Inside B Final Eight – Moncalieri, la Coppa Italia per continuare a crescere

Inside B Final Eight – Moncalieri, la Coppa Italia per continuare a crescere

L’Allmag Moncalieri alle Final Eight per fare più strada possibile facendo crescere i propri giovani.

di Paolo Valezano, @PaoloValezano

La Coppa Italia LNP a Moncalieri l’hanno già vinta nel 2010 e ora la speranza sarebbe di fare un incredibile bis. E’ solo un sogno? Può darsi, ma l’Allmag arriva a Bologna prima solitaria del suo girone e senza nessuna pressione. Condizione fisica e mentale perfetta per affrontare la competizione nel migliore dei modi.

IL MOMENTO – Moncalieri è stata la squadra rivelazione del girone d’andata, seconda solo ad Omegna con la quale sta imbastendo un testa a testa che potrebbe durare fino alla fine della stagione. L’incognita è data dall’impianto di casa dopo che la squadra si è dovuta trasferire al PalaRuffini a causa dell’impossibilità di utilizzare il PalaEinaudi in seguito dell’allagamento subito a novembre. Tuttavia, in concomitanza con le partite dell’Auxilium, l’Allmag è costretta ad emigrare fino a Casale Monferrato.

LA CHIAVE – La perfetta alchimia tra esperienza e giovinezza, un equilibrio che esalta le qualità dei singoli. Coach Pansa ruota alla perfezione il roster e spesso nel primo quarto tutti e dieci i giocatori a referto sono già scesi sul parquet. L’equilibrata distribuzione dei minuti consente di avere in campo sempre giocatori ripostati e quintetti equilibrati su un livello più che buono. Un lusso in questa Serie B.

IL PUNTO DI FORZA – Quando entra in campo Francesco Conti si capisce che qualcosa sta per accadere. Prende per mano la squadra, alza il tasso tecnico, intimorisce i difensori e sembra migliorare il gioco di ogni singolo compagno. Con una media di circa 11 punti a partita e di 5 rimbalzi domina sotto tabellone. Unico limite i suoi 34 anni, ma l’alternativa si chiama Riccardo Cattapan, 19 anni e un futuro sul quale non sembrano esserci dubbi.

IL PERICOLO – Moncalieri non ha nulla da perdere in una competizione come la Coppa Italia che non era un obiettivo d’inizio stagione. L’unica cosa che può temere è quella di non riuscire a fare la propria pallacanestro smarrendo quella sfacciataggine che la sta aiutando a fare una stagione al di sopra delle aspettative.

IL JOLLY SORPRESA – La giovane ala Kasper Treier, appena 18 anni, ma personalità da vendere, capace di fare 19 punti contro Oleggio. L’estone è la prova di come i giovani trovino a Moncalieri l’ambiente giusto per poter crescere e dare un grande contributo alla prima squadra.

LA NOVITA’ – Il roster è sostanzialmente lo stesso della scorsa stagione conclusasi con una salvezza acciuffata ai play out. La vera novità è l’atteggiamento della squadra che gioca con determinazione ogni partita e anche quando sembra in difficoltà trova le risorse per restare in partita. Un risultato ottenuto dalla crescita dei giovani talenti gialloblù e anche grazie all’ottimo lavoro di coach Pansa.

IL ROSTER

4 Adriano Moretti play 185 18
8 Leone Gioria guardia 194 33
9 Allen Agbogan play 180 20
10 Maurizio Tassone ala piccola 196 27
11 Riccardo Coviello ala 196 29
12 Daniele Merletto play 176 24
13 Federico Zampini guardia 189 18
14 Kaspar Treier ala 199 18
16 Antonio Smorto play/guardia 192 22
18 Riccardo Cattapan centro 212 19
20 Francesco Conti centro 203 34
21 Andrea Giustetto centro 213 19
30 Guglielmo Caruso ala/centro 205 18
32 Alessandro Buffo guardia 193 18
55 Giorgio Di Bonaventura ala piccola 192 20

Allenatore: Lorenzo Pansa. Assistenti: Iacopo Squarcina, Simone Lilli

TOP SCORER: Francesco Conti (11.4 ppg)
BEST TWO-POINTER: Francesco Conti (90-155, 58%)
BEST THREE-POINTER: Antonio Smorto (34-85, 40%)
BEST REBOUNDER: Riccardo Coviello (6.3 rpg)
BEST ASSIST-MAN: Daniele Merletto (3.6 apg)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy