La capolista Agropoli conquista il PalaBcc di Vasto 56-85

di Silvio Laccetti

Una sfida difficile per la Bcc Vasto Basket che in casa deve arrendersi di fronte alla capolista Agropoli. Dopo i quaranta minuti, il tabellone parla chiaro: 56-85. Con Mirone ancora out per un infortunio di cui non si conoscono i tempi del recupero i vastesi  non hanno potuto di certo contare nei propri centimetri e non sono bastati i primi due quarti positivi a Ierbs e compagni.

La partita. Il match si apre con la contesa vinta dai biancoblu che gestiscono male il primo possesso e permettono a Dipierro di realizzare il primo canestro della gara dai tre punti. Iurato, dall’altra parte, è dello stesso avviso (3-3). La differenza in termini di centimetri si fa subito sentire, soprattutto nei rimbalzi in difesa. Serino, infatti, pur sbagliando il primo tentativo, salta a rimbalzo, protegge bene la palla, subisce fallo, realizza e in lunetta sigla il gioco da tre punti. La dura lotta a rimbalzo penalizza Lagioia che riceve un colpo in viso e lascia il posto ad Antonini. Quintetto ‘piccolo’ per i vastesi, con Martelli nel ruolo di Ala Grande a sopperire la momentanea assenza del compagno Lagioia. A metà periodo, è Vincenzo Dipierro a dare la carica ai suoi, con un canestro dai tre punti ed un fallo subito che, con la realizzazione dalla lunetta, vale 4 punti.  Agropoli però fa girare bene la palla in attacco, cercando di allargare gli spazi e liberare i propri lunghi per il gioco spalle a canestro. In difesa gli ospiti, come forse ci si aspettava, scelgono  di fare l’opposto: riempiono l’area, spingendo i vastesi al tiro dai tre punti. Per Lagioia la scelta difensiva avversaria  è un ‘invito a cena’ e al primo tentativo il numero 33 realizza la tripla del meno tre (15-18). La capolista è lucida e determinata in attacco, chiudendo avanti 17-25 la prima frazione di gioco.

Il secondo periodo si apre con Molinaro che riceve palla in aria e in arresto a due tempi realizza una schiacciatamonumentale che gela il PalaBcc. I vastesi optano per la zona 2-3 in difesa, cercando di limitare i lunghi avversari e avere maggiore possibilità di conquistare i rimbalzi difensivi. Coach Patemoster si accorge dell’adeguamento biancorosso contro i propri giochi in attacco e chiama timeout per riorganizzare la squadra. Dalla pausa breve ne esce galvanizzato Lagioia che a ‘tutto polso’ realizza dai tre punti (24-31). A metà periodo i vastesi hanno la possibilità di sfruttare un mini-blackout avversario. I biancoblu scelgono la via della zone press a tutto campo per limitare ulteriormente gli attacchi dei casalinghi. Antonini però penetra e realizza il meno cinque (26-31), seguito da Lagioia che segna anche lui andando fin in fondo (28-31). I biancoblu si sbloccano grazie ad una disattenzione della difesa vastese che sulla rimessa dal fondo avversaria si addormenta, lasciando Birindelli solo e con l’unico compito di appoggiare la palla al tabellone. Dall’altra parte Martelli vola in contro piede in solitudine e realizza in reverse (30-33).  Si va alla pausa lunga con i vastesi sotto di sei lunghezze (30-36).

La situazione per i vastesi si complica a rientro dagli spogliatoi. Di Tizio accusa un dolore  alla gamba a causa di un colpo ricevuto nel secondo quarto ed è costretto a rimanere in panchina. Coach Di Salvatore così schiera Cordici nel ruolo di pivot. Un buon inizio del periodo per i vastesi, grazie al canestro di Lagioia da sotto e Dipierro dai tre punti in transizione (35-36). Dopo due minuti e mezzo da inizio terzo quarto, Dipierro si ripete stavolta calpestando la line dei tre punti e il Pala Bcc si infuoca per il meno uno casalingo(37-38). Non basta questo a scoraggiare gli avversari che riescono a siglare quattro punti consecutivi e Di Salvatore chiama a raccolta i suoi con un timeout. Dopo un break negativo(8-2), Lagioia realizza un canestro impossibile in penetrazione aiutato dal tabellone (39-46). Non funzionano bene le rotazioni difensive vastesi e Agropoli può così allungare sul più dieci (46-53) a tre minuti dal termine del terzo quarto. Passano i minuti e cresce la supremazia a rimbalzo degli ospiti che chiudono ancora avanti il terzo atto della partita 46-60.

L’ultimo periodo conferma il divario tra le due squadre e soprattutto la necessità per i vastesi di poter tornare a contare sulla presenza in campo di Gabriele Mirone, fuori ormai da troppo tempo. La partita termina 56-85. Sarà una lunga settimana  per i vastesi quella che anticiperà il match in trasferta contro Maddaloni e contro l’ex Biagio Sergio. Una cosa è certa: il recupero di Mirone resta fondamentale e forse i tempi andrebbero accelerati.

Tabellini
Bcc Vasto Basket: Dipierro 15, Antonini 2, Di Tizio 2, Ierbs 4, Durini 8, Menna, Martelli  3, Cordici 2, Lagioia 20, Mirone n.e. Coach: Sandro Di Salvatore
Agropoli: Romano 13, Serino 18, Molinaro 8, Spinelli, Iurato 2, Di Lascio, Borrelli 12, Palma, Birindelli 8,  Marulli 24. Coach: Antonio Patemoster
Arbitri: Andrea Bernassola, Silvia Marziali di Roma

Parziali: 1.17-25; 2. 13- 11; 3.16-24., 4. 10-25

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy