Milazzo e Penna guidano l'Italia alla prima vittoria nell'Europeo U20

0

Azzurre di nuovo in campo dopo la sconfitta subita ieri sera contro la nazionale olandese. Tutto pronto al PalaIndoor per il fischio di inizio delle 20.45. Italia che parte subito bene con Ercoli che si fa valere sotto canestro servita efficacemente prima da Gambarini e poi da Reggiani (4-0; 8’57). Per la Polonia, invece, è Javorska a riportare la gara in parità a 6’50 (4-4). Purtoppo, tra le azzurre, Penna non riesce ancora a sbloccarsi, nonostante i numerosi tentativi, e, intanto, le polacche si portano avanti con Naczk che segna i due punti del sorpasso (4-6). Successivamente è Milazzo a prendere in mano la squadra e a siglare un mini-break (5-0), riportando così le azzurre avanti (11-6; 4’06) e costringendo la panchina polacca a chiamare time out. L’Italia cambia ritmo e, prima con l’iniziativa di Gambarini a 2’10 e, poi, con il gioco da tre punti realizzato a 23″ da Barberis, riesce a raggiungere il +9 sulle avversarie (20-11). Il primo quarto si conclude con i tiri liberi di Naczk che realizza il 20-13 finale. Inizia il secondo quarto ed è sempre Naczk la protagonista dell’azione polacca: è suo il 20-15 che riporta la polonia a sole 5 lunghezze di distanza. L’Italia, invece, ha qualche problema ad ingranare e a trovare le soluzioni giuste contro la zona avversaria. Nei primi minuti, quindi, c’è solo Polonia perchè l’Italia trova la via del canestro solo a 7’43 con la tripla di Crudo (23-17). A 6’02 le polacche si riportano a -2 (23-21) con i canestri di Owczarzak e Marciniak; ma poi è Milazzo a siglare l’allungo azzurro con un tiro aperto dalla linea dei tre punti. A 2’32 Peresson si arresta e tira, riportando l’italia a +5, mentre a 1’40 Ercoli conquista un rimbalzo importantissimo, appoggiando, poi, la palla al tabellone per il 30-23. Le azzure si trovano in una fase positiva: è Milazzo ora a siglare la tripla a 30’’ che sancisce il massimo vantaggio finora raggiunto dalla nazionale italiana. Squadre, poi, che alla sirena si dirigono negli spogliatoio dopo l’1/2 ai liberi di Owczarzak che porta il punteggio sul 35-26 in favore delle padrone di casa. Prima azione del terzo quarto in mano alla Polonia che, però, spreca l’opportunità di accorciare le distanze. Anche l’Italia ha qualche difficoltà nella prima azione offensiva. Polonia che a 8’04 si riporta a -4 con Owczarzak (35-31), ma, a quel punto, ci pensa Gambarini a ripristinare il vantaggio: buon lay-up della numero 6 italiana (37-31). Italia avanti ora con Ercoli, ma la Polonia è sempre ponta a replicare (39-36; 6’10) e, infatti a 5’15 le polacche ristabiliscono la parità sul 39-39. Penna si accende e con tre azioni consecutive permette all’Italia di respirare (2’21; 47-41). Nulla di fatto, poi, nelle ultime azioni; terzo periodo che si conclude con un’iniziativa di Barberis che, dopo la finta iniziale, supera la difesa, segnando il 51-43 finale.

Per l’alternanza del possesso, l’Italia ha la possibilità di iniziare l’ultimo periodo di gioco, ma è sempre Owczarzak a farsi sentire con la tripla del -5 (51-46). Di nuovo zona per la Polonia, ma questa volta ci pensa Orazzo a battere la difesa con un tiro da tre punti (6’17; 58-48). Azzurre che, nonostante la buona prestazione, non riescono a limitare la straripante Owczarzak che, al 5’26, sigla il 58-52. Azioni successive molto equilibrate: entrambe le squadre non riescono a trovare il canestro. Bisogna aspettare 1’50 con la tripla di Naczk che riapre i giochi, riportando le polacche sul 59-54. Ultimi minuti di sofferenza per l’Italia che non travano il modo di segnare e di fermare l’avanzata avversaria: a 28”, l’errore al tiro di Milazzo e la rimessa per la Polonia, che si ritova a tre lunghezze di distanza, riaprono le speranze dei pochi tifosi polacchi giunti a Udine. Finale molto acceso: le Azzurre, alla fine, sono fortunate perchè Owczarzak, dopo l’ottima prova personale della serata (20 punti a referto), non riesce a segnare il tiro che avrebbe ristabilito la perfetta parità. Duque, partita archiviata sul 59-56 e prima vittoria italiana in questo campionato europeo U20.

ITALIA 59 POLONIA 56 (20-13, 35-26, 51-43)

ITALIA UNDER 20 Milazzo 13, Bonasia, Gambarini 8, Orazzo 7, Reggiani, Crudo 3, Peresson 4, Ramò, Penna 10, Barberis 6, Ercoli 8. Commissario tecnico: Antonino Molino. Non entrata: Nicolodi.

POLONIA UNDER 20 Naczk 11, Owczarzak 20, Wozniak, Stankiewicz 8, Szajtauer, Jakubiuk 4, Marciniak 6, Adamowicz, Puss 2, K. Jaworska 5. Commissario tecnico: Krzysztof Koziorowicz. Non entrate: Skrzecz e B. Jaworska.

Fotogallery a cura di Federico Rossini & Erika Zucchiatti