B POUT G1 – Teramo soffre fino all’ultimo secondo ma supera di misura Campli

Una Globo Campli mai doma sfiora l’impresa a Teramo, il tiro del pareggio di Miglio si spegne sul ferro e il match termina sul 70-68 per i padroni di casa che si portano avanti nella serie.

di Federico Di Domenico

Al Palascapriano va in scena Adriatica Press Teram0-Globo Campli, gara 1 dei play-out per il girone C. Un derby sentitissimo tra due piazze che hanno fatto la storia della pallacanestro Abruzzese. Teramo arriva ai play-out dopo una stagione al di sotto delle aspettative ma parte con i favori del pronostico; Campli dalla sua non ha nulla da perdere e non ha alcuna pressione addosso, dopo essersi allenata per un anno intero solo ed esclusivamente con lo sguardo rivolto a questa serie play-out, sperando in una salvezza che sarebbe un vero e proprio miracolo sportivo.

Teramo inizia il match con Costa, Fabi, Canelo, Aromando e Marsili; coach Tarquini risponde con il solito quintetto base formato da Miglio, Vona, De Sanctis, Raicevic e Thiam. Ritmo molto alto in avvio, Campli apre le danze con De Sanctis ma Teramo risponde subito con Fabi dall’arco e Aromando dalla lunetta, dopo nemmeno un minuto è 4-3 per i padroni di casa. Campli fa fatica ad arginare Aromando e soffre a rimbalzo, dopo 3 minuti il tabellino dice 8-6. Il primo vantaggio ospite porta la firma di Vona, che da tre punti mette a segno il canestro del 8-9. Il primo quarto scorre via nel segno dell’equilibrio, Miglio trascina Campli ma dall’altra parte rispondono Canelo e Fabi, che con una tripla allo scadere chiude il primo periodo sul 22-18.

In avvio di secondo quarto Campli passa a una difesa a zona molto efficace che mette in seria difficoltà Teramo. Un parziale di 1-7 riporta i Farnesi avanti sul 23-25 costringendo coach Domizioli a chiamare il primo time-out del match. In uscita dal minuto di sospensione Teramo riprende a macinare gioco e riesce a far male da sotto agli ospiti. Sebrek e Aromando si caricano la squadra sulle spalle e a metà del secondo quarto il punteggio è di 31-27. Aromando infiamma il Palascapriano con una schiacciata in penetrazione e poi insieme a Costa recupera palla sulla rimessa, la panchina di Campli corre ai ripari e ferma il cronometro. Ancora una schiacciata in campo aperto di un implacabile Aromando regala il massimo vantaggio a Teramo sul 37-28, che diventa 40-28 in un attimo grazie a un piazzato dalla media di Kekovic. Gli ospiti riescono a ricucire parzialmente lo strappo e chiudono il primo tempo sotto la doppia cifra di svantaggio, con il punteggio di 40-32.

Il secondo tempo si apre con un fallo antisportivo di Aromando che permette a Campli di riavvicinarsi sul 40-37. Salgono in cattedra Thiam e De Sanctis che piazzano un 7-0 di parziale che riporta Campli sul 45-44 a 5’35” dal termine del terzo periodo. Teramo rimette tre distanze di vantaggio con un gioco da tre punti in contropiede di Canelo che vale il 53-46. Campli non molla, stringe le maglie in difesa e si riporta sul 55-52 con cui si chiude il terzo periodo.

Teramo è in grado di riportarsi ancora una volta sul +7 all’inizio dell’ultimo periodo: un tripla allo scadere di Costa fissa il punteggio sul 59-52 quando mancano 8’30” alla sirena finale. Per l’ennesima volta Campli riesce a reagire subito e si riporta sul 59-56. Campli perde sia Thiam che Pekovic per cinque falli, Teramo ne approfitta per mettere di nuovo 3 possessi di distanza tra le due squadre, 64-56 a metà del quarto periodo. Nonostante la pesante mancanza in campo dei due lunghi titolari i Farnesi rialzano ancora una volta la testa grazie a una difesa a zona che toglie tutte le soluzioni offensive a Teramo, ed è ancora uno scatenato De Sanctis a segnare il 66-62 in contropiede a due minuti dal termine del match. Il minuto finale è assolutamente vietato ai deboli di cuore: Vona segna la tripla del 68-65 a 36” dal termine; Canelo fa 1/2 dalla lunetta e dall’altra parte Faragalli segna la bomba del 69-68. Anche Aromando segna il primo ma sbaglia il secondo libero, con 9” sul cronometro Campli ha il possesso della vittoria e se lo gioca con un isolamento di Miglio che sbaglia il lay-up in penetrazione chiudendo il match sul 70-68.

ADRIATICA PRESS TERAMO-GLOBO CAMPLI 70-68 (22-18, 40-32, 55-52)
ADRIATICA PRESS TERAMO: Lagioia 7, Aromando 18, Costa 3, Canelo 19, Fabi 10, Marsili 3, Di Diomede 2, Kekovic 6, Sebrek 2, Rossi ne, Mazzagatti ne, Massotti ne.
GLOBO CAMPLI: Faragalli 3, Miglio 12, Raicevic 17, Vona 8, De Sanctis 12, Thiam 9, Scortica 4, Acciaio ne, Pekovic 3, Dakraoui ne, Alleva ne.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy