Serie B – Il primo derby romagnolo con Cesena va all’Andrea Costa Imola

0

Quintetti in campo: per Imola Trapani Corcelli Carnovali Cusenza Vigori; per Cesena Nwokoye Mascherpa Moretti Genovese Gallizzi.

Primi punti dell’anno per l’unico reduce della scorsa stagione Corcelli, coi gradi di capitano, che segna 1 libero, e per Trapani, ex di turno, con un altro libero: 2-0 dopo 90 secondi. Ancora il biondo play di Imola a segno col sottomano, mentre Cesena si sblocca, da 3. Vigori segna il 6-3, poi l’8-6 dopo la tripla di Genovese. Pareggia Mascherpa, rimette il naso avanti Corcelli, firma il sorpasso con la seconda tripla Genovese. Ne sbaglia invece 2 di fila Carnovali, e coach Grandi chiama il primo time out a -3’40”. Allunga da 3 Cesena, accorcia con 2 liberi Trentin, 12-14 dopo 7 minuti. Una stoppata impressionante di Trentin su Anumba, giocatore dotatissimo atleticamente, manda in visibilio il Ruggi, oltre a impedire 2 punti facili. Ancora imprecisa da 3 l’Andrea Costa, ma al rimbalzo c’è Cusenza che trasforma, pari 14. inizia l’ultimo giro di lancette con 2 punti ospiti, bissati da Bugatti, e termina il primo quarto 14-18. Grande precisione dall’arco per i Tigers, 4 bombe, tante quante le palle perse , mentre Imola deve aggiustare la mira.

SECONDO QUARTO. Cesena inizia la frazione con una aggressività al limite ma per gli arbitri va bene tutto, e i primi punti arrivano da Carnovali, 16-18 dopo circa 1′. Altri 160” senza canestri, tornano Trapani e Calabrese, che fallisce 2 liberi, fino all’appoggio di Nwokoye, 16-20. Trapani, scatenato contro gli ex, buca la difesa in entrata, segna e va in lunetta, 19-20, ripetendosi pochi secondi dopo, 21-20, poi altra persa per l’attacco ospite, così Carnovali s’invola in contropiede, decide di fermarsi prima dell’arco e, soprattutto, di interrompere il digiuno, mettendo a segno la prima tripla: 24-20,immediato timeout di coach Tassinari. Segna da 2, ma allunga ancora un preciso Trapani con 2 liberi, 26-22 a metà quarto. Uno stoico Calabrese si incunea nella difesa ospite, sbaglia ma poi prende il rimbalzo e trasforma per il +6. Accorcia con 2 liberi Nwokoye, dall’altra parte Trapani, beccato dai suoi ex tifosi, spara una tripla improbabile per reazione ma non tocca il ferro. Niente paura, c’è Vigori, con la sua mano educatissima, a segnare pesante, 31-25. Accorcia Cesena dalla lunetta, -4, ultimi 2 minuti. Anumba fa -2, Carnovali +4 coi liberi. Gioele Moretti firma la tripla d’angolo, Cusenza il +3, 35-32. Altri 2 per Mascherpa, subito ribattuti da Carnovali, altro time out per i Tigers sul 37-34. Fallisce l’attacco di Cesena, ultimi 9”, Carnovali sembra pasticciare ma poi si fa ridare il pallone e spara la sua seconda bomba, per il massimo vantaggio dei biancorossi: 40-34! Riscossa dall’arco per Imola,che fa 3/5 nel quarto, mentre Cesena 1/6, qualche rimbalzo in più per i padroni di casa, tante le perse per gli ospiti, 7, che hanno in Mascherpa il più efficiente, così come Carnovali per l’Andrea Costa.

TERZO QUARTO. Rimessa di Carnovali, canestro rapido di Corcelli, risponde da 3 Moretti, 42-37. Un libero e una bomba riportano gli ospiti a -1, con un Brighi scatenato che poi firma il sorpasso: time out. Ancora 3 punti propiziati dal 24 in bianco, mentre Imola sembra aver smarrito la via del canestro. Un libero per il capitano sblocca lo score, poi una rubata di Trapani sembrano punti sicuri, ma gli arbitri vedono un suo fallo di sfondamento e l’occasione sfuma. C’è Trentin a riportare a -2 Imola con un libero, Bugatti fa +4, ma Corcelli piazza la tripla, 47-48. Mascherpa fa 2/2 dalla lunetta, Trentin ribatte con un balletto sulle punte in area, squadre ancora divise da un solo punto, quando arriva il time out di coach Grandi a -4′. Corcelli si carica la squadra e si inventa la seconda tripla, ma gli risponde Mascherpa col 2+1, 52-55. Il furore agonistico del capitano lo porta ad una protesta, e subisce il fallo tecnico, che è il quarto personale. Cesena torna a +4, allora, con la sua flemma, ci pensa Trentin che piazza la bomba. Una stupidaggine del secondo fischietto regala un altro tecnico agli ospiti, con un altro libero trasformato da Mascherpa, ma sulla rimessa Bugatti perde palla e commette antisportivo su Fazzi, che trasforma un libero e sulla rimessa ne segna 2 Wiltshire per il +1 di casa. Bugatti pareggia e poi supera con 2 liberi, Trapani prima ruba poi perde palla, finisce la frazione 58-59, con punteggio favorevole ai Tigers 25-18.

QUARTO QUARTO. Wiltshire apre con 2 punti, risponde da 3 Gallizzi, poi Trentin va per la seconda volta a inchiodare la palla sulla schiacciata del lunghissimo Ndour, annichilendolo e strappando gli applausi del pubblico. Sull’attacco successivo, va al rimbalzo ancora Wiltshire che segna e va in lunetta, 63-62 per i suoi. Ancora 2 punti sotto canestro per il numero 0 cresciuto nelle giovanili dell’International Imola, +3. Infortunio al ginocchio destro per Mascherpa, che deve uscire, entra Brighi. A metà quarto c’è la richiesta di time out dalla panca cesenate, ma sulla ripresa di gioca arriva la bomba di Carnovali, +6. Accorcia da sotto Anumba, ma poi lo stesso si impappina e si fa scippare il pallone da Wiltshire che si invola e dice 70, 9 punti nel quarto e palma di protagonista. Risponde subito Genovese, implacabile dall’arco, 70-67. Cusenza raccoglie un pallone sporchissimo e lo trasforma in 2 punti, che Cesena accusa, e si entra negli ultimi 3′ sul +5 di casa. Esce Moretti per 5 falli, ultimi 2 minuti. Pasticciano gli ospiti con Brighi e Bugatti che finiscono a terra, la palla diventa dei biancorossi che con Corcelli si prendono i due punti più facili della partita: 74-67, time out Cesena. Parziale di 16-8 per l’Andrea Costa, che apre l’ultimo minuto palla in mano, spreca ma poi ruba, altri 2 facili, stavolta per Cusenza. Esce per falli anche Corcelli, Mascherpa trasforma 2 liberi su 3, poi Genovese va per la tripla rapida ma fallisce, l’Andrea Costa gestisce i secondi finali aspettando il fallo degli ospiti, e Trapani con libero fa 77. Mascherpa non ci sta e sgancia la bomba del -5 a -7”, poi Cusenza segna altri 2 liberi, e finisce 79-72 con i primi 2 punti ‘che contano’ appannaggio di Imola.

Andrea Costa Imola – Tigers Cesena 79-72 (14-18, 26-16, 18-25, 21-13) Andrea Costa Imola: Tommaso Carnovali 15 (2/6, 3/11), Nunzio Corcelli 14 (3/5, 2/9), Emanuele Trapani 11 (3/5, 0/2), William luca Wiltshire 11 (5/7, 0/1), Kevin Cusenza 10 (4/5, 0/3), Carlo Trentin 8 (1/3, 1/2), Alessandro Vigori 7 (2/6, 1/1), Nicola Calabrese 2 (1/2, 0/0), Luca Fazzi 1 (0/0, 0/0), Giacomo Guidi 0 (0/0, 0/0), Matteo Fussi 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 16 / 24 – Rimbalzi: 38 8 + 30 (Nunzio Corcelli, Kevin Cusenza 7) – Assist: 12 (Emanuele Trapani 5) Tigers Cesena: Giulio Mascherpa 23 (4/8, 1/5), Salvatore Genovese 16 (2/6, 4/10), Fabio Bugatti 8 (3/5, 0/2), Antonio Brighi 7 (1/2, 1/5), Gioele Moretti 6 (0/1, 2/3), Ezio Gallizzi 6 (0/1, 2/2), Obinna Nwokoye 4 (1/2, 0/0), Simon Anumba 2 (1/4, 0/3), Rene’ maurice Ndour 0 (0/3, 0/0), Vladan Arnaut 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 18 / 24 – Rimbalzi: 34 7 + 27 (Giulio Mascherpa, Simon Anumba 7) – Assist: 9 (Giulio Mascherpa 7)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here