Mondiale U19 femminile: l’Italia finisce nel girone con gli Stati Uniti

Italia inserita nel Girone A con le campionesse in carica degli Stati Uniti, Cina e Mali. Ospiti della cerimonia: Giacomo Galanda, Mara Fullin e Alice Sabatini.

di Michela Trotta, @mikytrotta

Martignacco (UD). Presso la Basketball House del centro commerciale Città Fiera si è svolta la “draw ceremony” della Fiba U19 Women’s Basketball World Cup, il Mondiale femminile Under 19, in programma dal 22 al 30 luglio 2017 tra Udine e Cividale. Un appuntamento importante che ha dato definitivamente inizio alla marcia di avvicinamento a un torneo più che prestigioso: per la prima volta il Friuli Venezia Giulia, dopo le esperienze con l’Europeo femminile U20 del 2014, l’Europeo maschile U20 del 2015 e l’Europeo U16 femminile della scorsa estate, si prepara ad ospitare la massima competizione mondiale a livello giovanile.

Al video di presentazione dell’evento, sono seguiti i saluti della Fip nella persona di Giovanni Adami, presidente del comitato regionale del Friuli Venezia Giulia, che ha sottolineato come la città di Udine e Davide Micalich in qualità di capo organizzatore, che si sono occupati in passato di importanti eventi continentali, abbiano voluto alzare l’asticella portando sul suolo italiano, e in particolare in una regione dal noto passato cestistico, un evento ancora più prestigioso come il Mondiale femminile U19. Tutte le istituzioni hanno confermato il piacere di ospitare un’altra competizione FIBA in una terra dalla ricca tradizione sportiva, e non solo.

Al termine dei saluti di circostanza, ha preso la parola anche Ashley Green, event manager della FIBA, che invece ha concentrato il proprio intervento sul significato della competizione che quest’anno prende il nome di “World Cup”, a testimonianza di un livello qualitativo ancora maggiore. Dopo gli appuntamenti europei, l’evento mondiale rappresenta la naturale conclusione di un progetto ricco e proficuo: i tornei giovanili sono il passo verso la possibilità, in futuro, di ospitare anche le qualificazioni delle Nazionali maggiori.

Lo stesso Green ha condotto la fase di estrazione, coadiuvato dall’ex cestista capitano della Nazionale italiana e medaglia d’argento alle Olimpiadi di Atene 2004 Giacomo Galanda, da Mara Fullin, ex Nazionale femminile, e da Miss Italia 2015 Alice Sabatini.

Le 16 squadra qualificate, provenienti dai 5 continenti, a cui si aggiunge il Paese ospitante, l’Italia, sono state così suddivise:

Girone A:
1. CINA
2. MALI
3. USA
4. ITALIA

Girone B:
1. PUERTO RICO
2. RUSSIA
3. EGITTO
4. SPAGNA

Girone C:
1. CANADA
2. LETTONIA
3. FRANCIA
4. COREA

Girone D:
1. UNGHERIA
2. AUSTRALIA
3. GIAPPONE
4. AMERICAS TBA (la squadra verrà annunciata in primavera)

Il calendario dell’Italia
22 luglio
Cina-Italia
23 luglio
Italia-Mali
25 luglio
Italia-USA
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy