La Telematica cede anche alla Stella Azzurra

0

Continua il periodo nero della Telematica Orvieto Basket. I ragazzi di coach Brandoni non riescono a trovare la via per una vittoria importante nemmeno contro la Stella Azzurra Roma. La partita, molto delicata visto che le squadre erano appaiate in classifica con gli stessi punti, era una di quelle con l’obbligo di vincere. Purtroppo l’aggressività dei padroni di casa non ha permesso agli orvietani di controllare la partita, anche per colpa di qualche prestazione di alcuni giocatori, apparsa nettamente sotto le aspettative in gare così importanti.Parte forte Orvieto che risponde al primo canestro di De Paoli (ultimo arrivo alla corte di coach D’Arcangeli, centro mobile di 207 cm, autore di 20 punti con 30 di valutazione) con cinque punti consecutivi di Marcante e, Al 4′ con una tripla di Rovere. Candido ruba palla ed al 5′ vola in contropiede (10-6). La Stella reagisce e con La Torre ed il neo acquisto De Paoli passa in vantaggio al 6′ 11-10. Orvieto raggiunge presto il bonus e la Stella ne approfitta con molte gite in lunetta terminando il quarto sul 22-14. Al 13′ 26-14 e il quarto fallo di Agliani complica la situazione, ma il cuore degli ospiti tenta una pronta risposta con tre triple consecutive di Palmerini, Marcante e Negrotti, che rimettono in gara la Telematica 22-26. Ancora una tripla di Marcante porta a due punti di distacco dai laziali al 18′ (28-26) . Dopo il terzo fallo di Negrotti I liberi di Leonzio e Moretti chiuderanno metà gara sul risultato di 26-31 per i romani.Nel terzo quarto i padroni di casa spingono sull’acceleratore, la Stella gira bene la palla in attacco e con dei canestri importanti si porta sul +11 (37-26). Otto punti consecutivi di capitan Negrotti riportano sotto Orvieto che con una schiacciata in contropiede di Mirone raggiunge il 41-36 ma le triple di Pappalardo e quella di Vitale allo scadere riportano la Stella al massimo vantaggio 53-38., rendendo vano il tenttivo di recupero dei ragazzi della rupe. Nell’ultimo quarto iniziano La Torre e Rovere dalla lunga distanza a scaldare le retine ma il quinto fallo di Agliani con il successivo fallo tecnico, riportano il vantaggio della Stella in doppia cifra dopo che Orvieto al 34, si era riavvicinato pericolosamente. Con un totale di 29 tiri liberi di cui 21 realizzati per la Stella Azzurra contro i soli quattro da parte della Telematica Finirà 68-56 per la squadra romana. Il prossimo importante incontro per la squadra di coach Brandoni sarà , causa concomitanza con la partita casalinga dell’Azzurra Ceprini, sabato prossimo alle ore 21,15 al Palaporano. Avversaria dei padroni di casa sarà Palestrina.

Stella Azzurra Roma – Orvieto Basket 68-56
PARZIALI (22-14, 9-12, 22-12, 15-18)

Stella Azzurra Roma: Sanguinetti, Moretti 5 (0/5, 0/2), D’Ascanio 2 (1/1), Leonzio 12 (3/6), Forte 2 (1/1, 0/1), De Paoli 20 (8/13), Faccenda 2 (1/1), La Torre 17 (2/5, 3/5), Pappalardo 3 (1/4 da tre), Vitale 5 (0/1, 1/1)
Tiri Liberi: 21/29 – Rimbalzi: 30 23+7 (La Torre 12) – Assist: 15 (Moretti 10)

 

Orvieto Basket: Trinchitelli, Agliani 2 (1/3, 0/1), Rovere 13 (2/5, 3/7), Palmerini 8 (1/3, 2/5), Mirone 6 (3/8), Marcante 11 (2/4, 2/4), Battistelli, Negrotti 14 (2/3, 3/7), Candido 2 (1/2, 0/1) N.E.: Quercia
Tiri Liberi: 2/4 – Rimbalzi: 23 15+8 (Marcante 6) – Assist: 5 (Marcante, Candido 2) – Cinque Falli: Agliani, Mirone, Negrotti

Arbitri: Leggero di Lecce e Schena di Bari.