Liga ACB – Il Real rialza la testa, batte Baskonia e porta la serie sull’uno a uno

Liga ACB – Il Real rialza la testa, batte Baskonia e porta la serie sull’uno a uno

Gara due equilibratissima nel primo tempo, il parziale di 31-13 del terzo periodo però regala il punto del pareggio ai Blancos.

di Federico Di Domenico

Dopo la vittoria nella tiratissima gara uno Baskonia si presenta a Madrid per replicare la prestazione del primo match e ipotecare il titolo. Il Real inizia il match con Doncic in panchina, giocano Carroll, Campazzo, Tavares, Reyes e Taylor. Per gli ospiti solito quintetto formato da Timma, Vildoza, Shengelia, Janning e Poirier.

Inizio di match scoppiettante con un gioco da tre punti di Reyes al quale risponde Shengelia dall’arco. Nei primi minuti si segna solo da tre punti, i padroni di casa colpiscono da tre punti con Tavares prima e con Carroll poi, per gli ospiti colpiscono anche Janning (in grado di chiudere il primo tempo con il 5/5 dall’arco) e Vildoza. Il primo vantaggio importante è di Baskonia, dopo 7 minuti di gioco le tre triple consecutive di Janning, i tre liberi messi a segno da Huertas e un canestro da sotto di Voigtmann fissano il punteggio sul 17-27. 5 punti onsecutivi di Tavares e Fernandez permettono al Real di riavvicinarsi e costringono coach Martinez a fermare il cronometro. Baskonia rientra in campo agguerrita e risponde con un contro-parziale di 6-0 che porta i Baschi al massimo vantaggio sul 22-33. Ayon e Thompkins non ci stanno e riescono a ricucire lo strappo, il primo periodo si chiude così sul 28-33.

Llull riporta subito le squadre a contatto, con il canestro del 32-33 dopo un minuto di gioco e da inizio ad una fase equilibratissima del match in cui le squadre si rispondono colpo su colpo. Un tiro dalla distanza di Thompkins permette al Real di rimettere il naso avanti sul 41-40, a metà secondo periodo. Il Real continua a colpire da fuori con Thompkins e Tavares, ma un ispiratissimo Janning non ci sta e impatta il risultato sul 52 pari con cui si chiude la prima metà di gara.

Nel terzo periodo il match subisce una svolta decisiva. Parziale impressionante del Real che di fatto ipoteca gara due. Nei primi 5 minuti del secondo tempo i blancos colpiscono in tutti i modi possibili e difende alla perfezione, costruendo un fondamentale 18-3 di parziale che fissa il punteggio sul 70-55. Baskonia tenta di rispondere ma 6 punti di fila di cui 4 di Reyes fanno aumentare di nuovo il divario, con il massimo vantaggio toccato prima sul 77-57 e poi sull’81-60. Il terzo periodo si chiude con il punteggio di 83-65. Impressionante la prova offensiva del Real, capace di mettere a referto 81 punti nei primi tre quarti.

Nell’ultimo quarto Baskonia tenta una reazione d’orgoglio  ma non basta, è troppo profondo il solco scavato nel terzo periodo dai padroni di casa. Sale in cattedra Carroll, un po’ in ombra rispetto a gara 1, e per gli ospiti risponde un implacabile Diop. A meno di tre minuti dal termine del match, sul punteggio di 98-84 per i padroni di casa, gli ospiti firmano un 7-0 di parziale con Granger e Timma quando ormai è troppo tardi, e gara 2 si chiude con il punteggio di 98-91. La serie domenica si sposta a Baskonia.

 

REAL MADRID-BASKONIA 98-91 (1-1)

Real Madrid: Campazzo 6, Carroll 16, Tavares 4, Taylor 9, Reyes 11, Causeur 2, Randolph, Fernandez 5, Doncic 11, Ayon 14, Llull 4, Thompkins 16.

Baskonia: Vildoza 7, Timma 4, Janning 18, Poirer 12, Shengelia 5, Voigtmann 2, Malmanis 3, Huertas 11, Beaubois 2, Diop 16, Garino 3, Granger 8.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy