VTB League, il CSKA Mosca si conferma campione

VTB League, il CSKA Mosca si conferma campione

La squadra moscovita nella finalissima ha battuto il Khimki nel derby cittadino.

di Ario Rossi

La stagione di VTB League si è decisa nella Final Four di questo weekend. In finale se la sono giocata CSKA e Khimki, prima e sesta forza della stagione regolare, le quali in semifinale hanno battuto rispettivamente Zenit e UNICS.

Per arrivare fino alle Final Four, ecco come sono finite le serie di Playoffs per le quattro protagoniste del weekend moscovita.

Tutto facilissimo per il CSKA Mosca che ha liquidato gli unici non russi arrivati alla postseason, i lettoni del VEF Riga, con oltre 100 punti di media in tre gare. 3-0 anche per lo Zenit San Pietroburgo sull’Avtodor Saratov, mentre altro cappotto – ma sicuramente più inaspettato – arriva da Kuban, dove il Lokomotiv si è fatto battere due volte in casa, prima che il Khimki chiudesse agevolmente in gara-3 di fronte al proprio pubblico. Unico 3-1 è quello tra UNICS Kazan e Nizhny Novgorod, con i bianconeri che sono riusciti a strappare il fattore campo in gara-2 ma l’hanno subito riperso nella partita successiva vinta da Kazan al fotofinish 94-95; i rossoverdi hanno poi chiuso la serie agilmente in gara-4 sempre in trasferta.

Prima delle finali di domenica sono stati dati i premi individuali: miglior marcatore Shved con 22.3 punti di media, miglior giovane il talentuoso statunitense Isaiah Briscoe con 22 punti di media al Kalev/Cramo, Stevan Jelovac del Nizhny Novgorod ha vinto il premio per la miglior prestazione dell’anno (49 punti proprio contro gli estoni), Dmitry Kulagin del Lokomotiv Kuban è il miglior difensore dell’anno, Jamar Smith del UNICS Kazan ha vinto il premio di sesto uomo, Dimitris Itoudis del CSKA miglior allenatore. Infine sempre del CSKA è il miglior giocatore dell’anno: Nando De Colo ha chiuso la stagione con 17 punti, 4.1 assist e 1.2 rubate di media  con oltre il 60% da 2 e quasi il 50% da oltre l’arco.

VTB League

Nella prima semifinale, il CSKA ha steso lo Zenit San Pietroburgo 84-67 grazie ad una grandissima prestazione di Sergio Rodriguez, con tutti i suoi 21 punti arrivati nella prima metà di gara, chiusa dai suoi avanti 44-30. Per il resto della partita i rossoblu hanno controllato il match senza problemi, riuscendo anche a far rifiatare i titolari.

Nell’altra semifinale, è stata Shved-time. 36 punti per la stella russa sono record per i playoffs di VTB League e soprattutto hanno scavato il solco a metà dell’ultimo quarto, che ha toccato anche il +14. Kazan però è tornato sotto subito. In un finale infuocato un layup e due liberi di Charles Jenkins hanno chiuso la partita in favore dei moscoviti.

VTB League

Nella finale 3-4 posto, UNICS mai in partita e vittoria facile dello Zenit, grazie ad una grande prestazione di Kyle Kuric autore di 29 punti. Kazan mai avanti, mentre San Pietroburgo conduce anche di 21 punti prima di chiudere sul 93-79.

Nella finalissima, il CSKA Mosca ha avuto vita abbastanza facile contro l’ex di turno Alexey Shved (21 punti e 9 assist) ed il suo Khimki. 20 di Higgins e 33 punti e 15 assist della coppia De Colo-Rodriguez sono bastati per dare già il +13 a metà gara. Nel terzo quarto il Khimki torna a contatto (57-50) ma lì il CSKA dà di nuovo la spallata al match tornando sempre sopra la doppia cifra. La squadra dell’Armata Rossa si porta anche a +17 nell’ultimo quarto, che serve solo come passerella finale per i rossoblù verso il settimo titolo VTB League consecutivo. Sergio Rodriguez è stato eletto MVP delle Final Four: 36 punti e 14 assist in due partite, tirando 6/7 da 2 e 7/14 da 3 nel weekend moscovita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy