DNB: 50? di battaglia contro Pescara, alla fine la Pallacanestro Senigallia festeggia

0

Al termine di una vera e propria emozionante battaglia sportiva con due tempi supplementari per decretare un vincitore è la Goldengas a spuntarla contro l’Amatori Pescara.

Finisce 90-85 al PalaPanzini nella 20° giornata di Dnb; la squadra di Valli cancella la brutta prova di Palestrina, conquista due punti vitali per accedere ai play-off e può essere orgogliosa di un nuovo scalpo illustre: prima di superare gli abruzzesi, terzi in classifica, i biancorossi avevano avuto la meglio nei mesi scorsi sia della prima che della seconda (Latina e Rieti).
Nessun altro vi è riuscito nella Dnb 2013-14.

Primi due quarti equilibrati con Pescara leggermente avanti nel primo (12-16) e lotta punto a punto nel secondo dove la Goldengas – con una grande difesa (7 punti subiti in appena 10?) – allunga sul finire andando al riposo sul 28-23.

L’inizio del terzo quarto è di marca Pierantoni, che con cinque punti consecutivi regala il massimo vantaggio ai suoi (+ 8, 33-25 al 22?), ma Pescara risale con l’intramontabile ex serie A Rajola (42 anni).
All’ultimo miniriposo Senigallia è avanti, ma di soli due punti: 46-44.

L’equilibrio rimane: Pescara ricuce di nuovo un minibreak senigalliese ancora firmato da capitan Pierantoni, grazie all’argentino Buscaino (49-49 al 33?).

Si va verso un finale punto a punto con la Goldengas che ha raggiunto il bonus falli con ancora diversi minuti da giocare e i soliti Buscaino e Rajola a stoppare ogni tentativo di minibreak locale (59-59 al 37?).

Ultimo minuto incandescente: Pescara lo inizia avanti (60-62) ma Pierantoni segnando un tiro libero dopo fallo subito riduce il gap (61-62); poi, dopo l’errore al tiro di Pepe, Meccoli fa 2/2 dalla lunetta firmando il sorpasso a 25 secondi dalla fine (63-62).

Dopo il time-out di Fabbri, fallo sull’ex Recanati Dip che dalla lunetta non sbaglia (63-64); altro time-out – stavolta di Valli – e fallo di Rajola su Maddaloni che a 9” dal termine segna solo un tentativo (64-64) e si va ai supplementari.

Overtime: Catalani spara subito due triple che a 2?.30” dalla fine sembrano una ipoteca sul match (72-66) ma non è così perché arrivano altri cinque punti consecutivi di Rajola (72-71 a 1?.46”).

Buscaino con una tripla gela di nuovo il PalaPanzini a meno di 1? dalla sirena conclusiva (sorpasso ospite, 74-75) ma lo stesso palasport esplode poco dopo sulla tripla di Maddaloni (78-76 a 13” dal termine): non basta perchè Rajola pareggia ancora e si va ad un altro overtime.

Dove, per 2?, nessuno segna, poi si erge a protagonista capitan Pierantoni: sull’81-80 il lungo prende un rimbalzo d’attacco e poi infila la tripla (84-80); Rajola, invece, sempre dai 6.75, stavolta sbaglia e poi commette fallo su Battisti, freddo dalla lunetta (86-80 a 1.’15”).

Finita? No, nemmeno stavolta: bomba di Buscaino e Pescara di nuovo a – 3 (86-83) e poi di nuovo a – 2 (87-85 a 28” dalla fine).

Pasquinelli subisce fallo ma mette un solo libero (88-85 a 28”), quindi ancora Buscaino fallisce il pareggio rendendo obbligato il fallo per fermare il cronometro.

Le mani dei biancorossi stavolta non tremano dalla lunetta per il 90-85 conclusivo.

Stavolta è finita davvero.

Tabellino

GOLDENGAS SENIGALLIA 90: Battisti 11, Maddaloni 21, Meccoli 14, Pierantoni 16, Perini 7; Pasquinelli 2, Locapo ne, Savelli ne, Sartini 8, Catalani 11.

All. Valli

AMATORI PESCARA 85: Pepe 15, Maino 12, Masciarelli, Buscaino 18, Di Donato 3; Rajola 22, Di Fonzo, Mat. Timperi, Mar. Timperi 3, Dip 12.

All. Fabbri

Arbitri: Benatti di Medolla (Mo) e Bonetti di Ferrara

Parziali: 12-16 28-23 46-44 64-64 78-78 90-85.

Senigallianotizie.it