Maurizio Buscaglia nuovo coach Hapoel Holon: “Voglio che i giocatori sfruttino il loro talento”

0

I vincitori dell’ultima Balkan League, gli israeliani di Hapoel Holon, hanno deciso di puntare su Maurizio Buscaglia, allenatore italiano visto a lungo a Trento e poi anche a Reggio Emilia. Ora una nuova esperienza, con una squadra che punta in alto sia in Winner League sia in Champions League. Ha rilasciato un’intervista all’emittente Sport5, ecco i punti salienti:

“Essere allenatore è la mia vita e penso che sperimentare un nuovo stile di vita, un nuovo campionato, una nuova nazione e una nuova organizzazione sia fondamentale per la mia crescita. Voglio vivere le persone, le abitudini qui. Voglio vedere, ascoltare, imparare e sentire l’atmosfera che si vive qui in Israele, sia dentro che fuori un campo da basket”.

Riguardo alla sua nuova squadra e agli obiettivi, rivela: “Ovviamente vincere è importante, ma voglio che i miei giocatori sfruttino il loro talento, ma che siano anche in grado di prendere le decisioni giuste al momento giusto”.

Poi sul suo predecessore Stefanos Dadas: “Io e lui siamo diversi nel modo di allenare, ma voglio continuare a mantenere la mentalità vincente e l’atmosfera giusta che anche lui, con il suo lavoro, ha creato qui a Holon”.

Infine, la “novità” di questa stagione sarà il ritorno del pubblico nei palazzetti: “Non vedo l’ora di vedere i tifosi perché li conosco dal passato. Voglio vederli tutti con la maglia addosso, che per loro è come una seconda pelle. E poi chissà…Se giocheremo bene, forse potremmo sognare l’Eurolega!”