Next Gen Cup – Trieste vince in volata su Pistoia

L’andata dei quarti di finale se l’aggiudicano gli alabardati.

di La Redazione

Trieste si aggiudica l’andata dei quarti con Pistoia (61-59) in una partita dal primo tempo davvero poco godibile e con una ripresa ben più frizzante. Per i giuliani, decisivo Schina (15 punti, 5 rimbalzi, 3 assist). Dall’altra parte non basta Riismaa (19 punti).

 

Nel primo quarto Pistoia fa una fatica terribile nel trovare la via del canestro (4/15 dal campo e 6 perse) e per Trieste diventa relativamente facile chiudere la frazione in vantaggio (18-11). La partita, in generale, offre davvero poco dal punto di vista dello spettacolo, se si eccettua qualche raro lampo (Schina da una parte, Riismaa dall’altra). Pistoia continua a non aprire la scatola difensiva avversaria (0/10 da tre nei primi due quarti) ed è troppo imprecisa a cronometro fermo (8/15 all’intervallo lungo). Si va negli spogliatoi sul 32-22 Trieste.

 

 

 

Al rientro, il volto dei toscani cambia radicalmente. Il frontcourt formato da Fabiani e Del Chiaro crea diversi grattacapi, poi ci si mettono anche Mati dall’arco e Riismaa con un gran recupero e contropiede: è sorpasso Pistoia con un 12-0 messo insieme in meno di 3 minuti (40-38, 4:28). La reazione di Trieste in uscita dal timeout è ottima (fra i vari, porta il suo mattoncino un Venier già positivo nel primo tempo) ma la Officina Fattori rimane al comando, 48-45 alla fine del terzo quarto.

 

 

 

Negli ultimi dieci minuti, Trieste sembra spesso sul punto di compiere il sorpasso (e per due volte si porta sul pari con Longo) ma spreca alcune seconda opportunità. Pistoia riesce a tenere il naso avanti fra una tripla fuori ritmo di Faticanti e un antisportivo “guadagnato” in contropiede, ma ora fa molta più fatica nel trovare punti dal campo e quindi non riesce mai a scrollarsi di dosso gli avversari. Un problema grave e fatale, perché i giuliani lottano fino alla fine e riescono a trovare il sorpasso in volata con uno Schina sugli scudi: è lui a portare a spasso la difesa toscana per liberare un jumper da breve distanza per il 61-59 Trieste a 52″ dalla fine. Nelle battute finali, Bassi spreca da sotto, poi né Schina da una parte né Riismaa dall’altra trovano il canestro da tre. Finisce appunto col 61-59 per l’Allianz.

 

 

Uff stampa LegaBasket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy