Preview CSKA – Barcelona: Cosa aspettarsi dal big match di EuroLega

Ripercorriamo per sommi capi il girone d’andata di CSKA e Barcelona, prime due forze dell’EuroLega, cercando di individuare quelli che possono essere i punti chiave del match in programma stasera.

di Francesco Iorio

Cos’è cambiato dall’ultima volta? Era il primo Ottobre 2020 quando Barcelona e CSKA inaugurarono la stagione d’EuroLega, in una sfida che ha visto i catalani vincitori dopo esser stati avanti per tutta la gara. A Mosca quella sera mancava Nikola Milutinov e una prestazione in chiaroscuro di Mike James di certo non aiutò. Le prime difficoltà del neo centro, hanno contribuito ad un inizio di stagione altalenante da parte di un CSKA che ha incassato ben tre sconfitte nelle prime cinque. Da lì però, James ha iniziato a carburare (guadagnandosi con voto unanime l’MVP di metà stagione da parte della redazione), e con lui tutto il CSKA, che collezionerà dalla sconfitta con la Stella Rossa ben 11 vittorie su 12 gare.

Le straordinarie prestazioni dell’ex Olimpia e un dominio sotto canestro contro tutti, consentono ai capitolini di prendersi con prepotenza il primo posto, ai danni di un Barcelona che, dopo un super inizio di EuroLega da 9 vittorie nelle prime 10, paga qualche sconfitta di troppo nel finale del girone di andata.

Stasera agli ospiti mancheranno quelli che all’andata furono i migliori realizzatori: Nikola Mirotic  Brandon Davies (ai box dal 22 dicembre per un problema al polpaccio). Senza i due lunghi, limitare un Milutinov da 6 doppie doppie nelle ultime 7 partite sarà per Barcelona un’ardua impresa, così come sarà difficile cercare di arginare il dominio a rimbalzo col quale Mosca ha stravinto le ultime partite. Dato lo svantaggio in the paint, sarà fondamentale per i blaugrana liberare bene i propri tiratori dall’arco, Kuric e Abrines su tutti.

Ad ogni modo, a prescindere da chi uscirà con una W dalla Megasport Arena, questa sera non si avrà il nome della regina d’Europa per l’annata in corso. CSKA (15-4) – Barcelona (13-6) rappresenta da sempre una classica per l’EuroLega. Quest’anno le due squadre sono delle vere e proprie corazzate, considerate da tutti – o quasi – tra le grandi favorite. Da qui a dire che la gara in programma alle 18:00 sarà un’anteprima della finale del 30 maggio, di tempo ne dovrà ancora passare. La certezza è, invece, che stasera nessuno dei due titani ha voglia di perdere.

Getty Images

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy