B Coppa Italia QF – Dip e Rizzitiello colpiscono ed affondano Bergamo

B Coppa Italia QF – Dip e Rizzitiello colpiscono ed affondano Bergamo

Monologo della Poderosa Montegranaro, che trascinata dalla coppia Dip – Rizzitiello costringe Bergamo alla resa dei conti.

di Alessandra Ortenzi, @AlessAndrApple

Va avanti Montegranaro mentre fa ritorno a casa una spenta Bergamo. La Poderosa vola in semifinale al termine di una partita ai limiti della perfezione, in cui grazie alle percentuali da urlo (13/20 dall’arco) abbinate alla solita arcigna difesa, ha costretto i lombardi a giocare in malo modo. Partita durata praticamente un quarto (16-14), prima dell’affondo marchigiano nella seconda frazione (46-27) che ha reso la ripresa una sorta di garbage time.

Una grande apertura di gara che mette subito in campo tutto l’atletismo possibile sia di Rei Pullazi che di Dip. Per un minuto le squadre si studiano e cominciano a prendere velocità. Panni, Dip, Planezio: sono loro i primi a capitalizzare punti utili, ma la prima cosa che salta agli occhi è che la gara sia giocata in verticale, con elevazioni importanti. Berti, dopo 5 minuti, sul 4 a 5, è costretto ad abbandonare l’area di gioco. Le squadre, inizialmente, giocano una gara equilibrata ma molto dinamica, sempre in rincorsa. Le evoluzioni in aria di Pullazi si alternano a finalizzazioni di sostanza. Di viccaro mette a segno la tripla del sorpasso ma è proprio Rei che pareggia. E la rincorsa riprende, senza tregua. Il tempo termina sulla tripla di Nelson Rizzitiello: 16 a 14 per Montegranaro.

Il tempo riprende con la realizzazione di Bedetti su palla recuperata sul possesso di Bergamo che continua a regalare punti a Montegranaro con l’antisportivo di Lauwers. Diomede ci mette la firma, realizzando una bella tripla e il gap a favore di Montegranaro è +10: 24 a 14 dopo soli due minuti di gioco. Bergamo è attonita. Le azioni successive vedono Pullazi e Dip in contrapposizione e si tratta di uno scontro tra titani! Ma è difficile sbloccare la situazione che si è assestata sul divario in doppia cifra, ed è timeout per Bergamo. La Poderosa continua a suonare la carica e Dip e Di Viccaro scavano il solco +15: 38 a 23 con 3 minuti da giocare. Le triple di Di Viccaro diventano 3 e la frattura diviene importante: 46 a 27 e si va all’intervallo lungo!

La ripresa della gara ricorda l’inizio della partita ma questa volta le energie vengono sprecate per quasi due minuti, al termine dei quali si rientra in gioco. L’antisportivo a Bedetti ossigena la Basket Bergamo ma il gap di 20 punti accumulato è quasi impossibile da scalfire con una difesa ed un attacco così serrato: a 5 minuti dal termine il parziale è di 56 a 36 dopo un gioco di 2+1 di Marcelo Dip. Gli animi si infiammano. Dopo un brutto fallo in attacco di Pullazi su Bedetti, il tecnico per la panchina di Bergamo arriva immediato viste le opposizioni verbali di coach Ciocca. Solitamente una posizione a sfavore così netta, sviluppa nel gruppo una reazione d’orgoglio ma, in Bergamo, questo non accade e complici qualche errore banale e la sfortuna (che ci vede sempre benissimo), il tempo si chiude 64 a 40.

Il fucile di Nelson Rizzitiello è carico e spara due triple consecutive ad inizio ultimo quarto. La distanza di sicurezza +20 è la variabile costante di questa seconda parte di gara e a nulla valgono i tentativi di recupero di Bergamo che, mesta, assiste alla sconfitta. Le evoluzioni di Rizzitiello proseguono accompagnate da una brillante prestazione di Alessandro Paesano che contribuisce alla gara con sostanza, e al preziosissimo lavoro di Gueye che con due triple meravigliose, infiamma il pubblico ed il morale dei compagni. La gara termina 86 a 59 con l’appuntamento alle 15 e 30 di domani contro la sfidante Orzinuovi.

XL EXTRALIGHT PODEROSA MONTEGRANARO – CO.MARK BERGAMO 86 a 59

PARZIALI: (16-14; 46-27; 64-40; 86-59)

XL EXTRALIGHT PODEROSA MONTEGRANARO: Dip 12, Paesano 8, Rivali 6, Marzullo, Bedetti 5, Broglia 7, Rizzitiello 15, Di Viccaro 12, Gueye 9, Diomede 12. All.: Ceccarelli.

CO.MARK BERGAMO:  Planezio 10, Bastoni 2, Lauwers 5, Cazzolato 6, Panni 5, Berti 10, Chiarello 2, Pullazi 19. All.: Ciocca.

Fotogallery a cura di Marco Magosso – Fabrizio Di Falco

Bergamo

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. mat-59 - 3 anni fa

    Complimenti a Ray. Non lo vedevo giocare da anni ed è migliorato tantissimo. Ha trovato nella Comark l’ambiente ideale per crescere e passare da 5 a 4 in modo da assicurarsi un futuro nelle serie superiori. Complimenti naturalmente alla vittoriosa Montegranaro, un grande gruppo di ragazzi bravi ed affiatati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy