Finali Under 19 Eccellenza, DNG : Tutta la 1a Giornata

0

GIRONE A Pallacanestro Cantù – Elmec Campus Varese 66-73 Parziali: 18-18; 19-15; 11-22; 18-18 Cantù: Brambilla, Molteni 17, Galletti 4, Nwohuocha 2, Cesana 7, Fontana 10, Zugno 4, Siberna 10, Ukaegbu 4, Fioravanti 2, Freri, Magliocchi 6. All. Visciglia Varese: Moalli 3, Innocenti 6, Tonella 7, Piccoli 18, Dejace 5, Sandrinelli, Crespi 7, Vai 18, Maruca 9, Pagani. All. Schiavi Comincia nel modo migliore l’avventura del supergruppo varesino alle finali nazionali under 19 di pallacanestro. A Udine la Elmec Campus allenata da Andrea Schiavi, con in campo i migliori prospetti di Pallacanestro Varese e Robur et Fides, ha vinto la gara di esordio contro la testa di serie del girone A, la Pallcanestro Cantù, con il punteggio di 73-66. Decisive le prove di Piccoli e Vai – due giovani che hanno già disputato minuti importanti in DNB con la Coelsanus – autori di 18 punti ciascuno. Domani – martedì – la Elmec tornerà in campo con la perdente di Montepaschi Siena (sconfitta dalla  Grissin Bon Reggio Emilia). Mercoledì l’ultimo turno del girone di qualificazione che promuoverà direttamente la prima classificata ai quarti di finale, mentre seconda e terza affronteranno un ulteriore turno a eliminazione diretta.   Montepaschi Siena – Grissin Bon Reggio Emilia 60-70 Parziali: 17-19 / 13-18 / 14-22 / 16-11 Siena: Ceccarelli 1, Tognazzi 1, Nasello 9, Johansson 10, Lofberg 10, Neri, Marini 8, Romano 5, Tealdi, Bucarelli 16, Marchi n.e., Mari n.e.; Coach: Catalani Reggio Emilia: Mussini 12, Magnani 3, Anumba 2, Galli 17, Galeotti 5, Amici 8, Melli 6, Villani, Lusvargi 6, Fontanesi, Rovatti 3; Coach: Menozzi Come tra i senior anche nel campionato di DNG Reggio Emilia si conferma un osso davvero duro per la Mens Sana. Debutto con ko per i biancoverdi alle finali nazionali, con la Grissin Bon che allunga nel secondo quarto e non si gira più indietro. Siena parte meglio e resta sopra per quasi tutta la prima frazione con Johansson, Nasello e Lofberg, toccando il +6, 15-9 dopo 7′, poi si blocca e subisce il sorpasso in volata con un canestro più fallo di Melli, 17-19 alla mini-pausa. Dopo il pareggio a quota 21 i biancoverdi subiscono un tremendo 14-2. Le due squadre tirano male (Siena chiuderà col 33%, Reggio col 30%), ciononostante i biancoverdi riescono ancora a ricucire fino al 36-42 per poi però prendere un altro parziale pesante di 9-0, chiuso da una tripla di Galli. Grissin Bon a +15 e fine delle speranze senesi con oltre un quarto da giocare. Domani alle 14 il riscatto mensanino passa dal Campus Varese.   GIRONE B Umana Reyer Venezia – Aquila Basket Trento 79-60 Parziali: 26-10; 16-13; 28-9; 9-28 Venezia: Mihalich 8, Freschi 3, Zennaro 11, Vildera 7, Bertolo 1, Marcon 4, Trevisan 2, Visconti 9, Guisse 13, Akele 17, Zucca 4. All. Buffo Trento: Della Pietra, Brunelli, Failoni, Bernardi 7, Montanarini 2, Gorreri 13, Galamarini 5, Aldrighetti 1, Bojovic 2, Bellan 18, Lenticeo 1, Trentin 11. All. Marchini Si apre con una sconfitta per 79 a 60 l’avventura alle finali nazionali di Udine dell’Under 19 dell’Aquila Basket Trento: i ragazzi di coach Marchini al debutto erano attesi a un match molto complicato, visto che la Reyer Venezia avversaria di giornata è una delle squadre più accreditate per andare a conquistare il tricolore, dopo il secondo posto conquistato lo scorso anno. Gorreri e compagni partono con il piglio giusto, contenendo il talento dei veneti e rimanendo a contatto fino al 12-8: la Reyer però accelera improvvisamente e con un parziale di 14-2 chiude il primo quarto avanti 26-10. L’Aquila non ci sta e risponde coi canestri di Gorreri e Galmarini, e con una grande difesa riesce a limitare il passivo all’intervallo (42-23). E’ nel terzo quarto che Venezia allunga definitivamente, trascinata dalle giocate dei talenti Akele e Guisse: nel finale non bastano a riaprire la partita le fiammate di Bellan e Trentin e l’orgoglio dei giovani bianconeri, che rimontano fino a  confezionare il 79-60 con cui si chiude la partita. Già da domani ci sarà l’opportunità di un pronto riscatto contro alle ore 20.00 contro la vincente di Carismi Livorno e Loano. Basket Pool 2000 Loano – Pall. Don Bosco Livorno 56-61 Parziali: 13-20; 11-12; 9-14; 23-15 Loano: Villa 10, Pichi 5, Cavallaro n.e., Cerruti 2, Guaccio n.e., Giulini 5, Vallefuoco n.e., Markus 7, Zavaglio 9, Prato 7, Cacace 11, Nicoletti. All. Prati Livorno: Creati n.e., Sollitto 5, Granchi 2, Orsini, Mazzantini 12, Marchini 12, Lucarelli 13, Gavazza n.e., Giancotti, Artioli 4, Thiam, Benventi 13. All. Da Prato 

Chi ben comincia è a metà dell’opera. Un detto che la CARISMI Don Bosco Livorno ha fatto suo, andando a vincere stasera contro la Azimut Basket Pool 2000 Loano in quella chè è stata la prima giornata delle Finali Nazionali DNG 2014.
Una gara, come da aspettative, non facilissima per i labornici che però hanno sempre condotto il match grazie ad una difesa arcigna che ha concesso pochissimo agli avversari, in particolare all’ala Cacace, il leader tecnico dei liguri, tenuto ad 1/16 dal campo. Livorno è riuscita a toccare anche il più 15 con le triple di Marchini, ma si è fatta inopinatamente rimontare nell’ultimo periodo, prima che una tripla di Lucarelli mandasse i titoli di coda definitivi. Un’ottima vittoria per Benvenuti (cliccando qui, http://www.fip.it/basketv/default.asp?IDVideo=1845, potete vedere l’intervista del totem a fine gara) e compagni contro una formazione che aveva brillato nel proprio girone, qualificandosi direttamente alle finali davanti a club del calibro di Biella e Milano. Domani la CARISMI Don Bosco Livorno affronterà l’Aquila Basket Trento alle ore 20:00. E sarà un’altra battaglia da vincere! 

GIRONE C Stella Azzurra – SMG Basket School 62-46 (A cura di Alessandra Ortenzi) (19-11; 33-25; 50-34) Stella: Sanguinetti 4, Alibegovic 10, Giancarli 4, Moretti 14, Forte 5, Cucci 6, Faccenda, La Torre 18, Fallou, Di Filippo, Smorto 2, Radonjic. All: D’Arcangeli. SMG: Caldarozzi 3, Bassi, Comelli, Mansutti, Di Gennaro 9, Tinto 11, Chiari 4, Stanzani 2, Nwokoye 1, Picarazzi 4, Carosi 12, Puleo. All. Ortenzi Partita l’avventura Orange al Palasport “Manlio Benedetti” di via Marangoni ad Udine. La squadra di Leo Ortenzi e Roberto Gallo incontra la Stella Azzurra di coach D’Arcangeli con palla a due alle 14. La formazione Under 19 Eccellenza SMG Basket School targata SEKAT e Security Centre rimane in partita per 3,quarti di gioco in una gara dalle alte performance come abbiamo avuto modo di vedere già dall’Interzona di Pesaro, ma costretta agli straordinari dal Team della Stella Azzurra che, unendo al talento anche la grande fisicitá, porta a casa la vittoria. Nel primo quarto regna un sostanziale equilibrio fino a tre minuti dal termine fino a che la Stella,  con 4 canestri consecutivi, chiude il quarto in vantaggio 19 a 11. La Torre e Moretti per gli Stellini e Tinto, Carosi e Di Gennaro, per la SMG Basket SChool, sono i protagonisti di questa prima frazione di gioco. Il secondo tempo non è molto dissimile dal primo con la Stella che tenta di staccare gli Orange che non demordono. Le buone difese delle due compagini laziali, lasciano i canestri inviolati per più di 4 minuti di gioco. Il minimo vantaggio si tocca a due minuti dal termine del tempo, momento in cui la tripla di Carosi avvicina gli Orange a -2 dagli stellini (27 a 25) La Torre e Moretti riprendono in mano il gioco e 33 a 25 è la chiusura della seconda frazione.  Daniele Tinto inaugura il terzo quarto con una tripla, ma il tempo è contrassegnato dalla dominante Stella che stringe la difesa sulle bocche da fuoco orange e chiude la frazione 50 a 34 con 16 punti di vantaggio. L’ultimo quarto è il miracolo della SMG. 10 a 3 il parziale che impartiscono gli Orange in 6 minuti di gioco e la rimonta è netta ed entusiasmante! Il fallo antisportivo (dubbio) fischiato ad Andrea Chiari, che viene espulso dal campo, compromette il risultato. I ragazzi sono frastornati e confusi e tanto basta alla squadra di coach D’Arcangeli per prendere il sopravvento. La squadra Orange si trascina fino alla fine del gioco in maniera confusa. Sulla sirena Vincenzo Picarazzi mette a segno il canestro che ferma a +16 il vantaggio Stellino : 62 a 46. Abbiamo raggiunto telefonicamente il dirigente Orange, Giovanni Sparagna, che ha voluto fare delle dichiarazioni sull’incontro: “Non abbiamo mancato sul piano del catattere e nella voglia di far bene in campo. La stella é stata brava a non farci riavvicinare pericolosamente. Vorrei fare un grande plauso a tutti i ragazzi per la correttezza del gioco che hanno tenuto in campo. Invece non siamo affatto contenti per alcune “scellerate” decisioni arbitrali che hanno, in alcuni casi, ostacolato notevolmente i continui tentativi di recupero orange. Ora non c’é tempo per pensare. Domani pomeriggio alle 16, su questo stesso campo, abbiamo l’incontro con Casalpusterlengo. Speriamo che la terna sia all’altezza della situazione.” La squadra di Coach Ortenzi continua a ricevere elogi dagli addetti ai lavori per il grande carattere dei suoi uomini e per il bel gioco espresso in campo nonostante la sconfitta. L’incontro di domani è altrettanto impegnativo ed i ragazzi Orange dovranno far appello a tutte le loro risorse, fisiche, tattiche e di cuore.   Assigeco Casalpusterlengo – PMS Torino 59-33 Parziali: 22-7 / 18-15 / 11-7 / 8-4 Casalpusterlengo: Del Vescovo, Dieye 2, Costa 4, De Lillo 4, Vencato 2, Gallinari, Diouf 2, Spissu 5, Rossato 6, Jenelidze 10, Donzelli 16, Maghet 8; Coach: Carrea Torino: Facchino 3, Barraz 2, Conte 1, Baldasso, Trovato 8, Mascolo 6, Rauto, Amateis, Bianchi 2, Di Bonaventura 4, Bergese 1; Coach: Di Meglio L’Assigeco Casalpusterlengo ha battuto la PMS Torino 59-33. Daniel Donzelli, classe 96, ha chiuso con 16 punti e 9 rimbalzi. Momento del distacco al 13′ di gioco, con i lodigiani che comandano per 28-10.   GIRONE D Virtus Roma – Virtus Pall. Bologna  65-70 Parziali: 16-4; 19-25; 14-22; 16-19 Virtus Eurobk: Alviti 7, Bouah 11, Pagano, Sanogo, Romeo 8, Sansone 4, Bencini 15, Dell’Oca, Ciambrone 5, Troiani 9, Tarquinio n.e., Salari 6. All. Corradini Virtus Bologna: Tassinari 8, Cempini n.e., Benetti 4, Allodi 8, Ebeling, Oxilia 6, Morisi 5, Fontecchio 18, Pechacek 19, Penna, Cattapan 2, Tinti. All. Consolini Partita dai mille volti fra la Virtus Roma e la Virtus Bologna. Con il canestro chiuso per i primi 10′ di gara i campioni in carica della DNG erano sotto 16-4. A 15′ dalla fine match riaperto, e risultato sul 43 pari. Il finale 70-65. Pechacek (19) e Fontecchio (18) sugli scudi nella rimonta dei Campioni d’Italia in carica (4-16 dopo il primo periodo). Blu Orobica Bergamo – Armani Junior Milano  63-74 d2ts Parziali: 10-7; 15-17; 13-8; 11-17; 10-10; 4-15
Bergamo: Ferri, Donadoni 4, Milovanovic 2, Perego n.e., Lorenzetti 9, Savoldelli 8, Flaccadori 23, Spatti 15, Nani n.e., Silva 2, Turelli, Dessì. All. Zambelli
Milano: Buzzini 2, Villa 4, Fumagalli 4, Restelli 6, Carzaniga n.e., Hamadi 19, Toia, Merlati 10, Vercesi 5, Pecchia 6, Toso 4, Picarelli 14. All. Galbiati Vince Milano dopo 50′, decide Hamadi con i liberi che valgono il primo overtime, poi con la tripla per il 2°.