DNB Final Four – Latina – Scafati, le pagelle di Basketinside.com

0

BENACQUISTA LATINA Bolzonella 5,5: un buon terzo quarto in mezzo ad un inizio ed una conclusione impalpabili. Carrizo 6,5 : segna otto punti in cinque minuti partendo dalla panchina e parte con 4/4. Riporta i suoi avanti dopo un lungo digiuno, ma suoi suoi errori dalla lunetta si spegne l’ultima speranza. Santolamazza 6,5: l’ultimo ad arrendersi con la bomba del -3, in una partita in cui è il più continuo dei suoi. Latina soffre quando lui è fuori. Pilotti 6: i falli lo frenano dopo un ottimo inizio (suoi i primi 4 punti). Gagliardo 5,5 : invisibile in attacco, soffre anche Chiacig. Tagliabue 5: un solo canestro in mezzo a tanti errori. Non entra mai in partita quando è lecito aspettarsi di più da uno come lui. Uglietti 6: una bomba nei sei minuti iniziali. Poi non vede più il campo. Demartini 6: stavolta finalizza meglio di come costruisce, un canestro ed uno sfondo subito provano a ricucire nel quarto periodo la fuga decisiva di Scafati. Logo ScafatiGIVOVA SCAFATI Di Capua 7: meglio quando è chiamato a concludere. Bravissimo a piazzare tre canestri decisivi nell’ultimo quarto, dopo un terzo periodo con qualche errore. Requena 7: inizia con tanti errori, poi segna poco ma ogni canestro è un macigno nei momenti in cui arriva. Gamaleri 7: l’uomo che non ti aspetti. Entra per ultimo ma mette sette punti, compresa una clamorosa schiacciata, che nel secondo tempo svoltano l’inerzia della gara. Moruzzi n.g.: due falli immediati ed una relativa scavigliata lo tolgono prematuramente dalla partita. Antonelli 5: dieci minuti senza lasciare il segno. Matrone 6: non si esime dalla lotta a rimbalzo. Zaccariello 6: solo due lampi con sette punti (bomba + 3+1 nel secondo tempo) ma conquista la terza promozione consecutiva Ruggiero 8: unico riferimento continuo in attacco dei suoi quando Scafati va in difficoltà. Sembra spegnersi, ma torna in tempo per la bomba della staffa. Chiacig 7.5: parte piano ma sfrutta bene i pochi riforinimenti. Domina il terzo quarto e diventa un fattore anche in difesa. E’ suo il rimbalzo decisivo con i liberi a 14” dal termine prima di uno 0/2 che fa correre qualche brivido ai suoi tifosi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here