ESCLUSIVA – Salvatore Genovese si racconta ai taccuini di Basketinside

0

Abbiamo incontrato Salvatore Genovese, chi è di Bologna se lo ricorderà sicuramente, per fare due chiacchere sulla Fortitudo e sulla sua nuova società: la “BGT Sport Company”.

Rivederti dopo tre anni, da quella epica serie con Forlì, fa molto piacere. Cosa ti porti dentro di quell’annata?

Posso dire con fermezza che quella è stata l’esperienza che più mi ha segnato dal punto di vista professionale e non solo. E’ stata una stagione, seppur sciagurata per l’epilogo estivo, partita bene e finita in crescendo, dalla Summer Cup alla Coppa Italia Dilettanti, per arrivare al tiro di Malaventura. Quando sono arrivato sapevo di dover giocare per una squadra con grandi ambizioni, una storia importante e una calorosa piazza al seguito, ma mai avrei pensato di finire in qualcosa che è più di una squadra. Il pubblico, in particolare la Fossa Dei Leoni, la rende unica.

Inoltre giocare al fianco di professionisti come Lamma, Cittadini, Malaventura, Gigena e Muro, ed essere allenati da un coach come Alex Finelli mi ha fatto crescere notevolmente come giocatore.

E dei fatti degli ultimi tre anni sai qualcosa? Hai seguito le vicende?

Ho seguito tutto, è l’ho vissuta anche male, con sofferenza. Pensare che quel pubblico che era a Forlì il 16 giugno si stava facendo la guerra è stato un colpo al cuore. Ma per fortuna ora è tutto passato, la Fortitudo è tornata e direi che ci siamo. So che la priorità del tifoso fortitudino, soprattutto dopo tre anni di inesistenza, non è vincere subito, mi sento però di dire che da ora non si deve più scherzare: in campo c’è la Fortitudo, e come tale dovrà sempre lottare per i vertici e tornare al più presto ai livelli che le competono.

Quest’anno hai giocato a Scauri in Dnb disputando un eccellente campionato, cosa ti riserva il futuro?

Posso dirvi in esclusiva che ho appena firmato per i Roseto Sharks che disputeranno la prossima Legadue Silver e sono molto contento di questa opportunità che mi è stata offerta. Mi sento pronto e molto stimolato a fare bene in questa nuova avventura in Abruzzo. Vi svelo un aneddoto: quando ero piccolo in camera mia avevo attaccato in camera mia un poster che ritraeva la Roseto di Mario Boni e Leonardo Busca – il quale tra l’altro è uno dei principali artefici di questa trattativa lampo che mi ha portato agli Sharks – che conquistò la serie A nel 1999-2000 allenata dal mitico Phil Melillo

In questi mesi c’è stata l’opportunità di rivederti

Ad essere sincero si, pensavo di essere contattato dalla Fortitudo. So che cercano persone del posto, ma io sarei comunque stato disposto a sacrifici. Almeno una telefonata dalla dirigenza, siccome son passato di li, la attendevo. Ci sono rimasto un po’ male, ma ora penso soltanto al futuro e sono felicissimo per questa nuova avventura rosetana che mi attende.

Cambiamo discorso, so che la tua società “BGT Sport Company”sta avendo un buon successo, parlacene un po’.

E’ un marchio fondato 14 mesi fa da me, Gek Galanda e Pasquale Iracà con lo scopo di creare eventi dedicati, ad oggi, al basket. Dal prossimo anno ci amplieremo e organizzeremo eventi anche di altri sport come tennis, calcio e pallavolo per fare tre nomi. In pratica siamo un “consorzio” a cui tornei, camp estivi, villaggi ecc. si appoggiano per avere visibilità sul territorio, costi inferiori per i materiali, un ampio bacino d’utenza e soprattutto la garanzia di un servizio che mira all’eccellenza in ambito italiano. Creiamo eventi qualitativamente e quantitativamente importanti legati al territorio, regione per regione. In 14 mesi abbiamo avuto più di mille adesioni (solo per i camp), mosso più di 10mila persone agli eventi delle varie città. Stiamo crescendo a buon passo, dall’anno prossimo abbiamo l’accordo con i maestri del circuito Dunlop (tennis, Ndr) e in tre/quattro anni puntiamo a diventare l’agenzia di eventi sportivi più importante d’Italia. Dal mio punto di vista abbiamo una mentalità aperta e innovativa, abbiamo molti giovani nello staff e siamo attivi su vari canali di comunicazione: oltre ai siti www.bgtbasket.it e www.gekgalandacamp.it saremo infatti attivi da ottobre sul nuovo sito www.bgtsport.it ed avremo webTv, web Radio e uno store online per acquistare i prodotti BGT; in più apriremo centri dove concentrare le nostre attività. Colgo l’occasione per ringraziare tutte le persone che hanno collaborato con noi e che ci hanno dato e  ci stanno dando tuttora una grossa mano a rendere quello che BGT sta diventando. Ci tengo a dire che il nostro primo grande risultato non sono i numeri ma l’impegno che ci stiamo mettendo, ne sono fiero.

Direi che abbiamo detto tutto, è stato un piacere rivederti, grazie per la chiaccerata e buona fortuna per la tua avventura abruzzese

Grazie a voi, mi ha fatto piacere anche a me. Un saluto ai ragazzi e ai lettori di BasketInside.