DNC-G: Il punto sulla 13a giornata

0

Il big-match della giornata va alla Nuova Aquila Monreale che supera di appena quattro punti (76-72) la Planet Catanzaro, vendica l’unica sconfitta stagionale subita all’andata e conquista la vetta solitaria del girone G. Di fronte le due squadre che hanno dimostrato le maggiori qualità e ne esce fuori una gara equilibrata e caratterizzata da strappi da una parte e dall’altra. Nel primo quarto, infatti, sono gli ospiti a fare la partita e chiudono con 8 punti di vantaggio (19-27), ma nel secondo parziale la situazione si ribalta e il 25-16 rimette tutto in discussione (44-43). Gottini con i suoi 37 punti lascia il segno sul match, replicano Fall e Scuderi che si “fermano” a 22, ma nel terzo quarto (59-59) la gara non ha un padrone e le due squadre rimandano il verdetto finale al quarto parziale. L’equilibrio non sembra potersi spezzare, le due squadre tentano l’allungo, che viene presto subito annullato. Saranno i tiri dalla lunetta, nell’ultimo minuto, a decretare la vittoria dei padroni di casa, mentre Catanzaro è costretto ad arrendersi cedendo la vetta.

Ritorna al successo l’Acireale, dopo due ko consecutivi, battendo al “PalaVolcan”, la Green Basket Palermo che sfiora l’impresa con due ottimi quarti chiusi in vantaggio (8-17 / 22-19) sul 30-36. Moretti (19 punti) e compagni reagiscono dopo l’intervallo lungo con un terzo quarto che non lascia spazio agli avversari e ribaltando il punteggio con un largo 28-9 che segna il match 58-45. I palermitani, infatti, nonostante i 20 punti di Forzano e pur reggendo il confronto con gli acesi, non riescono a ridurre il gap, si innervosiscono (allontanati dalla panchina allenatore e due dirigenti) e cedono anche nell’ultimo quarto (30-25) fino all’88-70 finale.

Netta vittoria, terza consecutiva, anche per Mazara che si impone 80-64 sulla Nertos Cosenza, raggiungendo così il sesto posto in classifica. Gara condotta sempre in avanti dai siciliani trascinati da Degregori e Naso, autori di 20 ciascuno, e che aprono il match con il 28-19 del primo quarto, aumentano il vantaggio nel secondo (47-34) e dilagano nel terzo parziale (26-10) quando il tabellone segna il +29 sul 73-44. Due punti in cassaforte e così Mazara si rilassa, forse troppo, e nel quarto parziale, i calabresi riducono le distanze realizzando 20 punti contro i 7 dei padroni di casa.

Il Basket Empedocle espugna Gela (75-87) e condanna la squadra di coach Anselmo a una retrocessione sempre più vicina con appena due punti dopo 13 gare. Il match, comunque, resta in bilico per oltre 20 minuti: le due squadre combattono su ogni pallone e restano a contatto con gli agrigentini che chiudono avanti di due il primo quarto (21-23), ma subiscono la rimonta dei gelesi che vanno all’intervallo lungo sul 40-38. Di Simone è particolarmente ispirato (29 punti) e nel terzo quarto Empedocle indirizza il match a suo favore con l’allungo decisivo (15-27) che vale la prima vera fuga del match, 55-65. Ultimo parziale combattuto (20-22) ma il distacco non cambia: Gela insiste, l’Empedocle controlla, colpisce e porta a casa i due punti che permettono di allungare a +4 sull’ultimo posto.

Nel posticipo di lunedì, la Vis Reggio Calabria interrompe, dopo cinque turni, la serie negativa e ritorna al successo (70-63) contro il Marsala, al secondo ko di fila. Il match resta aperto fino all’ultimo con gli ospiti che si impongono in avvio, pur di misura (17-19) e i locali che replicano con un buon secondo parziale e vanno all’intervallo lungo sul +4 (38-34).  Il solito Vozza (15 punti come Costa) guida i compagni, mentre dall’altra parte Giacalone (14 punti) tiene a contatto i suoi, ma il divario non si riduce e, al 30’, la Vis guadagna ancora (53-48). Vantaggio che non può lasciare tranquilla la formazione di coach D’Arrigo perché Marsala è una squadra tosta e anche nell’ultimo quarto non demorde. La Vis, però, vuole aprire nel migliore dei modi il nuovo anno e conquista di misura anche il quarto parziale (17-15) che vale il successo finale e due punti che mancavano da quasi due mesi.

Risultati 13^ giornata:
Acireale-Green Basket Palermo 88-70
Gela-Basket Empedocle 75-87
Mazara-Nertos Cosenza 80-64
Nuova Aquila Monreale-Catanzaro 76-72
Vis Reggio Calabria-Marsala 70-63

Classifica:
Nuova Aquila Monreale 24, Catanzaro 22, Acireale 16, Marsala e Nertos Cosenza 14, Vis Reggio Calabria 12, Mazara e Green Basket Palermo 10, Basket Empedocle 6, Gela 2

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here