Inside B Playoff – I quarti del tabellone 1 ai raggi X

Analizziamo le quattro sfide del primo turno dei playoff del tabellone 1, serie che ricordiamo saranno al meglio delle tre gare.

di Simone Franco

OMEGNA-SAN VENDEMIANO
Omegna arriva a questo primo turno dei playoff reduce da sei vittorie consecutive che le hanno consentito di conquistare il primo posto del girone A con un ottimo finale di stagione dopo un periodo piuttosto buio anche a causa dei numerosi infortuni. La Paffoni ha perso in stagione soltanto una partita in casa finendo con 23 successi e sette sconfitte e statisticamente è risultata la migliore del proprio gruppo sia come punti subiti (67,2 a gara di media) che come percentuale realizzativa da due (52,2%) con Balanzoni (15,1 punti con il 56% da due), Grande (14,3 punti con il 40% da tre) e Arrigoni (11 punti con il 57% da due) principali terminali offensivi di una squadra che vanta un ottimo roster che l’ha portata già ad ottenere un importante successo in Coppa Italia. D’altra parte San Vendemiano ha conquistato l’ ultimo posto utile nel girone B per accedere ai playoff solo all’ultima giornata pur perdendo ad Ozzano ma grazie alla contemporanea sconfitta di Bernareggio. La Rucker ha ottenuto un record di 10 vinte e 5 perse sul proprio parquet chiudendo a quota 32 in classifica con il secondo miglior attacco del gruppo con 77,2 punti segnati di media. I giocatori più rappresentativi della formazione veneta sono sicuramente Mossi (15p con il 42,3% da tre), Perin (14,3p e 5,6 assist), Bloise (13,5p) e Malbasa (12,1p).
Pronostico: Omegna è una squadra costruita per arrivare fino in fondo e certo non si nasconde arrivando tra l’altro in gran forma in questi playoff e di conseguenza sembra abbastanza scontato il passaggio del turno anche se San Vendemiano ha dalla sua parte il fatto di essere libera mentalmente e di aver già ottenuto un ottimo risultato da neopromossa con la possibilità di vivere la bellezza della postseason.
Omegna 80% San Vendemiano 20%
FAENZA-SAN MINIATO
Faenza ha chiuso al quarto posto nel girone B con un record di 20 vinte e 10 perse arrivando a soli due punti dalla vetta della classifica. Ha costruito la parte maggiore delle sue fortune sul proprio parquet con sole 4 sconfitte a fronte di 11 successi ed un percorso che l’ha vista a lungo primeggiare prima di un momento di crisi alla fine del mese di gennaio che ne ha precluso una posizione che poteva essere addirittura migliore. La Rekico non compare nelle prime posizioni di nessuna delle principali statistiche di squadra mentre in quelle individuali i principali artefici dell’ottima stagione dei neroverdi sono stati senz’altro Venucci (16.5p con l’85,1% dalla lunetta), Chiappelli (9,9r) e quello Sgobba che, arrivato a febbraio da Scafati, è risultato il top scorer della squadra con 18,7 punti di media. San Miniato ha terminato il girone A al quinto posto con 38 punti perdendo alcune posizioni nelle ultime dieci giornate nelle quali ha ottenuto solo quattro successi. Il punto di forza per gran parte della stagione dei toscani è stato senza dubbio la difesa ma anche dall’altro lato del campo le cose sono andate molto bene con 76,4 punti segnati di media con un ottimo 34,4% dalla grande distanza e miglior squadra in quanto ad assist (15,5). Nasello (15p) e Preti (14,9p) sono i migliori realizzatori della formazione di coach Barsotti che punta però molto del proprio gioco sul collettivo.
Pronostico: Faenza avrà il vantaggio del fattore campo e un po’ più di esperienza dalla sua parte ma se San Miniato dovesse ritrovare l’ottimo gioco espresso fino ad un paio di mesi fa allora la serie si farà molto interessante.
Faenza 60% San Miniato 40%
MILANO-ALBA
Con un ottimo finale di stagione Milano è riuscita a chiudere al secondo posto nel girone B con 40 punti all’attivo ed un record in casa di 12 vittorie e 3 sconfitte. La Super Flavor primeggia in molte statistiche fra le quali citiamo i punti segnati (79,2) e le percentuali da due (51,9%) e da tre (38,4%) con Piunti (13,3p con 20,4 di valutazione ed il 64,4% da due), Scanzi (12,8p con il 44% da tre) e Paleari (11,3p) principali bocche di fuoco di una squadra completa che con l’arrivo da Desio di Perez sembra aver fatto anche un ulteriore salto di qualità. Alba ha concluso al settimo posto nel girone A con 18 vittorie e 12 sconfitte, molte delle quali arrivate non a ranghi completi come invece si presenterà a questi playoff. La formazione piemontese è risultata una delle migliori a rimbalzo ed annovera nelle proprie fila il miglior realizzatore dell’intero gruppo A ovvero sia quel Dell’Agnello capace di realizzare 18,7 punti di media a gara con una valutazione di 22,6.
Pronostico: Milano è una squadra costruita per il salto di categoria che nel corso della stagione ha palesato qualche problema di continuità ma arriva molto bene a questi playoff. D’altra parte però troverà di fronte una formazione giovane, che gioca molto bene e che come detto arriva fresca e senza grandi pressioni a questa serie.
Milano 70% Alba 30%
FIRENZE-CREMONA
Firenze ha chiuso al terzo posto nel girone A con 42 punti ed appena due sconfitte interne con l’attacco principale artefice dei successi dei toscani di coach Niccolai che viaggiano a 79,5 punti di media a partita. L’infortunio di Vico (14,5p), top scorer della squadra, potrebbe avere un peso importante per le ambizioni della All Food nelle quali fila spiccano le presenze di Cuccarolo (12,6p), Toure (10,9p) e del tornato Genovese (11,6). Cremona ha terminato in sesta posizione nel girone B cogliendo ben 13 dei 18 successi totali sul proprio parquet. Bona con 17,8 punti di media segnati è il principale terminale offensivo dei lombardi con Valenti (12,6p) e Veronesi (12p) ottime spalle per una squadra che segna molto dalla lunetta (74,4%) e tira parecchio da tre.
Pronostico: Si affrontano due squadre che in casa risultano quasi imbattibili ragion per cui una volta di più appare pendere a favore di Firenze l’ago della bilancia anche perchè la formazione toscana ha certamente più talento ed esperienza.
Firenze 75% Cremona 25%

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy