L’Italia Under16 non perde il vizio, anche la Spagna alza bandiera bianca

0

Diego FlaccadoriCade anche la Spagna (62-74) sotto i colpi degli azzurrini che hanno avuto il contributo di tutti gli effettivi, facendo ruotare l’intero organico, con il trio Daniel Donzelli – Diego Flaccadori – Pierfrancesco Oliva che mettono 50 punti totali.

Il giocatore in forza alla Vanoli Cremona ha segnato 17 punti con un immacolato 7/7 da due punti, aggiungendo anche i “canonici” 8 rimbalzi, il numero 10 della CoMark Bergamo ha piazzato anche lui 17 punti con l’88% dal campo (frutto di un 8/9) risultando ancora una volta utilissimo e sempre pronto. Infine come non citare ancora una volta Oliva, il senese ha messo 16 punti con 9 rimbalzi, 3 recuperi e 6 falli subiti: ma ormai non ci stupiamo più delle grandi prestazioni che mette in atto.

Ben 11 giocatori su 12 sono andati a segno, con l’unica eccezione di Mastellari che ha giocato solo 4 minuti ma su cui non ci sono dubbi circa il rendimento che può offrire con la sua ottima mano da tre punti.

La Partita

Primo Quarto

Ottimo inizio italiano, 7-0 di break dopo nemmeno due minuti con 5 di Donzelli e 2 liberi di Trovato. La Spagna compie il controsorpasso con un parziale di 10-2, con Alonso protagonista (4 punti). Daniel Donzelli, il migliore dell’Italia nel primo quarto, è infuocato è centra il suo nono punto (sommati a tre rimbalzi) che vale il momentaneo 10-11 al 6°. I primi dieci minuti terminano con i canestri di Martinez da una parte e dei buoni Spera e Picarelli che aggiustano il punteggio sul 13-15.

Secondo Quarto

Nel secondo quarto i primi 8 punti sono tutti ad opera di Flaccadori, frutto di ottime situazioni o di lay-up oppure di tiri dalla media, che da solo allunga il divario sul +8 (15-23 al 14° minuto). Poi riappare la situazione del primo quarto, l’Italia non trova più la via del canestro e lentamente con Alonso, Oroz e del bosniaco naturalizzato spagnolo Omeragic e impattano sul 21-23 al 17°. Successivamente si sbloccano i due talenti Oliva con un libero e quindi con una tripla anche Rossato che ricacciano indietro gli iberici, che però con un lay-up di Alonso chiudono sotto solo di tre punti (24-27).

Terzo Quarto

Il rientro dagli spogliatoi dell’Italia è fulminante, in cinque minuti gli azzurrini mettono a sedere le furie rosse con un 2-19, dove Mussini si sblocca con 5 punti, Oliva contribuisce con 4 e Lenti con 3 punti. Navarini termina l’opera e il tabellone luminoso dice 25-46. La Spagna torna a segnare dopo un’eternità ma grazie a Flaccadori la situazione non cambia, si va all’ultimo mini-intervallo con i nostri che hanno la partita già in mano sul 35-52.  

Ultimo Quarto

Gli ultimi dieci minuti sono ordinaria amministrazione per la truppa di coach Bocchino, che mantengono un divario sempre superiore ai 10 punti non rischiando mai, utile per aumentare i vari score personali e far ruotare l’intera squadra.

Italia – Spagna 74-62

Italia: Mussini 7, Navarini 3, Spera 2, Rossato 3, Oliva 16, Mastellari 0, Flaccadori 17, Lenti 3, Trovato 2, Picarelli 2, Donzelli 17, Zucca 2. All. Bocchino

Spagna: Gago 5, Costa 2, Garcia 2, Oroz 2, Garcia 14, Alonso 10, Martinez 7, Bauza 7,  Omeragic 8, Mendiola 2, Triginer ne, Martinez 3. All. Ocampo

Appuntamento tra due giorni, il 27 Luglio con questi quarti di finale:

Italia – Polonia
Francia – Croazia


Serbia – Spagna
Turchia – Germania

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here