Olimpia Milano, coach Messina: “Serviranno rimbalzi, precisione e sacrificio contro Baskonia”

0
Ettore Messina

È l’ultima partita al Forum del 2023, l’anno della terza stella. Si tratta anche dell’ultima del girone di andata di EuroLeague in cui l’Olimpia ha raccolto meno di quanto avrebbe voluto e forse dovuto viste le due sconfitte al supplementare o l’epilogo della gara di Berlino. Ma proprio per questo sarebbe importante riuscire a battere Baskonia nell’ultima uscita senza Shabazz Napier tra i giocatori utilizzabili (lo diventerà il 2 gennaio ad Atene). Sfida di metà stagione ma molto importante per un’Olimpia che ha vinto due delle ultime tre, gioca quattro delle prossime cinque in casa e quindi deve eseguire adesso la sua mossa per risalire la classifica. Baskonia però è avversario insidioso. Dopo aver sostituito il coach Joan Penarroya riportando a Vitoria il navigato Dusko Ivanovic, ha vinto sei gare su sette e ha appena espugnato Istanbul. Nelle ultime gare non ha avuto il lungo tiratore Matt Costello ma a Milano ci sarà. La squadra di Ivanovic conta sul miglior rimbalzista di EuroLeague al momento (Tadas Sedekerskis), sul secondo realizzatore (Markus Howard) e su due giocatori multidimensionali come la guardia Codi Miller-McIntyre e Chima Moneke, ex MVP della FIBA BCL poi brevemente a Sacramento e lo scorso anno passato da Monaco, un’ala grande di energia che ha pochi centimetri ma tanta vivacità e adesso tira anche da tre con efficacia. L’Olimpia dovrà giocare un’altra gara con rotazione degli esterni ridottissima, con Diego Flaccadori in regia (10.0 punti, 3.0 assist e 10/18 da due nelle ultime tre), sostenuto dai vari Devon Hall, Billy Baron pur non al meglio e Giordano Bortolani.

NOTE – EA7 Emporio Armani Milano-Baskonia si gioca giovedì 28 dicembre, alle 20:30, al Mediolanum Forum. Clicca qui per acquistare i biglietti.

GLI ARBITRI – Mehdi Difallah (Francia), Gytis Vilius (Lituania), Josip Radojkovic (Croazia).

COACH ETTORE MESSINA – “Baskonia è una squadra in salute, che gioca con fiducia, molto aggressiva in difesa e predilige i ritmi alti in attacco dove riceve moltissimo dai due tiratori di punta, Howard e Marinkovic, che eseguono 16 tiri da tre a partita. Noi siamo in condizioni di emergenza, per cui saremo chiamati ad un’altra prova di sacrificio estremo in cui dovremo aiutarci a vicenda sia in difesa che in attacco, giocare con precisione e tentare il più possibile di controllare i rimbalzi”.

Uff stampa Olimpia Milano