Serie B – Il derby di Calabria è della Pallacanestro Viola

Pesa troppo l’assenza di Antonio Smorto per la Mastria Catanzaro. I nero-arancio ne hanno di più e vincono.

di Giovanni Mafrici

Pronostici rispettati. La Pallacanestro Viola fa suo il derby di Calabria battendo la Mastria Academy nella prima di campionato.

Le squadre in campo.

Pallacanestro Viola: Cambia il nome societario, non è più Supporters Trust (sempre parte fondamentale del progetto) ma la filosofia non sembra cambiata. Non c’è un magnate, un patron ma semplici e comuni cittadini con l’amore ed i ricordi per la Viola che fu pronti a mettersi in gioco e diventare dirigenti a servizio di una squadra di basket che vuole fare bene.

Nonostante la pandemia si è registrata la voglia di provarci affrontando spese che, ad occhio e croce si andranno a quadruplicare rispetto alla passata stagione.

C’è tanto da fare ma il progetto, sembra tutto tranne che arrendevole provando a tenere lontani i brutti accadimenti registrati durante uno storico percorso nato nel 1966 ed oggi, tenuto in vita da gente comune che ha come unico obiettivo il rendere sostenibile la squadra di basket cittadina.

 

Mastria Academy Catanzaro: Tra gli addetti ai lavori, non di origini calabresi, regna la confusione, anche perchè in tanti pensano che questo team sia la Planet, società che a sua volta aveva preso le redini della Pallacanestro Catanzaro un decennio prima.

No, i giallo-rossi hanno deciso di non ripartire dalla C Gold complice la pandemia in atto.

La Mastria è nata nel 2019 per volere di Renato Mastria,imprenditore unico del club ed ex sponsor proprio della Planet con trascorsi da sogno in un altro sport, la boxe.

La progettualità era basata su una composizione giovanile di spessore ed una B per rilanciare il basket a Catanzaro. Complice lo stop per il momento, gli occhi sono puntati solo sul campionato nazionale.

 

Il pregara – La novità, oltre all’assenza di Pasquale Battaglia, promesso sposo del team ospite complice l’assenza per infortunio di Antonio Smorto, è l’assenza del play Fortunato Barrile per i locali, assente insieme all’Assistant Coach Pasquale Motta.

I quintetti – Coach Bolignano schiera Fall e Genovese sotto canestro, Roveda da play con Mascherpa e Sebrek esterni.

Coach Formato manda in campo Cucco, il giovane Petronella, Morciano,Tomasello  e Moretti.

La cronaca

Primo quarto -Avvio super per la Mastria con una tripla di Cucco e un centro di Moretti. 10 a 2 che provoca il primo time out della sfida.

Una tripla di Mascherpa riporta sul meno 5.

Il 7 a 0 lo firma Genovese.

Cucco risponde con una nuova tripla.

In canestro in carambola di Fall riporta i locali sotto di uno. Gobbato firma il primo sorpasso della gara.

Il team di Coach Bolignano prende il ritmo con una bella tripla di Genovese per il più cinque.

 

Nel secondo quarto, i locali schierano il 2001 Paolo Frascati da ala forte.

Bel centro di Prunotto dalla media per due volte.

Cucco prova a far tenere a galla i suoi con la sua terza e quarta bomba del match(26-24).

La prima schiacciata del match passa dalle mani incandescente di Luka Sebrek.

Gobbato, ancora lui, prende al volo un Assist di Sebrek e firma il nuovo più 8 per i locali.

Genovese ci prende gusto e firma il 37 a 28 con una tripla “al bacio”.

Una tripla stellare di Cucco sembra chiudere il terzo periodo. Non è cosi, un Coast to Coast di Mascherpa chiude i giochi della seconda frazione. Più otto per Pallacanestro Viola.

 

Nel terzo quarto si respira voglia di vincere.

Si rivede Sebrek al tiro da tre.

La gara diventa veloce ed effervescente.

Catanzaro prova a spingere ma la Pallacanestro Viola appare più concreta mantenendo il vantaggio sulle ali delle triple di Mascherpa.

 

Quarto periodo:Fall è impreciso. Si riprende solo dopo un assist alla Hakeem Olajuwon di Totò Genovese sul 66 a 54.

Catanzaro è alle corde e deve fare i conti con il 4 fallo di Tomasello.

Prunotto è concreto, realizzando il più quattordici a tre minuti dalla fine con la gara che sembra già chiusa.

Lo segue a ruota Roveda che vola in doppia cifra con un bel canestro in percussione per due volte.La sfida termina 74 a 58.

 

Pallacanestro Viola-Mastria Academy Catanzaro 74-58

(22-15,24-23,15-14,13-6)

Pall.Viola:Genovese 12,Fall 6,Maschera 13,Roveda 12,Romeo ne,Radusin ne,Centofanti ne,Gobbato 13,Prunotto 9,Frascati,Sebrek 9.All Domenico Bolignano

Mastria:Rotella,Cucco 16,Procopio,Miljianic 2,Petronella 1,Scianaro,Morciano 17,Tomasello 7,Moretti 15,Mastria ne.All Salvatore Formato Ass Iacopo Ielasi

Arbitri Vito Castellano di Legnano e Francesco Cassina di Desio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy