B QF G1 – Caserta soffre ma batte Nardò

B QF G1 – Caserta soffre ma batte Nardò

Buona la prima per la Decò che batte Nardò in gara 1 al PalaMaggiò.

di Emanuele Terracciano

 

LA CRONACA – L’inizio di playoff di Caserta è assolutamente perfetto: infatti, un Dip in grandissimo spolvero e le triple di Rinaldi e Petrucci permettono ai padroni di casa di inaugurare il match con un parziale di 10-0 che costringe coach Quarta a spendere un timeout quando sono passati meno di due minuti dalla palla a due. Al rientro in campo la furia bianconera si arresta e Nardò, attaccando meglio il canestro avversario, riesce a ridurre lo scarto dagli avversari stabilizzandolo più o meno intorno alle sei lunghezze. Gli ospiti continuano a rosicchiare punti agli avversari e, dopo la tripla di Ingrosso, trovano il -3 sul 15-12. La Decò reagisce con le giocate di Ranuzzi e Petrucci ma Drigo dall’arco consente ai suoi di chiudere la prima frazione sotto di sole tre lunghezze sul 20-17 in favore di Caserta.

La Frata Nardò apre il secondo quarto con un parziale di 7-0 che le regala il primo vantaggio della partita sul 23-20. Hassan e Petrucci con delle azioni estemporanee riescono a far rimettere la testa avanti alla Decò che però continua a soffrire molto i pugliesi che si riportano in vantaggio e con la tripla di Ingrosso trovano il +4 sul 29-25. Dopo il timeout voluto da coach Oldoini, la Decò sembra tenere botta ma nel finale di quarto le Bonfiglio e Ingrosso sono delle vere e proprie spine nel fianco di Caserta che arriva all’intervallo lungo sotto addirittura di nove lunghezze sul 44-35 in favore di Nardò.

Nardò non impiega molto nel corso del terzo quarto prima di trovare la doppia cifra di vantaggio. Caserta prova a evitare che gli avversari scappino via affidandosi a un buon Ranuzzi, ma difensivamente i bianconeri fanno fatica a rendere la loro area impermeabile. Lo sforzo per la rimonta messo in atto dalla Decò si concretizza in seguito alla tripla di Sergio che porta il punteggio sul 58-57 in favore dei padroni di casa. Nardò non molla e riprende il controllo del match ma la tripla di Pasqualin dall’angolo fissa il punteggio all’ultimo mini intervallo sul 64-63 in favore di Caserta.

La grande intensità messa in campo da entrambe le squadre nella prima fase del quarto quarto ha come risultato il fatto che si segni poco e ciò va a tutto vantaggio dei padroni di casa che riescono a poco a poco a dilatare il loro margine di vantaggio fino a portarlo a sei lunghezze sul 69-63. Dopo il timeout voluto da coach Quarta, la partita continua a scorrere su ritmi alti e Nardò, grazie a due triple in fila di Bjelic, si riporta in tempi brevi a -1 sul 72-71. Il pubblico del PalaMaggiò entra più che mai in partita e, complice il precoce bonus raggiunto dai pugliesi, Caserta riesce ad allungare fino al +6 (77-71). A 38’’ dalla sirena finale Ciribeni piazza una tripla dall’angolo pesantissima che porta il punteggio sull’84-76 in favore della formazione di Max Oldoini. Quarta chiede timeout ma al rientro in campo i suoi perdono palla. La giostra dei tiri liberi finale premia la Decò che vince per 86-78.

 

DECÒ CASERTA 86–78 FRATA NARDÒ  (20-17; 35-44; 64-63)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy