DNB: San Severo sfiora la vittoria contro Scafati

0

San Severo soffre all’inizio e poi piazza un break agli scafatesi, ma tutto ciò non basta, i gialloblu espugnano san Severo e condannano la squadra di Galetti al momentaneo terzo posto.

Inizio sprint di Scafati che al 3′ è già sul 2-12 costringendo Galetti a chiamare sospensione poiché San Severo in attacco arranca e soffre. La Cestistica reagisce ma i gialloblu dominano comunque il campo, Cecchetti lotta sotto le plance e Scarponi esalta il pubblico stoppando Chiacig ma i campani mantengono un sostanzioso vantaggio come l’11-18 dell’ 8′. Alla fine del primo quarto il punteggio è di 16-25 per la Givova.

Pozzi apre le danze per i gialloneri ma qui parte il calvario casalingo, la squadra dauna non riesce a trovare la via del canestro e Scafati invece amministra il vantaggio fino a portarsi sul 23-35 del 16′. La musica non cambia, anzi gli ospiti dilagano ed all’intervallo si portano sul 27-42.

Al rientro dagli spogliatoi San Severo cerca di insidiare la difesa scafatese e pian piano riduce lo svantaggio così dalla panchina ospite viene chiamato timeout sul 33-42 al 24′. Pozzi, Cicivè e Stella guidano la rimonta giallonera coadiuvati da Cecchetti ed ecco che al 27′ il punteggio è 44-45 col “Falcone e Borsellino” che sembra un vero e proprio inferno. Ruggiero cerca di ridare vita ai suoi ma Stella continua a traghettare la Cestistica, così Pozzi sale in cattedra ed alla fine della terza frazione di gioco ecco che le Cestistica chiude in vantaggio 55-50.

In avvio Scafati è ingenua e San Severo cerca di approfittarne, Scarponi colpisce dalla distanza e Cecchetti continua a martellare il pitturato ma i campani non ci stanno e reagiscono con successo e Galetti chiama timeout sul 63-56 al 33′. Gli scafatesi così riprendono in mano le sorti della gara ed al 36′ si portano di nuovo in vantaggio 64-65. Si instaura così una gara punto a punto ed a mantenere un leggero vantaggio è la Givova approfittando di qualche tripla un po’ troppo azzardata di Scarponi e quando mancano 40″ gli ospiti conducono per 7 lunghezze (69-76). Scorrono così i titoli di coda, San Severo paga le fatiche dei primi due quarti, alcune decisioni arbitrali dubbie, la presenza devastante di “Ghiaccio” Chiacig e l’assenza di De Fabritiis, finisce 69-78.

 

CESTISTICA SAN SEVERO – GIVOVA SCAFATI BASKET 69-78 (16-25, 27-42, 55-50, 69-78)

 

Cestistica San Severo: Stella 15, Mirando, Mastromatteo n.e., Cicivè 6, Pozzi 17, De Gregorio, De Lucretiis n.e., Sorrentino 4, Scarponi 12, Cecchetti 15. Coach: Galetti

 

Givova Scafati Basket: Pirrone n.e., Di Capua 8, Izzo, Zaccariello, Ferrara 2, Requena 22, Chiacig 28, Ruggiero 16, Moruzzi, Matrone 2. Coach: Sorgentone

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here