L’Action Now Monopoli è ufficialmente iscritta in serie B

Nei mesi precedenti, la società aveva completato l’iscrizione alla serie C Gold.

di La Redazione

Per tutti gli appassionati sportivi e i cittadini monopolitani, nei giorni scorsi è arrivata una notizia davvero importante per il mondo della pallacanestro: a seguito della rinuncia dell’Olimpia Matera a partecipare al campionato di serie B, l’Action Now è stata ripescata nella serie cadetta e competerà in un campionato nazionale. Dopo l’interruzione dello scorso campionato, che ha visto la squadra di coach Millina chiudere prima in classifica a pari punti con Molfetta, è seguita un’estate dove il sogno Serie B è stato spesso accarezzato ma non raggiunto.

Nei mesi precedenti, la società aveva completato l’iscrizione alla serie C Gold costruendo una squadra con un notevole spessore tecnico, a partire dalla conferma di coach Piero Millina, da capitan Mauro Torresi fino ad Matteo Annese, Marco Formica e Roberto Rollo. Successivamente, sono stati ufficializzati gli arrivi importanti di Mickey Laquintana, Emiliano Paparella, Lorenzo Bruno, Leo Dimola e l’ingaggio di Vanni Laquintana, miglior realizzatore del torneo di Serie B con la maglia di Ruvo.

Nei giorni scorsi, vista la rinuncia di Matera ed essendo prima nella classifica di ripescaggio, l’Action ha avuto un tempo limitato per decidere se compiere il salto di categoria, nonostante il periodo storico non favorevole e le tante complicazioni dovute all’emergenza Covid. I soci, però, hanno compiuto l’ennesimo sacrificio per regalare ai tanti appassionato un campionato nazionale, che darà lustro a Monopoli e porterà in giro per lo stivale il nome della stessa città.

Il campionato avrà inizio il 29 novembre, ma le prime due partite dell’Action sono state rinviate. Il debutto nel campionato di Serie B avverrà domenica 13 dicembre contro il Mastria Sport Academy Catanzaro. Le partite si svolgeranno a porte chiuse.

FONTE: Uff. Stampa Action Now Monopoli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy