In ricordo del Mozart del basket, Dražen Petrović

Il genio croato del basket avrebbe spento proprio oggi le 56 candeline. Scomparso prematuramente in un incidente stradale di ritorno dalla partita giocata con la sua nazionale contro la Polonia, si è fatto apprezzare come uno dei più talentuosi giocatori europei di tutti i tempi.

di Mitja Stefancic

Proprio oggi Dražen Petrović avrebbe compiuto 56 anni. Chissà, forse lo avremmo trovato dietro la scrivania di qualche famoso club cestistico europeo, oppure incravattato a dettare gli schemi del Cibona o di qualche altra realtà del basket ex-jugoslavo, o magari in veste di commentatore del basket dei giorni nostri. O più semplicemente a godersi la sua vita in privato. Se solo quel maledetto 7 giugno 1993 non ce l’avesse strappato via per sempre.

Il ricordo del Mozart dei canestri è ancora vivo, destinato a rimanere tale tra coloro che amano la palla a spicchi. A ricordare il campione croato è stato stamane il sito ufficiale dell’ABA Liga, che ha scritto: “oggi festeggiamo con felicità la data di nascita di uno dei più talentuosi giocatori di pallacanestro – il Mozart del nostro bellissimo sport – Dražen Petrović”.

Petrović è nato a Sebenico in Croazia il 22 ottobre 1964. Ha mosso i primi passi da giocatore professionista proprio nella squadra del K.K. Šibenka, per poi passare al Cibona Zagabria, società in cui – a detta di tutti – ha avuto un impatto “impressionante”. Negli anni seguenti il talento croato, considerato in quegli anni il giocatore più forte d’Europa, ha giocato dapprima nel Real Madrid, per poi approdare negli Stati Uniti dove ha indossato le maglie dei Portland Trail Brazers e dei New Jersey Nets.

Ma Petrović si è fatto apprezzare altresì con le maglie della Jugoslavia prima, e con quella della Croazia dopo. A tal proposito, sulla pagina dell’ABA Liga leggiamo: “Dražen ha lasciato un segno indelebile indossando la maglia della nazionale jugoslava, con la quale ha vinto l’oro ai Campionati europei e Mondiali, nonché l’argento alle Olimpiadi. Successivamente è stato nominato il primo capitano della nazionale croata”.

Dražen Petrović è scomparso prematuramente in un incidente stradale fatale il 7 giugno 1993, a seguito della scelta di ritornare in Croazia in automobile da una partita di qualificazione contro la Polonia. In quell’ultima partita il campione croato ha messo a referto 30 punti.

Fonte: http://www.drazenpetrovic.net/
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy