DNB: Senigallia, tutto cuore e paura zero, batte Pescara e lo porta a gara 3

0

Una Goldengas tutto cuore, ma anche bella da vedere, non si fa intimorire dal dover giocare una partita interna lontano dal fortino del PalaPanzini (per la prima volta nella sua storia) –danneggiato dall’alluvione – e al PalaTriccoli di Jesi vince e convince contro il Pescara, superato 81-67 nella serata di giovedì 15 maggio.

Per decidere chi si qualificherà per la semifinale play-off di DNB, sarà dunque necessaria una terza partita (Pescara aveva vinto la prima), da giocare in Abruzzodomenica 18 maggio, alle ore 18.

Intanto però, c’è da commentare un’altra prestazione di livello della squadra di Valli (che per poco più di 1? ripresenta sul parquet Catalani, reduce da un lungo stop), contro un avversario esperto e ambizioso: in un momento difficile per la città di Senigallia, una gioia sportiva per i tifosi al seguito, non pochi.

Squadre subito in palla fin dall’avvio, con triple a iosa già nel primo quarto, che la Goldengas chiude avanti 20-17. Secondo periodo ancora migliore dei biancorossi, che compiono il primo break proprio con le bombe: dai 6.75 Meccoli fissa il +9 (33-24 al 17’). All’intervallo si va sul 40-33.

Senigallia sempre avanti nel terzo quarto, ma l’ex serie A Rajola prova a ricucire lo strappo (48-42 al 26’). Nel momento più difficile, il quintetto di Valli ha il merito di non scomporsi, e ancora con le conclusioni pesanti scappa di nuovo andando all’ultimo mini-riposo con un vantaggio in doppia cifra (58-48).

L’inizio dell’ultimo parziale fa sobbalzare i tifosi senigalliesi al seguito: Perini fissa ilnuovo massimo vantaggio (65-50 al 32’). Non è finita però: ancora Rajola, con un canestro da fuori, riporta gli abruzzesi a -9 (67-58) con ancora 5’ da giocare, costringendo Valli al time-out.

Sospensione utile perché Senigallia ritrova il canestro e un vantaggio rassicurante col solito superlativo Perini (77-64 al 38’), che ai 15 punti aggiunge altrettanti rimbalzi.

Finisce 81-67.

TABELLINO

GOLDENGAS SENIGALLIA 81:

Battisti 9, Pasquinelli 18, Maddaloni 4, Pierantoni 15, Perini 15;
Tagnani ne, Savelli ne, Meccoli 16, Sartini 4, Catalani.

All. Valli

PESCARA 67:

Pepe 14, Maino 25, Buscaino 9, Di Donato 4, Di Carmine;
Rajola 7, Masciarelli ne, Timperi 2, Di Fonzo ne, Dip 6.

All. Fabbri

Arbitri: Battista di Firenze e Coffetti di Bergamo.

Parziali: 20-17 40-33 58-48 81-67.

Sugli altri campi:
già in semifinale Latina e Rieti, che eliminano 2-0 rispettivamente Giulianova e Porto Sant’Elpidio.
A gara 3 Vasto-Montegranaro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here