VTB United League, ultima giornata: Il Neptunas e Minsk salutano con una vittoria. Donetsk sesto

0

Dopo un turno di quasi totale riposo dedicato alle coppe europee (si è giocato solo a Nymburk dove il CSKA ha sconfitto in scioltezza il Cez con il risultato di 63 a 76), è ripresa la VTB United League 2012-2013 e si è disputato l’ultimo turno della regular season. Nell’anticipo di giornata gli ucraini di Donetsk, grazie ad un Ramel Curry da 22 punti e 6 assist, superano i russi dello Spartak San Pietroburgo e agguantano il sesto posto in graduatoria e di conseguenza la post season. Alla Zalgirio Arena, i padroni di casa dello Zalgiris Kaunas si dimenticano delle problematiche finanziarie che li attanagliano da tempo e battono l’ammazza grandi Nihzny Novgdorod (79-72). 18 punti e 7 rimbalzi per uno stratosferico Mindaugas Kuzminskas. Lo Tsmoki Minsk abbandona la competizione con una vittoria, la terza di questa sua VTB non molto esaltante. A fare le spese di questo rigurgito d’orgoglio dei bielorussi è stato ancora una volta il Cez Nymburk (71-63). In evidenza la combo americana Tierre Brown con 18 punti. Il VEF Riga di un monumentale Kaspar Berzins (20 punti + 13 rimbalzi) chiude una stagione regolare vissuta da “Cenerentola” con un successo al fotofinish contro lo Spartak San Pietroburgo (95-98), fresco conquistatore della finale dell’Eurocup (ha battuto Valencia in semifinale e sfiderà Bilbao a Charleroi). Tutto semplice per l’UNICS Kazan, che con un perentorio 80 a 48 (15 punti, 2 rimbalzi e 4 assist per Chuck Eidson) schianta il PGE Turow e, grazie al primo posto nel girone A ottenuto in coabitazione con il Khimki, accede direttamente ai quarti di finale dove incontrerà la vincente di VEF-Astana. Il CSKA si libera senza troppi patemi del Triumph (82-62, 17 punti per il Top Scorer Sonny Weems) e vola anch’esso ai quarti dove attenderà la vincitrice del derby che si giocherà proprio tra i russi del Triumph e quelli del Krasnye Krilya. Il Lietuvos porta invece a casa i due punti nel match senza ambizioni di classifica disputato contro l’Azmovash Mariupol (75-56). Serata di gloria per l’ex napoletano Janis Blums che manda a referto 18 punti. Prezioso successo dell’Astana del nostro Matteo Boniciolli che si impone con il finale di 85 a 81 sul già eliminato Kalev (20 punti, 7 rimbalzi e 3 assist per un indemoniato Rush) e festeggia la qualificazione ai playoff. Un Marius Runkauskas molto preciso (20 punti con 5 su 8 da oltre l’arco dei tre punti) regala il “gol della bandiera” al Neptunas che finisce la stagione sconfiggendo l’Enisey per 77 a 63. Infine, da segnalare la vittoria mozzafiato del Khimki che, con questi due punti conquistati al fotofinish ai danni dell Krilya (82-81), conservano la vetta del girone e si preparano al meglio per la seconda parte della stagione che comincerà a Maggio  

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here