Europeo Under20: in Diretta con BasketInside.com

0

Terza giornata della seconda fase dell’Europeo Under 20 che potrete seguire in diretta su BasketInside.com. Le rimanenti dodici squadre sono divise in due gironi, il gruppo E ed il gruppo F. Le vittorie e sconfitte sono date dai risultati già acquisiti nella fase precedente contro le dirette avversarie dei rispettivi raggruppamenti a cui vanno aggiunte ovviamente le vittorie e le sconfitte di questa fase di qualificazione. Passano le prime quattro di ogni girone.

Esempio: nella prima fase la Germania ha battuta la Francia 54-52, dunque la vittoria tedesca rimane anche nella fase successiva così pure la sconfitta per i galletti. Però le due squadre non si rincontreranno nella seconda fase

Per sapere com’è andata la seconda giornata ecco tutti i recap: Clicca QUI

Classifica Definitiva:

GRUPPO E: Serbia (5 vinte-0 perse) Germania (3-2) Grecia (2-3) Francia (2-3) Russia (2-3)  Ucraina (1-4)

GRUPPO F: Slovenia (5 vinte-0 perse) Lituania (2-3) Spagna (2-3) Lettonia (2-3) Turchia (2-3) Italia (2-3)

Programma della terza giornata:

GRUPPO E:


Germania – Ucraina 74-81 (Neumann 17, Mishula)

Partita che non ha nulla da dire, inizialmente l’Ucraina, che non ha mai vinto in questo torneo, prova a scappare, ma la Germania la riprende. 30-38 all’intervallo, gli ex sovietici sono ancora sopra grazie a uno straordinario Zagreba da 14 punti all’intervallo. La Germania riesce a completare la rimonta nel secondo tempo ma non basta: Mysiats mette la bomba della vittoria e l’Ucraina porta a casa la sua prima e inutile vittoria. 

MVP Basketinside.com: Olexandr Mishula, 18 punti, 6 rimbalzi, 3 assists.  


Russia – Serbia 61-84

Serbia sempre in comando dell partita, dove non è mai stata in grande affanno. Il break decisivo, a cavallo tra l’inizio del secondo periodo e il 15° minuto dove i russi sono rimasti a secco per 5 minuti subendo un 9-0 di parziale, è stata la mazzata definitiva, artefice del break Drenovac con 5 punti. Dal 18-33 la Russia è andata pian piano riducendo il gap e i 5 punti sul finire della prima metà di gara ad opera di Trushkin (una tripla) e Varnakov (due liberi) lasciando ancora velleità di rimonta anche se i punti di differenza rimanevano comunque 11. Al rientro dopo la pausa lunga la Russia non era mai riuscita veramente ad impensierire gli avversari con il match che scivolava fine alla sirena finale. Unici a salvarsi dei russi, Zakharov con Trushkin bene con 10 rimbalzi ma totalmente inesistente in attacco (miserissimo 2/10 dal campo con 1/4 da tre punti). La Serbia manda 5 giocatori in doppia cifra, Bogdanovic (14 punti + 5 assist), Miljenovic, Drenovac (12 punti + 7 rimbalzi), Nastic (12 punti + 9 rimbalzi) e Mitrovic (10 punti).

MVP BASKETINSIDE.COM: Miljenovic 15 punti + 4 rimbalzi + 4 assist 

Russia: Zakharov 20 punti – Trushkin 10 rimbalzi – cinque giocatori 2 assist

Serbia: Miljenovic 15 punti – Nastic 9 rimbalzi – Bogdanovic 5 assist


Grecia – Francia 72-55

La Grecia scava il solco contro la Francia grazie ad un sontuoso rientro dagli spogliatoi, il secondo quarto si era concluso sul 27 – 26 e dopo cinque minuti il risultato era già schizzato a favore dei greci sul 41-26 merito di un break di 14-0 che ha annichilito i ragazzi guidati da Toupane. La partita nelle prime battute è molto equilibrata con le difese che la fanno da padrona. Tanti errori al tiro, la Grecia leggermente più precisa (37% contro il 32% francese). Meglio i galletti in contropiede, grazie anche alle rapide aperture date da buoni rimbalzi, mentre la Grecia non azzarda troppo il tiro da tre ma segna più che bene (3/4 a metà partita). Su tutti nella ripresa si svegliano Motesenigos (18 punti al termine del match) e Antonakis (15 punti per lui) che propiziano il parziale che ammazza la partita e contribuendo anche ad a tenere lontana la Francia. In doppia cifra anche Melissaratos con 12 punti, Larentzakis con 11 e Zoumpos a quota 12. 

MVP BASKETINSIDE.COM: Motsenigos 18 punti, 6 rimbalzi e 3 assist

Grecia: Motsenigos 18 punti – Melissaratos 8 rimbalzi – Motsenigos & Larentzakis 3 assist

Francia: Westermann 14 punti – Labeyrie 9 rimbalzi – Westermann 3 assist


GRUPPO F:


Italia – Lettonia 78-94 (Laganà 13, Timma 25)  Clicca qui per il recap!


Turchia – Lituania 45-76

Autentica imbarcata turca, con la Lituania che è scappata non appena ha potuto sul finire del primo quarto. la Turchia si è incaponita sul tiro da tre punti (pessime percentuali 2/18) rimanendo indietro sulla partita. Poi ci ha pensato un clamoroso 20-0 lituano, con 7 punti di Mockevicius, che ha lasciato la Turchia senza segnare per più di 6 minuti. La Lituania ha poi dilagato nei secondi venti minuti con scarti ampissimi (arrivati addirittura sul +34 al 25°). Lituani megli su quasi tutti i fronti (40-29 a rimbalzo), la Turchia può recriminare non aver sfruttato le tante opportunità in più date dalle perse avversarie (22 turnover per la Lituania) causa una mira veramente bassissima: 18/66 con il 27% dal campo, al posto del canestro avrebbero avuto bisogno di una vasca da bagno.
Ottima Lituania, con Ulanovas, Giedraitis (12 punti), Cizauskas (10 punti e 5 assistenze)

MVP BASKETINSIDE.COM: Ulanovas 14 punti + 6 rimbalzi + 2 recuperi

Turchia: Geyik 12 punti – Geyik 7 rimbalzi – Eroglu 3 assist

Lituania: Ulanovas 14 punti – Ulanovas & Skucas 6 rimbalzi – Cizauskas 5 assist


Slovenia – Spagna 70-63

La Slovenia è irresistibile, arraffa tutto anche contro la Spagna e mantiene l’imbattibilità anche se gli iberici gli fanno sudare sette camicie per vincere l’ultima partita della seconda fase. In realtà sarebbe stata ingiusta una sconfitta slovena, dato che i ragazzi di coach Sagadin sono quasi sempre stati in vantaggio, hanno sempre dato la sensazione di poter star davanti e così è stato. La Spagna ha dominato nelle seconde occasioni (15 rimbalzi offensivi) ma ha sprecato tutto con pessime percentuali dall’arco (29% frutto di un 5/17) e ai liberi dove ha tirato tanto (8/16 dalla linea della carità). La Slovenia manda a segno ben 9 giocatori su 10 schierati in campo, Rupnik (10 punti + 3 assist), Omic e Prepelic (12 punti + 5 rimbalzi + 3 assist). Della Spagna si salva il top-scorer della partita Abrines con 18 punti e Pozas con 14 punti.

MVP BASKETINSIDE.COM: Omic 14 punti e 8 rimbalzi

Slovenia: Omic 14 punti – Omic 8 rimbalzi – tre giocatori 3 assist

Spagna: Abrines 18 punti – Oriola 8 rimbalzi – Fernandez 3 assist


Girone per l’assegnazione dei posti dal 13° al 16° [Squadre già escluse dalla seconda fase]

Classifica: Svezia (3 vinte-0 perse) Estonia (2-1) Montenegro (1-2) Georgia (0-3)

Montenegro – Estonia 72-76 (Nikolic 24 punti + 10 rimbalzi MON, Puidet 20 punti + 6 rimbalzi EST)

Georgia – Svezia 64-87 (Burjanadze 20 punti + 9 rimbalzi GEO, Borg 22 punti e Gaddefors 16 punti + 11 rimbalzi SVE)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here