Inside B Final Eight – Valmontone, una Cenerentola di ferro al gran ballo

0

Archiviato il momento difficile di inizio anno, la Virtus Valmonone ha riconquistato la vetta della classifica ed arriva alle Final Eight nel ruolo di una Cenerentola per nulla intenzionata ad abbandonare la festa prima della fine.

IL MOMENTO – Primo posto in classifica nel girone C con l’86 % di vittorie ed il titolo di campione d’inverno virtualmente in tasca prima di Natale. E’ grazie a queste performances che la Air Fire Virtus Valmontone ha conquistato meritatamente il diritto di disputare, per la prima volta nella sua ancor giovane storia, le Final Eight di Coppa Italia in programma ad Ozzano e Casalecchio di Reno. Nel girone d’andata la Virtus ha ceduto solo a Barcellona regolando di contro, in casa e in trasferta, Napoli, Palestrina, Cassino e LUISS Roma, tutte le altre pretendenti alla vittoria finale del girone. «Sono molto orgoglioso di quello che la mia squadra ha fatto fino ad oggiha detto coach Agostino OriglioDopo le due battute d’arresto consecutive di inizio anno contro Cassino e Cefalù, siamo stati bravi a capire che dalle sconfitte si può migliorare.  Queste Final Eight sono un grande premio per la società e per il pubblico. Dal punto di vista tecnico, siamo consapevoli che è una competizione difficile ma puntiamo a prolungare il più possibile il soggiorno in Emilia. L’importante sarà arrivare carichi dal punto di vista fisico, tecnico e mentale”.

LA CHIAVE – Sta pagando dividendi altissimo la chimica nata all’interno di un gruppo composto da veterani affermati e giovani dal futuro importante. Dopo la sofferta salvezza conquistata ai play out lo scorso anno, nel primo campionato di serie B, il coach Agostino Origlio e il General Manager Paolo Moretti hanno convinto la società a costruire una squadra importante, con giovani di talento accanto ai leader Bisconti, Carrizo e Caceres. La scommessa ha pagato fin dall’inizio. Il risultato è una squadra bella dentro e fuori dal campo, dove tutti si sentono, a pieno titolo, protagonisti di un progetto importante.

IL PUNTO DI FORZA – Per numeri e leadership, il capitano Luca Bisconti. Dopo aver trascinato la squadra alla salvezza la scorsa stagione, quest’anno il capitano ha disputato, fino a questo momento, una stagione da “dominante”. Le statistiche dicono che Bisconti viaggia alla media di 18.8 punti a partita con il 56% da due e l’85% ai liberi, 7,4 rimbalzi e 1,7 assist.

IL PERICOLO – Per allungare le rotazioni e sopperire alla partenza di Guarino, la società è tornata sul mercato acquistando un play (Salari) e un lungo (Ochoa). L’ambientamento dei nuovi arrivati procede senza intoppi tuttavia, in un torneo di 3 potenziali gare in 3 giorni, il rischio è legato al fatto che certi meccanismi non siano ancora rodati al 100%.

IL JOLLY SORPRESA – Se Carrizo e Bisconti sono le certezze e Caceres la solidità, le sorprese possono arrivare da Antonio De Fabritiis (già decisivo più volte quest’anno) e Andrea Martino, mister utilità in casa Virtus. Occhio anche alla coppia di regia Reali/Salari che sta crescendo partita dopo partita.

LA NOVITA’ – Il ritorno in campo di Nacho Ochoa. Dopo la parentesi argentina Nacho è tornato in Italia ed ha accettato la proposta della Virtus, in cerca di un profilo per potenziare il proprio settore lunghi. Da un mese a Valmontone, e dopo aver studiato i propri compagni, Ochoa è pronto a giocare una Coppa Italia da protagonista.

IL ROSTER

Numero              Nome e Cognome                          anno Nascita     Altezza                 Ruolo                    Nazionalità

1                             Alfonso Di Ianni                               1997                      202                  3/4                          ITA

3                             Marco Reali                                     1995                      188                     1                            ITA

8                             Antonio De Fabritiis                       1990                      192                     2                            ITA

9                             Juan Manuel Caceres                    1984                      200                    4                         ITA/ARG

10                           Andrea Martino                              1995                      198                   3/4                         ITA

11                           Luca Bisconti      (k)                       1982                      204                     5                             ITA

13                           Carlos Javier Alamo Gorostiza     1996                      195                     3                             ITA

18                           Leonardo Di Francesco                 2000                      195                     3                             ITA

19                           Manuel Antonio Carrizo Cordova 1980                      193                  2/3                      ITA/ARG

22                           Josè Ignacio Ochoa                        1979                      202                     5                        ITA/ARG

34                           Marco Salari                                   1996                      186                      1                            ITA

 

Allenatore: Agostino Origlio
I Assistente: Luca Pasquali
II Assistente: Antonio Carone
Preparatore Atletico: Alessandro Pontrelli

TOP SCORER: Luca Bisconti (18.1 ppg)
BEST TWO-POINTER: Andrea Martino (66-102, 64.7%)
BEST THREE-POINTER: Manuel Antonio Carrizo Cordova (42-97, 43.3%)
BEST REBOUNDER: Luca Bisconti (7.2 rpg)
BEST ASSIST-MAN: Manuel Antonio Carrizo Cordova (2.5 apg)

con la collaborazione di Marco Leone

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here