Europei U16: Troppo Oliva, tanti saluti alla Croazia

0

Probabilmente in pochi avrebbero scommesso su una vittoria degli azzurrini impegnati nella prima giornata di questi europei under 16. L’avversaria era la quotata Croazia, che ha tra gli obiettivi proprio quello di portare a casa il trofeo della manifestazione.
L’Italia ha affrontato la Croazia a viso aperto, rispondendo colpo su colpo ai croati, e dopo essere stati sotto anche di 11 punti (sul 20-11) sono stati in grado di rialzarsi e centrare il sorpasso sul finire del terzo periodo per poi condurre fino alla fine, dove il divario tra le due squadre si è allargato oltremodo, fornendo un grande vantaggio sulla differenza canestri (77-63, +14) per quanto riguarda la classifica. Dettagli molto importanti.
Inutile negare che una grande parte del merito per la vittoria va attribuita ad uno straordinario Pierfrancesco Oliva, il talento che milita alla Virtus Siena ha annichilito i suoi coetanei croati con una prova da 27 punti, 13 rimbalzi, 13 falli subiti e 4 recuperi: mostruoso.

Va poi detto che i 13 falli subiti sono valsi ben 16 liberi tentati, di cui 12 realizzati (il doppio di quelli seganti da tutti i croati, 6/12), mentre i 13 rimbalzi hanno portato a 4 rimbalzi offensivi, quindi quattro azioni in più per poter segnare.
A centrare il primo vero sorpasso italiano è stato però Donzelli che al 28° minuto ha infilato un jumper dalla media per il +1 momentaneo (45-44 recitava il tabellone luminoso).  Il giocatore di proprietà di Cremona ha retto anche lui benissimo l’impatto sotto canestro regalando una doppia doppia a coach Bocchino fatta di 17 punti e 12 rimbalzi conditi anche da 8 falli subiti (7/9 ai liberi).

Molto bene anche il playmaker titolare Federico Mussino, con 10 punti e 3 assist serviti ai compagni e Lenti che uscendo dalla panchina ha dato minuti di qualità sotto canestro (6 rimbalzi e 3 punti in 14 minuti).
Il bolognese Mastellari chiamato dalla panchina ha saputo centrare 2 triple (una di queste un grande buzzerbeater alla fine del terzo parziale) contribuendo alla vittoria, così come Flaccadori, autore di 6 punri, 2 assist e 2 rimbalzi.
Da rivedere sicuramente l’altro grande talento azzurro Riccardo Rossato (4 punti e 3 rimbalzi ma 6 palle perse con 1/6 dal campo) che domani contro l’Inghilterra avrà sicuramente modo di rifarsi.

Brutta battuta d’arresto per la Croazia, il giocatore nativo di Zagabria Marko Arapovic (centro di 2.06 metri, inserito tra i migliori prospetti dell’annata e molti siti dedicati ai draft hanno già stilato una scheda su di lui) avrà sì segnato 22 punti, raccolto 10 carambole, dato via 5 assist e recuperato 6 palloni, ma a tratti era diventato prevedibilissimo. Pareva infatti che fosse l’unico giocatore in campo che poteva far vincere la sua squadra, non a caso i 26 tiri tentati (10/26 a fine partita con il 38%).

MVP BASKETINSIDE.COM: Oliva

Appuntamento domani alle 14:00 a Ventspils, mentre alle 13:00 ora italiana per Italia – Inghilterra.

Italia – Croazia 77-63

Italia: Mussini 10, Navarini 0, Spera 4, Rossato 4, Oliva 27, Mastellari 6, Flaccadori 6, Lenti 3, Trovato 0, Picarelli ne, Donzelli 17, Zucca 0. All. Bocchino

Croazia: Sabic 6, Dominovic 10, Dosen 0, Bender 4, Karacic 0, Vucic 4, Bozic 13, Tomic 2, Vrankovic 2, Jurica 0, Mazalin 0, Arapovic 22. All. Vlasic

Altri risultati: Turchia – Inghilterra 81-56

Passano le prime Tre

Classifica: Turchia (1-0) Italia (1-0) Croazia (0-1) Inghilterra (0-1)

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here