DNB: CUS Torino battuto nel finale a Montecatini

0

La delicata sfida del PalaTerme se la aggiudicano i padroni di casa del Montecatini. Il CUS ha di che recitare il mea culpa e si deve rammaricare perché, nonostante la serata no, ad una manciata di muniti dalla sirena è ancora in piena corsa, salvo poi inchinarsi a Giarelli.

Neanche il tempo di guardarsi in faccia che il CUS è già di rincorsa: la pressione dei termali costringe a 5 palle perse e 4’ in bianco e il canestro di Sgobba vale ai rossoblù il 9-0. Come se non bastasse Torino perde dopo 34” Persico, vittima di una forte distorsione alla caviglia e costretto a guardare dalla panchina il resto del match.
Fevola e Sodero mettono in marcia i biancoblù che al 7’, dopo una bomba di Liberati e un canestro ancora di Fevola, tornano a contatto: 13-11.
Nelle battute iniziali del secondo periodo, il CUS corona la rimonta: Liberati prende d’infilata la difesa di casa e segna subendo pure fallo. Il libero aggiuntivo non va ma la parità iniziale è ristabilita: 15-15. Gli attacchi faticano a trovare continuità, le difese per contro tengono botta concedendo pochissimo: tra un errore al tiro e l’altro, i toscani rimangono davanti, ma sempre e solo di una manciata di punti. Il CUS, in bonus, si tiene in rotta con un 3/4 di Fevola a cronometro fermo e poi torna ad azzerare le distanze con Raucci al 17’. Poco dopo caparbia azione offensiva di Fevola, che sbaglia ma recupera il rimbalzo e porta per la prima volta davanti i cussini: 26-28.
Il fortino regge, il temuto Sirakov ma pure Sgobba sono ben contenuti minimi, e il solito Fevola, ben assistito da Calzavara, e Tuci, dopo un rimbalzo offensivo, chiude un break complessivo di 0-10 che porta il CUS sul +7 a 4” dal riposo: 26-33.
Nei primi 5’ della ripresa Torino mette insieme appena due liberi e i padroni di casa, senza strafare, rientrano grazie a Sgobba: il -1 lo firma Sirakov dalla lunetta: 34-35. La tensione gioca brutti scherzi e fioccano le perse, con il gioco e il punteggio che proprio non ne vogliono sapere di decollare.
Il nuovo pareggio, a quota 35, è di Pagni. Con una tripla di Fevola Torino torna a muovere lo score, quindi Alberti è preciso dalla lunetta: il 4/4 porta il CUS sul 38-42 al 28’. Subito rintuzzato da 4 consecutivi di Sirakov.
Sul 42-42 si gioca un supplementare di 10’ in cui il CUS, oltre a non avere Persico, deve pure gestire Tuci, carico di 4 falli. La partita a scacchi procede sulla falsariga delle precedente mezzora: parziale di 2-2 dopo 4’. La palla rimane pesantissima, il canestro un miraggio, per entrambe. Tuci commette il suo quinto e tra il 36’ e il 37’, Giarelli, il migliore in campo con Fevola, ne approfitta con il doppio spunto che vale al Montecatini il 50-46. Sodero perde per due volte palla, i locali però non chiudono, fallendo sia con Giarelli che con Sgobba. Sul secondo ribaltamento di fronte Sodero non centra il bersaglio, stavolta Giarelli punisce l’errore: tripla, 53-46 a 56” dalla fine.
Dopo un time-out di Guidi, Raucci ci prova da 3 senza esito. Pagni però grazia ancora il CUS perdendo la sfera: fallo immediato su Fevola: 2/2 e sul -5 a 24” dalla sirena per il CUS c’è ancora speranza. Torino ha un fallo da spendere e Guidi ferma ancora tutto, al ritorno sul parquet Sodero lo spreca su Sirakov e poi bis di Raucci sempre sulla guardia toscana: 0/2 a -12”, rimbalzo di Mollura, rapido ribaltamento, tiro di Calzavara, stoppata di Giarelli e lo Sporting scrive la parola fine.

SPORTING CLUB MONTECATINI-CUS TORINO 53-48
Parziali: 15-13, 26-33, 42-42
MONTECATINI: Quartuccio 5, Giarelli 18, Pagni 6, Sirakov 10, Sgobba 10, Fiorentino n.e., Bianchi, Caroli, Donati, Doveri 4. All. Barsotti.
CUS TORINO: Fevola 21, Persico, Liberati 12, Mollura, Sodero, Calzavara 1, Alberti 6, Ficetti, Tuci 4, Raucci 4. All. Guidi.