Serbia: la Stella Rossa liquida il Partizan e si aggiudica la “Radivoj Korać” Cup

0
Fonte: sito istituzionale KK Crvena Zvezda (kkcrvenazvezda.rs)

Non è stata una passeggiata. Ma alla truppa di coach Dejan Radonjić non è costato nemmeno troppi sforzi il successo nella finale di coppa. Ieri notte Kalinić & co. hanno dominato in lungo e in largo gli eterni rivali del Partizan, conquistando così il primo obiettivo stagionale.

Il match dell’assegnazione della Coppa della Serbia, che dal 2003 prende il nome Coppa “Radivoj Korać” in memoria del cestista jugoslavo, si è svolto nel palasport della città di Niš.

KK Crvena Zvezda mts – Partizan NIS 85 – 68

I ragazzi in canotta bianco-rossa hanno iniziato l’incontro in maniera molto decisa, piazzando un parziale iniziale che al 5° minuto segnava 10-0 sul tabellone. Il parziale ha scosso gli avversari guidati in panchina da Željko Obradović, ma evidentemente non abbastanza: la Stella Rossa ha continuato a condurre la gara per tutto il primo tempo, portandosi avanti anche di 20 lunghezze e oltre.

Nel terzo quarto c’è stata l’espulsione di Dejan Radonjić sulla panchina biancorossa, a seguito di due tecnici. Ma nemmeno questo fatto ha cambiato il proseguo della sfida, condotta agevolmente in porto da Nikola Kalinić e compagni. In questa circostanza il Crvena Zvezda si è dimostrato semplicemente più forte rispetto al Partizan.

Durante la serata tra i biancorossi sono stati particolarmente produttivi il menzionato Kalinić (18 punti), Hollins (15), Wolters (14) e l’ex Virtus Bologna Stefan Marković (13 punti) – quest’ultimo, a detta di alcuni, rappresenta la vera chiave di lettura per comprendere il dominio in campo dei biancorossi. Dall’altro lato, nonostante la sconfitta tra le fila di coach Obradović si sono distinti Lessort con 19 punti, Kevin Punter (14) e Moore (11).

Con questo successo la Stella Rossa ha bissato il successo dell’anno scorso, mentre in precedenza, cioè dal 2018 al 2020, la coppa serba è stata conquistata dal Partizan. Entrambe le compagini hanno alzato la coppa al cielo 8 volte.