B POUT G1 – Bologna esulta, Olginate sconfitta in volata

0

BOLOGNA 68 OLGINATE 67

Parziali BB2016-Olginate: 28-20; 45-41; 58-57.

Bologna Basket 2016: Cavazzoni ne, Galassi 10, Hidalgo 11, Fontecchio (cap.) 6, Gueye 6, Rossi, Felici 6, Tripodi ne, Graziani 14, Oyeh ne, Guerri 6, Crow 9. All. Lunghini

Agostani Caffè Olginate: Maspero (cap.) 18, Baparapè 5, Bloise 7, Brambilla 7, Negri 11, Tomcic, Cucchiaro 11, Adamu 6, Natalini 2, Ambrosetti ne, Pirola ne, Martinalli ne. All. Cilio

Il Bologna Basket 2016 bagna l’esordio playout contro Olginate con una vittoria di misura, mettendo in luce la capacità di resilienza dei rossoblu contro una squadra che li aveva battuti due volte su due in stagione regolare e che, a pochi minuti dalla fine, era riuscita a sopravanzarli, anche se di pochissimo.

Si è trattata, come spesso capita nelle serie da “dentro o fuori”, di una partita non bella, con parecchi errori da una parte e dall’altra, ma molto combattuta e capace di tenere col fiato sospeso il pubblico presente fino all’ultimo secondo.

Il team di Lunghini ha di certo dimostrato di aver raggiunto una grande maturità e consapevolezza dei suoi pregi e dei suoi limiti. In un match che nei primi due quarti aveva visto i felsinei in solido vantaggio, anche in doppia cifra, il BB2016 ha avuto il merito di resistere al ritorno dei lombardi e si è aggrappato ad una difesa tenace – oggi a uomo – che è ormai diventata il suo marchio di fabbrica in questi ultimi mesi.

L’importante comunque era vincere e averlo fatto con cifre non certo esaltanti (20/67 dal campo; 8/31 da 3; 16/27 dalla lunetta) non può che indurre un certo ottimismo per il proseguo della serie, in cui certamente il fattore emotivo avrà meno peso. Occorrerà però essere più precisi nel tiro, vincere la lotta al rimbalzo (ieri 41 a 47 per Olginate) e mantenere invece il predominio in assist (12 a 8) e palle perse (8 contro 17).

Per quanto riguarda i singoli, Graziani ha dato il solito prezioso contributo (14 punti e 7 rimbalzi), mentre Hidalgo, Galassi e Crow lo seguono con 11, 10 e 9 punti, anche se con medie al tiro piuttosto rivedibili. A quota 6 punti si collocano Gueye, Felici, Guerri e un rinato Fontecchio che, pur non al top di condizione, ha dato tutto nei 15 minuti di impiego. Questi numeri non dicono però nulla sull’apporto difensivo dei bolognesi, sempre pronti a raddoppiare marcatura o a subire sfondamento contro le penetrazioni avversarie, in sostanza a sacrificarsi per proteggere il canestro.

La cronaca. Primo quarto con partenza a razzo dei padroni di casa che, con un Graziani scatenato, spalleggiato da Hidalgo e Galassi, si portano sul 13-5 a metà periodo e chiudono sul +8 i primi 10 minuti. Il vantaggio si mantiene sulle 6-8 lunghezze anche nella seconda frazione, quando però gli errori ai liberi dei rossoblu permettono agli olginatesi di riavvicinarsi, fino al -4 prima della pausa. Nel terzo quarto gli ospiti riacchiappano il BB2016 e inizia una lotta punto a punto, con sorpassi e contro-sorpassi. A 1’20” dal termine Gueye prende il secondo sfondamento della giornata, Galassi infila in entrata, poi l’Agostani non riesce più a segnare e il BB2016 conserva quel punticino che vale l’1-0.

La seconda puntata sarà sempre al Palasavena martedì 17 maggio, alle 20.30, con la consapevolezza che una seconda vittoria metterebbe un bel mattone nella costruzione della agognata salvezza.

Luca Regazzi – ufficio stampa BB 2016