Il Punto sulla Serie B Interregionale dopo il 22° turno

0

IL PUNTO SULLA SERIE B INTERREGIONALE

22^ GIORNATA

GIRONE A

Con il successo con grande autorità ma con qualche sofferenza nel finale con l’errore dalla grande distanza del potenziale pareggio di Gallarate con Jacopo Mercante (16), Gazzada conquista l’ultimo posto disponibile per il play in gold grazie ai 21 punti a testa di Giacomo Bloise e Marcello Piccoli. C’erano poi altre due gare importanti in ottica seconda fase. Per quanto concerne il play in silver, Borgomanero rimonta nel finale e supera, con un canestro di Francesco Ferrari (24), con il minimo scarto il Campus Varese (N’Guessan Assui 33-Wei Zhao 23) con 19 punti di Andrea Pettinaroli, 18 di Daniele Benzoni e 17 di Renè D’Amelio mentre, per il playout, successo interno di Savigliano contro Oleggio (Daniel Perez 26-Petar Jovanovic 15+17r) con 16 di Andrea Danna e 14, con 12 rimbalzi, di Federico Oggero. Inutile il risultato delle altre gare in programma con Saronno che travolge Derthona (Stefano Conte 25) con 19 punti di Gabriele Pellegrini e 17 a testa di Andrea Quinti e Giovanni Romanò, Pavia batte il Campus Piemonte (Dennis Erhaghewu 21) con 19 punti di Darius Stonkus ed infine la Junior Casale Monferrato passa sul campo di Collegno (Emanuele Tarditi 14-Tiagande Tio 14) con 18 punti di Erik Dimitrov.

Classifica finale

Qualificate al play in gold: Saronno 38, Pavia 34, Junior Casale Monferrato 30, Gazzada 26.

Qualificate al play in silver: Gallarate 26, Derthona 24, Borgomanero 22, Campus Varese 20.

Qualificate al play out: Oleggio 14, Collegno 14, Savigliano 10, Campus Piemonte 6.

GIRONE B

Quasi tutte le partite di questo girone avevano un valore importante per la classifica finale. Partiamo dall’allungo finale di Cecina che riesce a rompere l’equilibrio e batte la Virtus Siena (Mise Diminic 22) con 23 punti di Lorenzo Turini in un match che regalava due punti per il play in gold nel quale riesce ad entrare San Miniato che si aggiudica comodamente in trasferta lo scontro diretto con Lucca (Andrea Barsanti 21) con 17 punti a testa messi a segno da Lorenzo Bellachioma e da Igor Jovanovic. In ottica play in silver, successo netto di Quarrata contro La Spezia (Giedrus Sakalas 18) con 18 punti di Vladyslav Mustiatsa e 17 di Federico Regoli mentre il colpo di Arezzo sul parquet dell’Olimpia Legnaia Firenze (Daniele Del Secco 18) vale per la squadra di Andrea Zocca (20) la salvezza. In chiave playout invece, Sestri Levante supera agevolmente Castelfiorentino (Alessandro Pucci 21-Andrea Belli 20) con sugli scudi il trio Rimantas Daunys (22)-Obinna Anaekwe (18+15r)-Fabrizio Pintus (18). Nell’unica gara ininfluente, Empoli batte Serravalle Scrivia (Eric Ruiu 15) con 17 punti di Daniele Sesoldi.

Classifica finale

Qualificate al play in gold: Virtus Siena 32, Cecina 32, Empoli 30, San Miniato 28.

Qualificate al play in silver: Lucca 26, Quarrata 26, La Spezia 22, Arezzo 20.

Qualificiate al play out: Olimpia Legnaia Firenze 18,Serravalle Scrivia 12, Castelfiorentino 10, Sestri Levante 8.

GIRONE C

L’atteso scontro diretto per ottenere l’ultimo posto disponibile per accedere al play in gold se lo aggiudica nettamente in trasferta una ottima Ferrara che approfitta anche delle assenze nelle fila degli avversari della Sansebasket Cremona (Davide Belloni 14) ma disputa una partita quasi perfetta e si impone con largo margine con 21 punti di Borko Kuvekalovic e 19 di Alessandro Cecchetti. In ottica play in silver, importante colpo esterno di Piadena che passa sul campo del Bologna Basket 2016 (Luca Fontecchio 13) con 20 punti di Stefano Mascadri. Senza alcun risvolto per la classifica le altre tre sfide con la Sangiorgese che vince a Nerviano (Andrea Filippi 15) con 15 punti di Filippo Testa, Fidenza si impone in rimonta sul parquet della Social O.S.A. Milano (Matteo Bassani 16) con 19 punti di Levi Tsafack e 18 di Ljubisa Markovic ed infine Castel S. Pietro travolge Cernusco (Emanuele Sirtori 12) con 17 punti di Federico Salsini.

Classifica finale

Qualificate al play in gold: Sangiorgese 30, Fidenza 28, Pizzighettone 26, Ferrara 26.

Qualificate al play in silver: Sansebasket Cremona 24, Castel S. Pietro 20, Bologna Basket 2016 18, Piadena 18.

Qualificate al play out: Social O.S.A. Milano 12, Nerviano 10, Cernusco 8.

GIRONE D

Doppio pesante effetto sulla battuta d’arresto in volata di Montebelluna (Tommaso Milani 13) che perda la possibilità di raggiungere il play in gold cadendo sul campo di una Unica Bergamo (Riccardo Rota 15) che conquista anche un successo importante in ottica seconda fase visto che entrambe le squadre giocheranno il play in silver. Netta e convincente affermazione interna del Bergamo Bk 2014 che supera Oderzo (Agustin Ambrosino 14) con 22 punti di Alexander Simoncelli in una gara praticamente già valevole per il play in gold viste le prime quattro posizioni già raggiunte da queste due compagini. In ottica play out, successo esterno della Gostol Trieste che passa a Murano (Alessio Bolpin 14) con 17 punti di Borut Ban e 15, con 13 rimbalzi, di Marko Milisavljevic. S. Bonifacio passa con autorità sul campo di Gardone (Matteo Airaghi 16+10r) con 35 punti della coppia Samuel Trentini-Matteo Accordi ed ottiene la salvezza conquistando il play in silver. Inutili ai fini della classifica finale le altre due sfide con Iseo che piega Pordenone (Aco Mandic 16) con 23 punti di Filip Vranjes e Monfalcone che supera il Guerriero Padova (Mario Bevilacqua 23+13r) con il minimo scarto con 29 punti di uno scatenato Michele Antonutti.

Classifica finale

Qualificate al play in gold: Bergamo Bk 2014 30, Pordenone 26, Gardone 26, Oderzo 26.

Qualificate al play in silver: Montebelluna 24, Monfalcone 24, Unica Bergamo 24, S.Bonifacio 20.

Qualificate al play out: Iseo 18, Gostol Trieste 18, Guerriero Padova 16, Murano 12.

GIRONE E

Le uniche due partite con in palio qualcosa riguardavano la parte bassa della classifica con Teramo che espugna Ancona (Andrea Paoletti 22) con 25 punti di Gediminas Zalalis e 17 di Davide Trovarelli e conquista salvezza e play in silver mentre Civitanova rimonta anche quindici lunghezze di scarto e piega il Roseto 20.20 (Enrico Gobbato 17) con 26 punti di Riccardo Arienti in una gara già valevole di fatto per il play in silver. Il Pisaurum Pesaro (Nicola Fabbri 17) cade nettamente nel derby contro il Loreto Pesaro di Matteo Maruca (16) e Federico Casoni (16+12r) ma riesce comunque, visti gli altri risultati ad evitare il playout. Nelle altre ininfluenti sfide, Matelica batte l’Amatori Pescara (Gianluca Pierucci 19-Daniele Cocco 18+10r) con 53 punti della coppia Alessio Mazzotti-Federico Mariani, Porto Recanati travolge il Bramante Pesaro (Alessandro Panzieri 14) con 14 punti a testa di Emilio Gamazo (+11r) e di Luca Montanari ed infine Senigallia, con un parziale di 11-2 negli ultimi quattro minuti, rimonta e supera il Pescara BK 2.0 (Dusan Ranitovic 19+18r) con 16 punti di Luca Sanna e 11, con 15 rimbalzi, di Devil Medizza.

Classifica finale

Qualificate al play in gold: Matelica 34, Bramante Pesaro 30, Senigallia 30, Loreto Pesaro 30.

Qualificate al play in silver: Amatori Pescara 24, Porto Recanati 26, Pisaurum Pesaro 18, Teramo 20.

Qualificate al play out: Roseto 20.20 18, Civitanova 18, Pescara BK 2.0 8, Ancona 8.

GIRONE F

La sfida a distanza per l’ultimo posto disponibile per il play in gold la “vince” molto probabilmente suo malgrado la Val di Ceppo (Tomas Rimsa 23-Umberto Meschini 22) che cade sul campo di Fiumicino (Eugenio Fanti 22+11r-Daniele Grilli 17) ma si conferma quarta poiché Viterbo (Marcus Price 18) perde sul campo di Isernia (Danilo Raicevic 21). In ottica play in silver, Ferentino travolge Cagliari (Ivan Kucan 14-Iba Koite Thiam 14) con 16 punti a testa di Miguel Gerlero e Luca Bisconti e si conferma squadra in ottima forma mentre, per il playout, L’Aquila batte comodamente Mondragone (Tarik Hajrovic 25) con 23 punti di Francesco Tuccella e 15, con 10 rimbalzi, di Michele D’Ambrosio Angelillo. Nelle altre gare, la Virtus Roma, con un ultimo quarto da 23-7, supera la Carver Roma (Pierclaudio Di Bello 15-Leonardo Galli 15) con 27 punti e 13 rimbalzi di Gaston Whelan e 19 di Andrea Valentini e Palestrina supera comodamente Grottaferrata (Federico Ridolfi 16) con 17 punti di Ljubomir Misolic e 10, con 10 rimbalzi, di Leonardo Mattarelli.

Classifica finale

Qualificate al play in gold: Virtus Roma 40, Fiumicino 32, Palestrina 32, Val di Ceppo 24.

Qualificate al play in silver: Viterbo 24, Carver Roma 20, Ferentino 22, Cagliari 20.

Qualificate al play out: Grottaferrata 16, L’Aquila 16, Isernia 10, Mondragone 8.

GIRONE G

Nonostante la sconfitta in volata sul campo di Lucera (Arturs Dusels 19-Efe Idiaru 17), con i decisivi due tiri liberi messi a segno da Sreten Coralic, la Power Salerno (Lucas Chaves 19) conquista un posto per il play in gold assieme a Monopoli (Giovanni Laquintana 18) la quale, grazie ad un parziale di 7-0 negli ultimi due minuti, rimonta e batte Angri (Vincenzo Taddeo 19) in un match che valeva già di fatto per la seconda fase. Molfetta, dopo un tempo supplementare, piega Corato (Santiago Vaulet 23-Valentin Allier 20) con 29 punti e 14 rimbalzi di Jon Lamy e 21 punti di Marco Formica e nega agli avversari la possibilità di agguantare una delle prime quattro posizioni relegandoli al play in silver. In chiave playout, colpo esterno di Benevento che passa in scioltezza sul campo di Bari (Santiago Rodriguez Duhalde 29) con 18 punti di Taylo Garcia Bustamante, 17 di Walter Rianna e 12, con 15 rimbalzi, di Rene Ndour. Nelle altre sfide, Avellino vince sul parquet di Mola (Giacomo Barnaba 24+10r) con 22 punti e 18 rimbalzi di Francesco D’Offizi e Marigliano passa a Brindisi contro la Dinamo (Mantvydas Staselis 22) con 19 punti di Simas Raupys.

Classifica finale

Qualificate al play in gold: Molfetta 34, Angri 30, Monopoli 28, Power Salerno 26.

Qualificate al play in silver: Corato 26, Itecna Avellino 26, Lucera 22, Marigliano 22.

Qualificate al play out: Benevento 20, Dinamo Brindisi 16, Bari 10, Mola 4.

GIRONE H

Tutte amichevoli o poco più in questo girone viste le posizioni già definite e nessuno scontro diretto in ottica seconda fase. Orlandina si prende comunque in solitudine il primo posto in classifica battendo Barcellona (Federico Caroè 18) con 17 punti di Simas Jasaitis e Patrick Gatti e 13, con 13 rimbalzi, di Leonardo Marini. Seconda chiude Ragusa che travolge a domicilio Rende (Stefan Malkic 17) con 21 punti di Marcus Brown e 15, con 17 rimbalzi, di Franco Gaetano e precede Reggio Calabria, che batte in trasferta Piazza Armerina (Paolo Rotondo 20) con 25 punti di Illia Tyrtyshnyk (25) e 18, con 11 rimbalzi, di Thomas Aguzzoli e Sala Consilina che passa sul campo della Fortitudo Messina (Danilo Tagliano 17) con 17 punti a testa di Edoardo Ronca, Gioele Moretti e Alberto Triassi. Nelle altre partite, Catania supera Milazzo (Pasquale Battaglia 16-Luca Bolletta 15+11r) con 26 punti di Luca Valle, 25 di Davide Frizzarin e 17, con 14 rimbalzi, di Albert Ruiz mentre il Basket School Messina vince il derby contro il Castanea (Giordano Chakir 15-Francesco Russo 15) con 19 punti di Nikola Janic e 10, con 10 rimbalzi, di Leonardo Di Dio.

Classifica finale

Qualificate al play in gold: Orlandina 36, Ragusa 34, Reggio Calabria 32, Sala Consilina 32.

Qualificate al play in silver: Basket School Messina 28, Piazza Armerina 24, Barcellona 22, Milazzo 22.

Qualificate al play out: Rende 14, Castanea Messina 12, Catania 6, Fortitudo Messina 2.

LE CLASSIFICHE DELLA SECONDA FASE

Conference Nord Ovest

Play In Gold:

Cecina 10, Empoli 8, Pavia 8, Saronno 8, Junior Casale Monferrato 6, Virtus Siena 4, Gazzada 2, San Miniato 2.

Play In Silver:

Derhona Lab 8, Lucca 8, Quarrata 8, Borgomanero 6, Gallarate 6, La Spezia 6, Campus Varese 4, Arezzo 2.

Play Out:

Collegno 8, Oleggio 8, Olimpia Legnaia Firenze 8, Serravalle Scrivia 8, Savigliano 6, Sestri Levante 6, Campus Piemonte 2, Castelfiorentino 2.

Conference Nord Est

Play In Gold:

Pordenone 8, Sangiorgese 8, Bergamo BK 2014 6, Ferrara 6, Fidenza 6, Gardone 6, Pizzighettone 4, Oderzo 2.

Play In Silver:

Castel S. Pietro 8, Montebelluna 8, Piadena 6, San Bonifacio 6, Sansebasket Cremona 6, Unica Bergamo 6, Bologna Basket 2016 4, Monfalcone 4.

Play Out:

Iseo 10, Guerriero Padova 6, Cernusco 4, Murano 4, Nerviano 4, Social O.S.A. Milano 4, Trieste 4.

Conference Centro

Play In Gold:

Bramante Pesaro 10, Fiumicino 10, Virtus Roma 10, Matelica 6, Senigallia 6, Palestrina 4, Loreto Pesaro 2, Val di Ceppo 0.

Play In Silver:

Amatori Pescara 8, Carver Roma 8, Porto Recanati 8, Viterbo 8, Ferentino 6, Pisaurum Pesaro 4, Teramo 4, Cagliari 2.

Play Out:

L’Aquila 10, Civitanova 8, Ancona 6, Mondragone 6, Pescara BK 2.0 6, Grottaferrata 4, Isernia 4, Roseto 20.20 4.

Conference Sud

Play In Gold:

Angri 8, Molfetta 8, Orlandina 8, Ragusa 6, Sala Consilina 6, Monopoli 4, Power Salerno 4, Reggio Calabria 4.

Play In Silver:

Itecna Avellino 10, Basket School Messina 8, Corato 6, Marigliano 6, Milazzo 6, Piazza Armerina 6, Barcellona 4, Lucera 2.

Play Out:

Benevento 10, Rende 10, Dinamo Brindisi 8, Castanea Messina 8, Bari 4, Catania 4, Fortitudo Messina 2, Mola 2.

Regolamento: le prime 6 di ogni Play In Gold più le prime 2 di ogni Play In Silver accedono ai playoff; le ultime due di ogni Play Out retrocedono; le terzultime dei playout vanno agli spareggi per ulteriori due retrocessioni.