VTB League, QF – G1: vincono tutte le favorite. A valanga il CSKA Mosca di Hackett

0
VTB League

Prima gara dei Quarti di Finale in VTB League, dove scendono in campo tutte le super potenze viste anche in EuroLeague e EuroCup. Qui di seguito il recap completo.

LOKOMOTIV KUBAN – KHIMKI MOSCA 89-80 (1-0 Kuban)

Soffre tantissimo il Kuban del fresco MVP Mantas Kalnietis. Il Khimki comanda per oltre 20 minuti con il duo McCollum e Shved a seminare il panico nella difesa avversaria. La sfortuna del Khimki è che le partite durano 40 minuti e che la benzina sia finita troppo presto. Nel terzo e soprattutto ultimo quarto, la squadra di Kuban ingrana la quarta. Kuzminskas e Williams-Goss sono onfire e completano la rimonta vincente, dopo essere stati sotto anche di 13 punti. Doppia doppia per l’ex Jazz Williams-Goss, autore dell’ennesima super prestazione che giustifica l’enorme interesse dei club di EuroLega nei suoi interessi. 1-0 Kuban, si torna in campo tra due giorni a Mosca con il primo match point a disposizione per Kalnietis e compagni.

CSKA MOSCA – NIZHNY NOVGOROD 84-59 (1-0 CSKA)

Domina il CSKA, anche se col brivido di un pessimo secondo quarto. Il CSKA gioca un buonissima partita per 30 minuti, dove concede pochissimo in difesa e attacca con grande fluidità. Ottima prestazione di squadra e nessun giocatore dominante per gli uomini di Itoudis, dove trovano la doppia cifra Lundberg, Kurbanov, Voigtmann, Clyburn e Shengelia. Buona prestazione anche per Daniel Hackett che segna 8 punti, con 1 rimbalzo e 2 assist. Poco da salvare per un Nizhny Novgorod ancora scosso dall’eliminazione ai Quarti di Champions League.

ZENIT SAN PIETROBURGO – PARMA PERM 86-66 (1-0 Zenit)

Kevin Pangos guida, come ci ha già fatto vedere spesso in questa stagione, uno Zenit che pende dalle sue mani. Il canadese sfiora la doppia doppia (17 punti e 8 assist) ed è protagonista di un asse con Tarik Black che fa malissimo al Parma Perm. Come visto per le altre due squadre, decisiva la parte di gara per gli uomini di Xavi Pascual. Si salva nel Parma Perm il lituano Zukauskas con 15 punti, in una squadra che sembra nettamente inferiore ai giocatori di San Pietroburgo.

UNICS KAZAN – ZIELONA GORA 87-60 (1-0 Kazan)

Nessun dubbio nell’ultima partita di giornata che chiude il “giro” delle Gare 1. Il Kazan domina dall’inizio alla fine, in una prestazione super in entrambi i lati del campo. Gli uomini di Tabak segnano solo 60 punti dal campo, faticando tantissimo a trovare la via del canestro. Okaro White MVP di giornata per il Kazan, in una giornata in cui segnano quasi con tutti con estrema facilità. Appuntamento fra 2 giorni in Polonia, dove i prossimi partecipanti della EuroLeague hanno già l’opportunità di chiudere i conti.