Il presidente del CONI Malagò su Next Gen Educational: “Importanti le iniziative che promuovono la Dual Career per gli atleti”

Anche il CONI si preoccupa del futuro degli sportivi e della necessità di prepararsi durante, e non solo al termine della loro carriera, alle sfide del mondo del lavoro.

di La Redazione

Anche il CONI si preoccupa del futuro degli sportivi e della necessità di prepararsi durante, e non solo al termine della loro carriera, alle sfide del mondo del lavoro. Lo fa attraverso il presidente, Giovanni Malagò, grande appassionato di pallacanestro, che è intervenuto così sul progetto Next Generation Educational, realizzato da A Better Basketball per la Lega Basket Serie A.
“Eccellere nello sport non significa dover rinunciare a un percorso didattico nel segno di un analogo successo – dice il presidente del Coni -. È importante promuovere iniziative che si prefiggono di perseguire l’obiettivo della Dual Career, mettendo gli atleti nelle condizioni migliori per coltivare il loro talento sotto il profilo agonistico salvaguardando contestualmente una crescita strutturata nel mondo dell’istruzione.

Il futuro va costruito seguendo un percorso lungimirante, con la possibilità di diventare una risorsa di inestimabile importanza per lo stesso sistema. Si può innescare infatti un meccanismo virtuoso destinato a rappresentare un valore aggiunto perché l’esperienza del campione può essere messa al servizio dello stesso movimento – onorato precedentemente con le gesta sportive – attraverso un ineludibile processo formativo chiamato a integrare le conoscenze, passaggio decisivo per fare la differenza. Alternativamente si può immaginare un domani professionale parallelo, nato grazie allo sviluppo delle competenze acquisite durante e dopo la carriera sportiva.

Il CONI ha sviluppato diverse iniziative in questa direzione, grazie all’impegno profuso dalla Commissione Atleti, manifestando sensibilità e disponibilità nei confronti di ogni progetto finalizzato al raggiungimento del traguardo. È un discorso di cultura e di prospettiva, una base solida per continuare a scrivere la storia da protagonisti, disinnescando il pericolo di crisi d’identità post attività e la dispersione di atleti dal grande potenziale che va oltre le qualità agonistiche. Complimenti a chi lavora per aprire nuovi sentieri, favorendo un approccio ideologico che mette al centro la straordinaria opportunità costituita dalla Dual Career, schiudendo le porte a un avvenire costellato di nuove, interessanti opportunità”.

Dopo i quattro workshop bolognesi con gli under18 dei vivai di Serie A partecipanti alla Next Generation Cup IBSA, il prossimo evento di Next Generation Educational si svolgerà a Pesaro il 14 febbraio durante le Final Eight di Coppa Italia. Potete seguire tutte le iniziative del progetto sul sito abetterbasket.it e sui social di A Better Basketball e di LBA.

Legabasket.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy