B F8 QF – Colpo di Livorno! Supera Taranto e vola in semifinale!

0
B
FOTO CIAMILLO CASTORIA

Il quarto di finale che apre la Coppa Italia 2021 di Serie B vede affrontarsi Livorno – CJ Taranto.

La Libertas Livorno arriva alla rassegna di Rimini e Cervia dopo le defezioni, dovute al Covid di Chiusi e San Miniato, rispettivamente la prima e la seconda del raggruppamento A2. Il momento dei toscani è positivo, infatti sono arrivati 7 successi consecutivi, di cui due nei big match con Omegna e Imola. I pugliesi invece hanno dominato il Gruppo D2 conquistando 13 vittorie in 14 gare, nella fase inziale della seconda fase hanno già raccolto 2 vittorie, ma hanno perso nell’ultimo turno in trasferta a Cassino.

Al PalaFlaminio di Rimini vince Livorno 63-62 e troverà nella prima semifinale, in programma domani (sabato 3 aprile) alle ore 12.30, la vincente di Roseto-Bakery Piacenza.

Livorno: Ammannato, Salvadori, Casella, Toniato, Forti

Taranto: Morici, Azzaro, Stanic, Diomede, Matrone

LA PARTITA

I primi due punti della sfida sono di Livorno che trova il fondo della retina con Ammannato, Taranto risponde subito con Matrone (2-2). Il quarto inaugurale comincia con due squadre che si affrontano a viso aperto, senza troppa paura. I pugliesi dimostrano di avere grande equilibrio e, quando a metà del periodo, sono avanti di 5 lunghezze (10-5) hanno già iscritto al tabellino 4 elementi, mentre i 5 punti degli avversari sono tutti firmati dal doppio zero Ammannato. Al primo mini-intervallo, il tabellone luminoso “dice” +8 (11-19) per Taranto grazie alla tripla di Morici sulla sirena. Il team allenato da Garelli prova spesso la conclusione dall’arco, ma non va mai a segno (0/8).

Duranti non sbaglia la tripla da posizione frontale e i tarantini si portano per la prima volta oltre la doppia cifra di vantaggio (11-22). La reazione di chi deve recuperare passa dalla circolazione e dai pick and roll per trovare spazio tra le maglie della difesa avversaria: il canestro di Casella da sotto vale il -8 (14-22). L’energia del classe 2003, Onojaife, costringe Olive a chiedere un minuto di sospensione. Livorno però continua a crescere e, dopo quasi 15 minuti e 11 errori, colpisce per la prima volta dai 6.75 con Ammannato (20-24), che è anche il primo della sfida a superare quota 10 punti. A 180″ dall’intervallo c’è un botta e risposta bellissimo: da una parte il solito Ammannato impatta da 3, dall’altra Azzaro replica con una bomba (27-30). Nel finale Stanic si mette in proprio con tre triple ravvicinate che mandano le formazioni negli spogliatoi sul 32-39 per la Cus Jonico.

Al rientro sul parquet i pugliesi alzano i giri in attacco, crescono anche a livello difensivo e ritorna sopra di 11 (34-45). Livorno sembra accusare un po’ il colpo, ma con grande pressione sulle rimesse da fondo avversarie e sui portatori di palla mette a segno un mini-break di 6-0 (40-48). L’attacco rossoblù ha un ventaglio più ampio di soluzioni. L’assenza di Castelli ha sicuramente un peso rilevante. Ma a dieci minuti dall’ultima sirena la contesa è più che mai aperta. I toscani, come era successo nel periodo precedente, risalgono con i punti e la fisicità di Ammannato e Toniato e tornato a -2 (49-51).

Duranti ridà fiato ai suoi facendo centro da fuori (49-54) dopo un rimbalzo offensivo. L’avvio dei parziali con grandi difficoltà della Libertas è una costante della sfida che apre la Coppa Italia. Però i toscani a livello mentale non smettono mai di crederci e Forti incarna alla perfezione questo valore. L’esterno con due triple pesanti, i suoi primi canestri del pomeriggio, si riavvicina pericolosamente a Taranto (-1). Ammannato non si ferma più e, da sotto le plance, completa la rimonta (57-56). Il finale è travolgente con continui “botta-risposta”. Onojaife è l’uomo in più dei toscani e si dimostra, nonostante la giovane età, un giocatore fondamentale per capacità di lottare su ogni pallone vacante nel pitturato. All’ultimo giro d’orologio, Livorno guida di 2 lunghezze (62-60). Matrone opera l’aggancio con un manuale dell’uso del piede perno (62-62), Onajaife (11 rimbalzi per lui) dalla lunetta vale il definitivo 63-62. Stanic ha la possibilità di rispondere, ma la sua conclusione non va a bersaglio. Livorno strappa il pass per le semifinale di Coppa Italia.

MVP BasketInside.com: Onojaife

Livorno: Ammannato 22, Salvadori 2, Casella 9, Toniato 13, Forti 6, Onojaife 3, Ricci 8, Geromin, Del Monte, Vivone, Mancini, Bonaccorsi. All.Garelli

Taranto: Morici 11, Azzaro 11, Stanic 12, Diomede 9, Matrone 8, Manisi, Divac, Agbortabi, Longobardi 3, Pellecchia, Duranti 8. All.Olive

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here