Top16 7DAYS EuroCup: Partizan Nis a marce ingranate, Trento affonda in casa dei serbi

Ha avuto inizio alle 20:30 di mercoledì 13 gennaio 2021 il Round 1 di Top 16 di 7DAYS EuroCup per quanto riguarda la Dolomiti Energia Trentino ed il Partizan NIS Belgrade.

di Maddalena Vettori

Al via mercoledì 13 gennaio 2021  la prima giornata delle Top 16 del Gruppo F di 7DAYS EuroCup: sono scesi in campo alle 20:30 alla Hala Aleksandar Nikolić di Belgrado la Dolomiti Energia Trentino ed il Partizan NIS Belgrade.

QUINTETTO BASE PARTIZAN NIS: Miller-McIntyre, Paige, Dangubic, Thomas, Mosley
QUINTETTO BASE TRENTO: Browne, Morgan, Forray, Maye, Williams

La Dolomiti Energia, orfana di Kelvin Martin rimasto a Trento per un fastidio alla coscia sinistra, è arrivata a questo match senza aspettative ma con tanta voglia di tornare a fare bene.

Ed infatti la squadra trentina inizia veloce in attacco seppur sbagliando canestri che sarebbero stati utili per partire con un certo vantaggio con una squadra del calibro del Partizan (che tra i propri giocatori vanta Rashawn Thomas e Codi Miller-McIntyre). I serbi approfittano delle imprecisioni del team trentino e si portano in vantaggio per 6-0. È poi Gary Browne a rompere il ghiaccio per Trento ed a mettere a segno una tripla ben supportato poi dal +2 di JaCorey Williams. Il Partizan, però, grazie anche alle belle giocate di Paige, Zagorac e Miller-McIntyre vede chiudersi il primo quarto per 24-16.

Trento, che nei primi 10 minuti di gioco aveva forse fatto troppo affidamento ai tiri da tre, sembra aver ritrovato un buon equilibrio nel gioco di squadra. Grazie ai punti utili di Pascolo, Ladurner e Mezzanotte, Trento arriva poi al -9 a circa metà del match. L’ottima difesa della Dolomiti Energia contrasta l’avanzata dei serbi, peccato però per gli errori di Browne a Maye che non permettono all’Aquila Basket di accorciare il distacco col Partizan. La pausa lunga arriva con 35-20 per il Partizan.

Maye e Williams mettono subito a segno punti utili, nonostante il Partizan raggiunga la quota 40 punti mentre Trento rimane a -14. Mosley, Paige e Thomas trascinano il Partizan in un gioco molto aggressivo e compatto allo stesso tempo: per questo Trento, che in attacco si trova in difficoltà, fatica a trovare spazio per andare a canestro. 54-30 per i serbi alla fine del terzo quarto.

Perkins (alla prima partita in maglia europea col Partizan) e Paige gestiscono le prime azioni di questi ultimi 10 minuti mentre per Trento “il solito” Forray è il giocatore che si dimostra gladiatore nel continuare a lottare sempre e comunque anche quando il punteggio vede un grande divario con gli avversari. Conti, Browne e Williams aiutano Trento ad ingranare le marce per cercare di accorciare la distanza tra le due squadre. Gli sforzi dei bianconeri però non sono abbastanza e, alla fine, vince la squadra di casa per 71-43.

Trento (43): Williams 15; Browne 7; Forray 0; Ladurner 2; Maye 5; Conti 2; Morgan 0; Sanders 4; Mezzanotte 5; Pascolo 3
Partizan Nis (71): Miller-McIntyre 9; Paige 9; Mosley 12; Thomas 5; Dangubic 8; Zagorac 5; Mika 4; Stefanovic 0; Velickovic 0; Perkins 11; Jankovic 8; Trifunovic 0
(24-16; 11-4; 19-10; 17-13)

MVP Basketinside: William Mosley

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy