Cuore Italia, la Polonia cede al fotofinish e gli azzurri sono alle semifinali dell’Europeo U16

0

Festeggiamenti azzurri, Ph FibaComunque vada, questa nazionale sta portando grossissime soddisfazioni a tutto il paese. Anche oggi hanno dimostrato di avere grande coraggio e grande cuore contro una Polonia che non voleva saperne di mollare, soprattutto quando Wlodarczyk a poco più di due minuti dalla fine ha scritto +3 (74-77) chi non ha avuto veramente paura che i nostri, spremuti fino all’osso, avrebbero rischiato di perderla. Invece no. Sono riusciti grazie al piccolo-grande uomo Federico Mussini ad impattare la partita sul 77 pari con un gioco da tre punti, quindi il redivivo Andrea Spera, servito da uno straordinario Riccardo Rossato, a firmare il controsorpasso. Successivamente ancora Mussini dalla lunetta faceva ½ ma Stawiak con un jumper accorciava nuovamente e mandavano in lunetta Diego Flaccadori che glaciale piazzava 2/2. Ancora Spera furbescamente commetteva fallo che non valeva i liberi polacchi che in 4” non riuscivano a trovare la retina con Zywert e gli azzurrini potevano finalmente festeggiare.

Partita da raccontare ad amici e parenti per i due esterni Mussini e Rossato. Il giocatore di Reggio Emilia ha recuperato 3 palloni servito 3 assist e sparato 20 punti, frutto di un 6/10 da due, 2/3 da tre punti ed anche 2/3 ai liberi, teniamo conto che stiamo parlando di un giocatore che non arriva nemmeno a 180 centimetri di altezza ma è uno dei giocatori che ha le percentuali migliori del tiro dal campo dell’intero torneo. La guardia del basket Lenocino ne ha invece messi 19, con 5 recuperi e ben 7 falli subiti, ma soprattutto segnando anche lui in momenti decisivi del match.

Anche Diego Flaccadori ha portato un contributo vitale alla squadra con le sue due bombe scagliate e con 5 liberi facendo quanto chiesto da Bocchino, Daniel Donzelli silenziosamente ha messo in fila 10 punti con 6 rimbalzi, solito giocatore che in una squadra è essenziale.

Nota negativa per Oliva. Non riguarda assolutamente la partita di oggi, in 25 minuti ha scritto 15 punti e 11 rimbalzi risultando determinante come al solito. Unico grosso problema l’infortunio alla nota caviglia destra, a due minuti dalla fine è uscito per non rientrare negli ultimi decisivi minuti. In fortissimo dubbio per la partita di domani contro la vincente di Francia – Croazia

Primo Quarto

Un primo tempo molto equilibrato, dove l’Italia riesce a limitare i lunghi avversari vincendo anche la lotta ai rimbalzi grazie ad uno strepitoso Oliva, già vicino alla doppia-doppia in soli 8 minuti, con all’attivo 8 punti e 7 rimbalzi. La partita procede con le due squadre sempre a stretto contatto, con Rossato in forma (7 punti), quando a due minuti dalla fine con il punteggio in parità (18-18) è il momento di Donzelli che con 4 punti consecutivi e due liberi di Flaccadori staccano gli avversari e il periodo si chiude sul 24-18.

Secondo Quarto

La Polonia rientra alla grande nei secondi dieci minuti, in un amen piazza 5 punti ad opera di Stawiak e Pruefer che la riavvicinano prepotentemente (24-23). Poco dopo Oliva commette il terzo fallo dopo nemmeno 11 minuti di gioco, con 7 punti e 9 rimbalzi: un enorme problema per la squadra. Ma qui c’è una grande reazione d’orgoglio dei ragazzi di Bocchino che viene capitalizzata con i 11 punti in fila di Mussini (7 con una tripla) e Donzelli (4 con jumper e lay-up) per il tabellone che dice massimo vantaggio azzurro 33-23. Quando a tre minuti dall’intervallo lungo Flaccadori spara la sua tripla che vale il +9 (41-32)  la Polonia è in netta difficoltà. Ma il coach Miloszewski imbastisce un ottima difesa che manda in tilt l’attacco azzurro che non segna più per più di due minuti e mezzo e Stawiak al 19° minuto segno il 41-40 con la palla in mano. Rientra Oliva che scippa prima il pallone Wlodarczyk e poi segna un buzzerbeater che vale il 43-40.

Terzo Quarto

Nel terzo parziale ottimo inizio di Rossato e di Oliva che allungano in tre minuti sul 49-43 ma Wadowski e Zywert riaccorciano di nuovo, la partita procede a sprazzi, Mastellari con la tripla fa +7 (60-53 al 27° minuto) ma con le unghie e con i denti i polacchi non rimangono mai indietro di una battuta e il parziale si chiude sul 65-63.

Ultimo Quarto

Come descritto sopra la Polonia si fa avanti decisa più che mai a sfilare la partita dalle mani italiane, ma i nostri non si perdono d’animo e il time-out di Bocchino rivitalizza i ragazzi che portano a casa una sudatissima vittoria

Italia – Polonia 82-79

Italia: Mussini 20, Navarini 0, Spera 4, Rossato 19, Oliva 15, Mastellari 3, Flaccadori 11, Lenti 0, Trovato 0 [5 rimbalzi], Picarelli ne, Donzelli 10, Zucca 0. All. Bocchino

Polonia: Pruefer 8, Stawiak 13, K. Zywert 11, Kadej ne, Wlodarczyk 8, M. Zywert 17, Marek 11, Niziol ne, Wadowski 7, Jakubiak 0, Kulka 4, Fatz ne. All. Miloszewski

Francia – CroaziaOre 20:30

Serbia – Spagna 68-67 (Stojanovic 17 punti, Lazarevic 9 punti + 10 rimbalzi + 4 stoppate SER, Gago 17 punti + 6 assist, Garcia 14 punti SPA)
Serbia in semifinale, mentre la Spagna fuori dalla zona medaglie. Decisivo l’ultimo quarto dove gli iberici vanno in bambola e Dokovic con due liberi a 8 secondi dalla fine prima pareggia e poi firma il sorpasso. Nell’ultima azione Lazarevic stoppa Bauza e consegna ai suoi la vittoria. 

Turchia – Germania Ore 18:10

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here