DNB: Sangio che grinta, sfuma il colpaccio per Rimini

0

Continua la striscia positiva dei Draghi, che dopo Lecco battono anche Rimini. I blu arancio hanno dimostrato grande carattere in un match davvero agonistico caratterizzato da momenti di alta tensione, basta pensare alle provocazioni degli avversari con Moreno nervosismo che in più di una circostanza ha cercato di fare innervosire giocatori  e staff  Sangiorgese. Partita maschia che ha visto protagonista un ritrovato Alessandro Zanelli, autore di una grande prova  con 29pt realizzati, 6 assist fatti e 6 rimbalzi conquistati, magistrale nell’impostazione e spietato al tiro. Altra ottima prova del capitano Daniele Benzoni che nel terzo e quarto periodo è stato assolutamente decisivo con i sui 23pt totali. Solida e di quantità la presenza di Priuli sotto i tabelloni dove  ha conquistato ben 10 rimbalzi lottando con grande caparbietà. In generale una buona prova di tutta la squadra che è riuscita a mettere in campo ciò che coach Albanesi ha chiesto, con circolazione di palla e giochi sotto canestro. Le speranze play off rimangono ancora vive dopo la sconfitta anche dell’Urania  Milano distante due punti in classifica.

LTC Sangiorgese – Basket Rimini Crabs 72-71   (25-19; 13-17; 19-21; 15-14)

Coach Albanesi: Abbiamo giocato molto bene i primi 18’, sia in attacco che in difesa, eseguendo il piano partita. Poi come spesso ci accade, abbiamo staccato la spina e in 2’ di black out e dal +10 ci siamo fatti raggiungere sul pari. Un film già visto molto volte in questa stagione.  Nel terzo quarto siamo riusciti a strappare sul +7, ma ancora una volta abbiamo subito dei  canestri banali in contropiede facendoci raggiungere. Soffriamo dell’ effetto Penelope da tutto l’anno. Tessiamo la tela e poi in pochi minuti disfiamo tutto. Nel quarto periodo abbiamo commesso  ancora tantissimi errori banali, dovuti senza dubbio alla troppa tensione. Ormai queste partite si giocano con i nervi e finalmente abbiamo portato a casa una vittoria che ci siamo meritati. Siamo ancora vivi.

Il presidente Carlo Ponzelletti: La cosa buona è il risultato ed avere invertito la tendenza che ci vedeva spesso soccombere in questi casi. Veniamo da due partite dove cela abbiamo messa tutta e adesso mancano altre due finali per raggiungere l’ennesimo obbiettivo della stagione.  Questa sera mi è piaciuto molto Zanelli. Stratosferico nel primo tempo e un grande Benzoni nel secondo,  che quando si è tranquillizzato, ha dato quello che sa dare. Mi è piaciuto molto anche Priuli che ha dato solidità e sostanza in copertura difensiva. In generale abbiamo fatto abbastanza bene. Mi aspetto di più dalla panchina e dai cambi. Speriamo nel futuro di avere un apporto maggiore anche da loro.

Inizio titubante dei draghi che perdono qualche palla di troppo permettendo a Rimini di portarsi per prima in vantaggio con Squeo dopo 1’30” di gioco. La Sangio però fa buona guardia e con il capitano Daniele Benzoni riordina le idee e trova canestri importanti. Zanelli accende i motori ed ispira la squadra. Ne approfitta Nasini che costringe al fallo la difesa di Rimini e realizza i liberi del 4-2. Moreno e Bosio firmano il sorpasso romagnolo per 4-6. Benzoni e Priuli su assist di Zanelli per il controsorpasso 8-6 a 5’52” dalla fine del periodo.  Ancora Zanelli per Benzoni ed è +4 10-6. Buon momento dei blu arancio che difendono bene sui lunghi avversari che litigano con il canestro. Zanelli  è micidiale in penetrazione e Priuli domina sotto le plance per il 14-8. Rimini non ci sta e con Bosio, Silvestrini e la tripla di Moreno si riporta sotto 14-13. Con i canestri di Priuli e Zanelli su assist di Benzoni è +4 Sangiorgese 19-15. Hassan e Moreno provano a ricucire, ma uno scatenato Zanelli dalla lunetta firma il +8 dei Draghi a 19” dalla sirena 25-17. Liberi anche per Rimini che con Hassan si porta sul -6 25-19 con il quale si chiude il quarto.

Ottimo l’avvio di secondo quarto. Penetrazione di Marusic che segna, subisce fallo e realizza il tiro supplementare per il 28:19. Tassinari accorcia per i romagnoli ma Zanelli che sembra immarcabile viene fermato con un fallo e va in lunetta per il 30-22. Marengo segna per Rimini e conquista diverse palle in attacco mettendo in difficoltà la difesa blu arancio. Albanesi fa rientrare in campo Priuli per contenere il lungo romagnolo. Dopo 5’ con i liberi di Brighi i Crabs sono a -6 32:26. Zanneli con due bombe consecutive porta la Sangiorgese sul +10 38-28 a 2’43” dal riposo lungo. Nelle battute finali i Draghi subiscono l’impeto di Rimini, concedendo soluzioni facili e contropiede agli avversari che ne approfittano con Marengo, Silvestrini e Moreno per ritornare in partita sul 38-36 con il quale si chiude la frazione di gioco.

L’inizio del terzo quarto è a favore di Rimini che con la tripla di Silvestrini e il canestro di Moreno si porta in vantaggio sul 38-41. I Draghi sembrano frastornati ma dopo 2’ di disorientamento con la bomba di Bertoglio e il canestro del capitano Benzoni riportano i padroni di casa nuovamente avanti 43-41. Tassinari mette la tripla del contro sorpasso ma Benzoni risponde con due bombe consecutive per il 49-44. Tassinari non ci sta, prima appoggia da sotto e successivamente con un altro canestro dalla distanza riporta in scia Rimini sul 50-49. Risponde Benzoni, ma i romagnoli con Marengo, Moreno e Bosio vanno avanti di 3 sul 52-55. Benzoni continua a tirare con altissime percentuali e con l’ennesima bomba a 49” dalla fine del periodo impatta sul 55-55. Priuli da sotto per il sorpasso Sangiorgese ma Bosio sulla sirena pareggia il conto sul 57-57.

L’ultima frazione di gioco è una battaglia, tanti gli errori da una parte e dall’altra. La pressione dell’incontro si fa sentire, la tensione sale e tutte le palle diventano fondamentali. Partono bene i Draghi che con Nasini e Tomasini si portano sul +4 61-57. La risposta romagnola arriva immediatamente con Silvestrini che con cinque punti consecutivi porta i Crabs in vantaggio 61-62. Benzoni a 5’28” dal termine realizza il canestro del 63-62. Finale tiratissimo, si sbaglia molto ma la Sangiorgese con un libero di Benzoni e una penetrazione di Zanelli cerca di allungare sul 67-64. I Draghi  perdono ingenuamente la palla concedendo il contropiede agli avversari che segnano con Moreno che subisce anche fallo e realizza il tiro supplementare per il pareggio 67-67. Bomba di Zanelli ed esplode il Pala Bertelli. Risponde Moreno, ma il play blu arancio di scuola Treviso subisce fallo a 1’16” dalla fine e realizza i liberi per il 72-69. Ennesimo contropiede romagnolo con Bosio che a 39” dalla sirena firma il 72-71. Palla in mano ai Draghi che la perdono nuovamente. I secondi passano i blu arancio fanno buona guardia chiudendo ogni spazio, Rimini ci prova ma si schianta sul muro Sangiorgese che regge regalando ai tifosi una grande vittoria. Punteggio finale 72-71.

LTC Sangiorgese: Vignati n.e, Tomasini 2, Benzoni 23, Nasini 4, Zanelli 29, Marusic 5, Fabbricotti 0, Saini 0, Priuli 6, Bertoglio 3. Coach: Albanesi

Basket Rimini Crabs: Tassinari 13, Aglio n.e, Ballerini n.e, Silvestrini 12, Hassan 4, Brighi 2, Marengo 6, Squeo 4, Bosio 10, Moreno 20. Coach: Maghelli

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here