Luka Doncic, venuto dal futuro per dominare il presente

La nuova stella del Real Madrid ha avuto un impatto devastante sull’EuroLega: scopriamo come abbia migliorato il gioco dei blancos.

di Massimo Mattacheo, @MaxMattacheo

Strabiliante, incredibile, fenomenale: ormai gli aggettivi per descrivere le prestazioni di Luka Doncic si sprecano. Il classe ’99 è sicuramente il talento emergente dell’intera EuroLega, capace di giocare con la personalità di un veterano in una squadra così competitiva come il Real Madrid.

A inizio stagione c’era grande attesa per capire l’impatto immediato che Doncic avrebbe potuto avere sulla squadra, nel suo primo vero anno da protagonista: il golden boy non ha tradito le attese, cominciando fin da subito a inanellare una serie di prestazioni di assoluto livello che hanno smentito anche i pochi scettici sul suo impatto nei blancos.

Ma che giocatore è Luka Doncic? Si tratta di un playmaker nel corpo di un’ala, dotato di un fisico invidiabile e capace di rendere al meglio in ogni contesto. La sua capacità di ball handling, superiore rispetto a  molti pari ruolo lo rende completo e difficile da marcare per chiunque, la sua visione di gioco e l’abilità nel creare per se stesso e per i compagni permette al Real Madrid di avere una soluzione unica nel panorama europeo.

Getty Images

La personalità, spiccata per una ragazzo di soli 17 anni, non deve stupire: in campo sembra un veterano, il linguaggio del corpo non mente mai: concentrato e solido per l’arco dell’intera gara, ha scalato in breve tempo le gerarchie di Pablo Laso, che non esita a metterlo in campo nei momenti decisivi.

In questa stagione non sono state poche le partite che è stato in grado di risolvere a favore della sua squadra: un esempio su tutti, la gara casalinga contro lo Zalgiris, in cui le sue due triple nel finale hanno definitivamente indirizzato la sfida a favore dei blancos.

Pochi errori e tanta qualità nel suo modo di giocare, la sua atipicità lo rende un atleta capace di spaccare in due le partite: spesso inserito nel quintetto iniziale, il suo rendimento di alto livello ha garantito un miglioramento nel gioco che è sensibile: la scalata del Real in Europa è cominciata nel momento in cui Doncic ha macinato prestazioni importanti in serie.

Si tratta di un giocatore che viene dal futuro per dominare il presente: il suo tempo in Europa probabilmente sarà limitato solo a un paio di stagioni, prima del grande salto in NBA che dovrebbe proiettarlo definitivamente nell’Olimpo dei grandi di questo gioco. L’America è la destinazione naturale di un giocatore così maturo e completo nonostante la giovane età, la sua personalità gli permette di essere un fattore già ora.

E’ un giocatore già pronto per tutti i palcoscenici, potrebbe essere il go-to-guy di qualsiasi squadra europea, un elemento che fa gola a molti ma che il Real si tiene stretto finché potrà. La Rivoluzione del gioco è in atto, un fuoriclasse così in Europa non si vedeva da molti anni: la sua ambizione lo porterà ad essere nel giro di un paio di anni probabilmente il miglior giocatore europeo in circolazione.

L’attacco del Real all’EuroLega in questa stagione è già partito: Doncic sogna e fa sognare, perché il futuro è suo, ma già il presente lo attesta in una dimensione straordinaria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy