DNB: colpaccio Senigallia, a Fondi gara senza storia

0

La Goldengas si riscatta dal recente ko interno di domenica 30 marzo, e soprattutto da quello dell’andata, espugnando con grande autorità in
uno degli anticipi di sabato 5 aprile il parquet del Fondi, ultimo in classifica e bisognoso di punti per la salvezza.

Non c’è storia nel Lazio perché il quintetto di Valli – pur ancora senza l’infortunato Catalani – conduce dall’inizio alla fine e vince 59-93: play-off decisamente più vicini.

Trascinata dall’ottimo avvio di Meccoli, la Goldengas prende subito il largo già nel primo quarto, a senso unico (7-20). Biancorossi ancora meglio nel secondo periodo quando i lunghi Pierantoni e Perini si fanno sentire e la difesa su Lilliu continua ad essere efficace (primo canestro dell’ex a 2? dall’intervallo lungo). Al riposo Senigallia è avanti 17-38, con punti ben distributi fra esterni ed interni (Perini, 11, il migliore): imbarazzante il predominio a rimbalzo (9-28, alla fine sarà 18-48).

Lilliu prova a caricarsi la squadra sulle spalle nel terzo periodo e i laziali si riavvicinano al – 14 (29-43 al 25?): sono due triple consecutive di Pasquinelli a stoppare il disperato tentativo di rientro locale (35-55 al 28‘). La Goldengas vince anche il terzo quarto (22-28) e si presenta ai 10?inali con un più che rassicurante + 27 (39-66).

Nell’ultimo parziale non c’è storia e la Goldengas dilaga fino al 59-93 finale: il ko dell’andata è decisamente cancellato.

FONDI 59:  Cappiello 6, Lilliu 10, Porfido 2, Pietrosanto 6, Di Marzo 2; Di Rocco 2, Fazzone, Romano 16, Perini 4, Gattesco 11. All. Kalaja

GOLDENGAS SENIGALLIA 93: Battisti 11, Maddaloni 16, Meccoli 10, Pierantoni 14, Perini 16; Pasquinelli 16, Locapo 3, Savelli 2, Sartini 5, Catalani ne. All. Valli

Arbitri: Guida di Trapani e Nicosia di Erice (Tp)

Parziali: 7-20 17-38 39-66 59-93