punti con 8 rimbalzi di Stutz.

Nell’altro anticipo del sabato colpo di Monbus che batte Andorra e trova una vittoria fondamentale in chiave salvezza che permette l’aggancio a quota 6 vittorie su Joventut. Whittington mvp con una doppia doppia da 23 punti e 11 rimbalzi di cui 6 offensivi, fondamentale per l’86-84 finale. Dopo l’ottima figura fatta in Copa del Rey Andorra trova una sconfitta che permette il sorpasso in classifica di Bilbao, che va ad occupare cosi l’ottava e ultima posizione utile in chiave play-off.

Barcellona cade a Madrid contro l’Estudiantes dopo un overtime. 74-74 il punteggio al termine dei 40′ regolamentari, agguantato in extremis dai padroni di casa grazie ai due liberi messi a segno da Balvin. La partita resta equilibrata all’overtime e termina sul’83-81 per Estudiantes. Mvp indiscusso del match Edwin Jackson, che mette a referto 32 punti tirando con il 10/15 da due. Non basta a Barcellona un grande Tomic nell’overtime, autore di tutti e 7 i punti segnati dai Catalani nel supplementare. Battuta d’arresto pesante per i blaugrana che scivolano al quinto posto in classifica, superati da Baskonia.

Tenerife vince facilmente in trasferta sul campo di Fuenlabrada e siprende la testa della classifica approfittando dello stop interno del Real Madrid. Al Polideportivo Fernando Martin finisce 61-86 in favore degli ospiti che di fatto chiudono il match nel secondo quarto, chiuso con il clamoroso parziale di 3-29. Una passeggiata gestire il punteggio nella seconda metà di gara. Tutti molto bene per Tenerife, che manda a referto con almeno 3 punti tutti i giocatori convocati da coach Vidorreta. Abromaitis top scorer degli ospiti con 12 punti, al pari di O’Leary e Hettsheimeir tra le fila di Fuenlabrada.

Baskonia espugna Saragozza e si prende il quarto posto in classifica approfittando dello scivolone del Barcellona. Al Pabellon Principe Filipe finisce 88-99 per i Baschi, al termine di una partita equilibrata che ha visto gli ospiti sempre in controllo ma senza riuscire mai a dare il colpo di grazia agli avversari. Partita immensa di Larkin, 30 punti e 6 assist, Mvp indiscusso, ma va evidenziata anche la splendida prestazione di Bargnani. Finalmente protagonista il mago che mette a referto 18 punti e 5 rimbalzi. Vittoria importante per Baskonia, Saragozza vede la propria situazione di classifica complicarsi, ora è a una sola vittoria di distanza dal penultimo posto.

Bilbao passa senza troppi problemi fuori casa contro Manresa, fanalino di coda. Partita in mano ai Baschi fin dall’inizio, con i padroni di casa che non riescono in alcun modo ad impensierirli. Manresa si limita a contenere il divario sul tabellone, fino al 79-86 finale. Migliori in campo Mumbrù e Bamforth, 20 punti il primo e 19 il secondo, entrambi 3/5 dall’arco. Vittoria con la quale Bilbao supera Andorra e aggancia la zona play-off, Manresa invece resta ancorata all’ultimo posto solitario in classifica.

Murcia supera in casa il Real Betis con il punteggio di 92-80  al termine di un match sempre in mano ai padroni di casa che prendono le distanze a cavallo tra il primo e il secondo tempo e contengono il tentativo di rimonta degli Andalusi nel quarto periodo. Top scorer Radovic con 22 punti a referto (8/10 dal campo) e 26 di valutazione. Murcia trova così un successo importante in chiave salvezza, che gli permette di staccare Joventut e Monbus, che occupano il penultimo posto e sono distanti solo una vittoria.

Valencia-Joventut 77-72
Monbus-Andorra 86-84
Murcia-Real Betis 92-80
Estudiantes-Barcellona 83-81 (ot)
Fuenlabrada-Tenerife 61-85
Real Madrid-Gran Canaria 81-93
Saragozza-Baskonia 88-99
Manresa-Bilbao 79-86

V S
1 Iberostar Tenerife 16 5
2 Real Madrid 15 5
3 Valencia Basket Club 15 5
4 Baskonia 15 6
5 FCB Lassa 14 6
6 Unicaja 13 7
7 Herbalife G. Canaria 13 8
8 RETAbet Bilbao B. 11 10
9 MoraBanc Andorra 10 10
10 Movistar Estudiantes 9 12
11 Montakit Fuenla 9 12
12 UCAM Murcia CB 7 14
13 Tecnyconta Zaragoza 7 14
14 Real Betis E. Plus 7 14
15 Divina Joventut 6 15
16 Rio Natura Monbus 6 15
17 ICL Manresa 3 18
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy