Finali Nazionali DNG: Venezia travolge Varese, Donzelli show e Casalpusterlengo detronizza i campioni in carica

0

La quinta e penultima giornata delle Finali Nazionali DNG ha decretato le due finaliste, che si giocheranno domani il titolo: Reyer Venezia, che ha superato Varese, e UCC Casalpusterlengo, vincente sui bi-campioni in carica della Virtus Bologna. La finale 3/4 posto vedrà appunto le due squadre perdenti protagoniste.


REYER VENEZIA 70-49 CAMPUS VARESE (19-12; 39-29; 53-38)
VENEZIA: Mihalic 2, Tinsley 9, Freschi, Zennaro 3, Vildera 17, Paolin 10, Bertolo 9, Marcon 8, Guisse 6, Akele 6, Trevisan, Zucca.
VARESE: Moalli 7, Innocenti 6, Tonella 2, Piccoli 8, Testa, Pagani 7, Dejace 4, Sandrinelli, Crespi 2, Vai 2, Maruca 11.

La Reyer Venezia batte il Campus Varese col punteggio di 70-49 e conquista il primo pass per la finalissima di queste Finali Nazionali DNG. Partita condotta dai lagunari per 40’, e vinta senza troppi patemi su una stoica Varese, che domani alle 18.15 si giocherà il terzo posto contro la Virtus Bologna. Resta grande l’impresa dei ragazzi di Andrea Schiavi, che a metà stagione erano addirittura fuori dall’interzona. Venezia, già finalista l’anno scorso, punterà a conquistare il trono giovanile d’Italia. MVP della gara Giovanni Vildera, che chiude con 17 punti, di cui 11 nel decisivo primo quarto. Varese riesce a restare in partita, ed evitare l’umiliazione, grazie ad una zona ben messa, ma lo 0/17 da 3 di Maruca e compagni è troppo pesante. Proprio quest’ultimo è stato il top scorer dei varesini, con 11 punti. Seppur sulla carta non è forse la corazzata dell’anno scorso, visti gli addii di Pipitone e Candussi, la Reyer ha rispettato i pronostici, arrivando fin qui grazie ad un roster composto da giocatori facenti parte in modo stabile della prima squadra, come Nicola Akele, e promesse come Vildera e Tinsley. Adesso agli uomini di coach Buffo non sta che tentare ancora una volta l’assalto alla vittoria, cercando di superare Casalpusterlengo.
Basketinside.com MVP: Giovanni Vildera

VIRTUS BOLOGNA 52-70 UCC CASALPUSTERLENGO (8-25; 26-38; 42-51)
BOLOGNA: Tassinari 9, Benetti 4, Allodi, Ebeling NE, Magagnoli NE, Oxilia 1, Morisi, Fontecchio 6, Pechacek 23, Penna 7, Cattapan 2, Tinti NE.
CASALPUSTERLENGO: Del Vescovo NE, Dieye NE, Costa, De Lillo 6, Vencato 4, Gallinari, Diouf 5, Spissu 10, Rossato 10, Janelidze 13, Donzelli 22, Maghet.

L’ UCC Casalpusterlengo batte la Virtus Bologna col punteggio di 52-70 e vola in finale, raggiugendo la Reyer  Venezia. Partita che corona ancor di più l’immacolato e straordinario cammino dei lombardi in queste finali. I successi ottenuti e il roster a disposizione di coach Carrera non possono che catapultare Donzelli e compagni al ruolo di favoritissima alla vittoria finale. Una squadra che può contare su ben 4 elementi delle nazionali giovanili U18 e U20, un lungo utilizzato in pianta stabile in DNB e una panchina composta da atleti incredibili e due dei migliori ’97 di Italia non può che ottenere tali risultati. MVP del match Daniel Donzelli, autore di 22 punti e 14 rimbalzi. Incredibile la maturazione di questo ragazzo negli ultimi mesi: dopo aver assaporato buoni minuti di campo in DNA Silver, ha guidato l’Italia all’oro nel mondiale di Manheim e ora rischia di vincere, da MVP, queste finali nazionali. Ma Donzelli è solo la punta dell’iceberg di una squadra che ha funzionato alla perfezione: l’impeccabile regia della coppia SpissuVencato, il dominio sotto canestro di Diouf e Janelidze, non hanno lasciato scampo alla Virtus Bologna, che non ha potuto contare su Fontecchio, deludente a causa di qualche problema fisico. Non è bastato Pechacek, seguito solo dal ’98 Penna e in parte da Tassinari. La Virtus dunque abdica e dopo 2 anni non sarà più campione d’Italia giovanile.
Basketinside.com MVP: Daniel Donzelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here