Europei Under18: Buona la prima per l’Italia, segnano tutti e la Danimarca sprofonda

0

Matteo Imbrò, Ph. FIBANel match di apertura del gruppo B degli Europei Under 18, gli azzurri travolgono la Danimarca 86-63. Partita mai veramente in discussione; l’Italia è rimasta in vantaggio dal primo all’ultimo minuto raggiungendo vantaggio vertiginosi (+36, sul 27-63 al 24° minuto) e Capobianco ha avuto modo di far giocare, e segnare, tutto il suo organico a disposizione.

Grandi indicazioni per quanto riguarda la squadra così pure per i singoli. Gli azzurrini hanno tirato con il 50% dal campo e con il 45% da tre punti, dominando a rimbalzo con 37 carambole contro le 28 danesi e propiziando 21 palloni persi agli avversari recuperandone 12.

La Danimarca era sì considerata come la squadra Cenerentola dell’intero torneo e con un solo vero giocatore di punto che poteva impensierire i nostri, cioè Rasmus Larsen, torre di 2,12 preso di mira da molti esperti dei prossimi draft, però va dato merito all’Italia che non ha mai dato modo ai danesi di imporre il loro gioco. Individualmente i migliori marcatori sono stati Simone Fontecchio con 14 punti e 4 rimbalzi, e Mirco Turel con 14 punti (in soli 14 minuti di utilizzo uscendo dalla panchina), li segue Matteo Imbrò, solito giocatore all-around, piazza 13 punti aggiungendo 4 assist e 6 rimbalzi. Infine ultimo giocatore in doppia cifra Tommaso Laquintana, 12 punti, utilissimo e precisissimo con 6/8 dal campo.

Prossimo impegno: Domani 13:30 Italia – Grecia

Primo Quarto

Pronti e via, con lo starting five Imbrò, Procacci, Fontecchio, Tessitori e Pipitone la gara per gli azzurrini è subito in discesa, il 4-14 a metà primo quarto è frutto di ben cinque marcatori differenti con Tessitori che ha all’attivo due schiacciate consecutive. Quando Capobianco decide di far ruotare tutti i suoi uomini la musica non cambia, in particolare Mirco Turel e Tommaso Laquintana a bombardare il canestro avversario. Il quarto si chiude con il tabellone luminoso che dice 11-26 per l’Italia.

Secondo Quarto

Nei secondi 10 minuti di gioco sono lo spilungone Larsen e Jensen a cercar di contrastare la fuga italiana, tutti i ragazzi della truppa di Capobianco calcano il parquet ed Matteo Imbrò e Simone Fontecchio incrementano il vantaggio ulteriormente con i danesi che faticano tanto a difendere perimetralmente contro gli esterni azzurri, quanto in area pitturata di fronte ai lunghi nostrani. 27-52 è il punteggio di metà partita.

Terzo Quarto

Nonostante la pratica Danimarca sia terminata, il terzo parziale si apre con un 10-0 di break che porta al massimo vantaggio dell’intera partita: +36 punti. Il terzo periodo termina 14-21 (41-73 al 30° minuto) con Laquintana (10 punti), Turel (14 punti), Imbrò (13 punti) e Fontecchio (14 punti) tutti in doppia cifra.

Ultimo Quarto

Negli ultimi dieci minuti gli azzurri hanno la testa catapultata al prossimo impegno, infatti il gap si affievolisce leggermente fissandosi sul +23, 63-86, con tutti gli effettivi azzurri che sono riusciti ad andare a segno.

Italia – Danimarca 86-63

Italia: Bianchi 5, Amato 2, Candussi 6, Laquintana 12, Vencato 3, Procacci 4, Turel 14, Bianconi 1, Imbrò 13, Fontecchio 14, Pipitone 7, Tessitori 5. All. Capobianco

Danimarca: Holm-Weber 3, Gertz 3, Moeller 13, Lundberg 0, A. Hansen 2, Knudsen 2, Fabricius 2, Mortensen 7, R. Hansen 4, Christensen 7, Larsen 9, Jensen 11. All. Hoffman

 

Twitter: @guidotti_f

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here