DNC-G: Il report della 2a giornata-Fase ad orologio

0

La Nuova Aquila Monreale continua la sua cavalcata in vetta battendo, nel derby, la Green Basket Palermo 52-85, in una gara quasi mai in discussione. Gli 11 punti di vantaggio con cui gli ospiti chiudono il primo quarto (9-20) facilitano il compito della capolista che allunga nel secondo parziale (12-15) fino al 20-35. I locali cercano di mantenersi in gara ma i troppi errori segnano il loro match e l’Aquila ne approfitta per scappare e chiudere i conti già al 30’: 34-71. L’ultimo quarto è utile solo per le statistiche e alla Green per strappare qualche punto.

Seconda sconfitta in due giornate nella fase ad orologio per il Marsala, che cede 81-70 in casa della vice capolista Catanzaro. I calabresi comandano le operazioni fin dall’avvio con Fall in gran serata e che, alla fine, totalizzerà ben 31 punti. Marsala certamente gioca la sua partita ma Catanzaro si impone subito con un +5 (16-11) nel primo quarto e +9 (37-26) all’intervallo lungo. De Lise (17 punti), miglior marcatore per gli ospiti, non basta e i giallorossi di coach Tunno dilagano nel terzo parziale fino al +16 (61-45) che consente ai padroni di casa di gestire l’ultimo quarto e conquistare i due punti.

Lo scontro diretto per il terzo posto va all’Acireale che supera la Nertos Cosenza 81-73. Gara condotta sempre in avanti dai siciliani, mentre i calabresi sono poco costanti e rischiano anche un passivo molto più ampio. I granata di coach Russo non fanno sconti e vincono il primo quarto (21-12), poi una reazione dei calabresi riduce il gap fino al +5 del secondo quarto. Moretti (25 punti) e compagni vogliono vincere e, nel terzo parziale, allungano nuovamente (26-15) e non si lasciano sorprendere dagli attacchi ospiti. Il quarto parziale si apre sul 61-45, ma Acireale non rischia nulla, Cosenza subisce anche il +20 e nel finale riesce a limitare i danni.

Terzo posto anche per il Mazara che espugna il parquet del Basket Empedocle 54-64. Partita equilibrata con le due squadre spesso a contatto: i padroni di casa non sono riusciti a trovare la giusta continuità nell’arco dei 40’, mentre gli ospiti hanno creduto, forse troppo presto, di avere la vittoria in pugno. I primi due parziali si chiudono a favore di Marsala, sul +4 (14-18) al 10’ e sul +8 (27-35) al 20’. L’Empedocle, però, trascinata da Sgrò (26 punti e miglior realizzatore del match), si rifà sotto e accorcia le distanze (17-12) portandosi anche al -3 alla fine del terzo parziale, 44-47. Mazara si dimostra più lucida nel finale, più precisa in attacco (10-17) e ottiene due punti che valgono il terzo posto.

Primo successo nella fase ad orologio anche per la Vis Reggio Calabria che, al PalaBotteghelle, supera 74-68 Gela. Gara sempre in bilico e squadre divise da pochi punti: reggini avanti di 3 punti (21-18) alla fine del primo quarto, ma la squadra di coach Anselmo replica nel secondo parziale e, all’intervallo lungo, il distacco si riduce a una lunghezza (40-39). Surace (16 punti) trascina la Vis, dall’altro lato risponde Grillo (17) e il match resta in equilibrio anche nel terzo quarto, quando i calabresi si riportano sul +3 (58-55). Nell’ultimo quarto, sussulto di Gela che riesce anche a operare il sorpasso che, in realtà, dura poco. La Vis risponde con grinta e nel finale trova i canestri decisivi per il successo e confermarsi al quarto posto.

 

Risultati 2^ giornata – Fase ad orologio

Basket Empedocle-Mazara 54-64
Vis Reggio Calabria-Gela 74-68
Acireale-Cosenza 81-73
Green Basket Palermo-Aquila Monreale 52-85
Catanzaro-Marsala 81-70

Classifica
Nuova Aquila Monreale 38, Catanzaro 34, Mazara e Acireale 20, Nertos Cosenza, Green Basket Palermo e Vis Reggio Calabria 18, Marsala 16, Gela 10, Basket Empedocle 8

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here