VTB – Playoff: Crollo CSKA, è 0-2 e adesso si fa dura

0
www.vavel.com

Con la testa (e non solo) già in quel di Assago, dove venerdì prossimo saranno impegnati nell’appuntamento che vale una stagione, coach Messina e i suoi incappano in un clamoroso e inaspettato doppio k.o. interno contro quella squadra che l’anno scorso aveva ceduto a Krstic e soci solo nell’atto finale del torneo.
La Lokomotiv Kuban, nella serie di quarti di finale che si prospettava più equlibrata, si porta già sul 2-0 dopo i primi 2 match e dopo la Final4 di Assago, avrà l’occasione di chiudere i conti tra le mura amiche, prospettando per i moscoviti un’eliminazione che farebbe non poco rumore.
Nel primo match, che aveva visto una partenza sprint del CSKA (20-6 nel primo quarto), si sono lentamente sgretolate le certezze che avevano accompagnato l’Armata Rossa per tutta la stagione. La Lokomotiv inesorabilmente recuperava punto su punto (8 punti recuperati tra 2° e 3° quarto), per poi piazzare il break decisivo nel periodo di chiusura, con un parziale di 26-16 che permetteva al quintetto di coach Pashutin di chiudere sull’87-83 e di fatto ribaltare il fattore campo.
Sembrava un k.o. “quasi” indolore, con la prospettiva di pareggiare subito e provare a fare il colpaccio a Krasnodar.
Nella seconda partita, a distanza di 24 ore, invece accade quello che non ti aspetti. Ad un primo tempo tutto sommato in equlibrio (chiuso con un +3 per gli ospiti), ha fatto seguito un vero e proprio crollo nel terzo periodo: 27-11 per i rossoverdi, con il CSKA che non riusciva più a ricucire l’enorme disavanzo accumulato fino a quel punto (66-81 il finale).
Mattatori in entrambi i match Marcus Williams e Krunoslav Simon, a referto con 22 e 16 punti in gara1 e 24 e 18 in gara2.
La stagione del plurititolato CSKA adesso è appesa ad un filo, almeno per quel che riguarda la VTB. Il rischio di concludere l’annata con un pesante “zero” alla voce titoli vinti (da ricordare l’altrettanto clamorosa eliminazione nei quarti di finale della coppa di Russia per mano del modesto Volgograd) non era neanche presa in considerazione ai nastri di partenza e la strategia di puntare tutto su un torneo affascinante, ma rischioso, come l’Eurolega (l’esito delle 2 ultime Final4 siano da monito) ha, per il momento, dimostrato di poter costare molto caro.

I tabellini:

CSKA Mosca 83-87 Lokomotiv Kuban (20-6, 24-27, 23-28, 16-26)
CSKA Mosca: Krstic 16, Weems 12, Teodosic 12, Kaun 9, Micov 8, Fridzon 7, Hines 7, Vorontsevich 6, Khryapa 6.
Lokomotiv Kuban: Williams 22, Brown 20, Simon 16, Maric 12, Ponkrashov 8, Hendrix 4, Likhodei 3, Kalnietis 2.

CSKA Mosca 66-81 Lokomotiv Kuban (15-20, 20-18, 11-27, 20-16)
CSKA Mosca: Weems 16, Vorontsevich 13, Krstic 11, Fridzon 10, Khryapa 6, Kaun 5, Pargo 3, Teodosic 2.
Lokomotiv Kuban: Williams 24, Simon 18, Maric 12, Brown 8, Kalnietis 7, Hendrix 6, Likhodei 4, Ponkrashov 2.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here