Pescara si aggiudica il derby D’Abruzzo contro la Bcc Vasto Basket

di Silvio Laccetti

Domenica di derby nel girone D di serie B tra la Bcc Vasto basket e l’Amatori Pescara. Derby abruzzese valido per la quinta giornata. I pescaresi arrivano al Pala Bcc per continuare la striscia positiva di vittorie, mentre i vastesi hanno un solo obiettivo: vincere davanti al proprio pubblico per conquistare i due punti persi la scorsa settimana dopo l’Overtime con Venafro. A festeggiare al termine dei quaranta minuti è la formazione pescarese di sole tre lunghezze 62-65.

La cronaca. Dopo la palla a due a siglare il primo canestro del match è Pepe facile da sotto il canestro. Inizio negativo quello dei vastesi che subiscono un parziale di 6 a 0 dopo tre minuti dall’inizio con i canestri ulteriori di Polonara e Rajola in penetrazione. Coach Di Salvatore non ci pensa due volte e chiama subito timeout. L’asse Rajola-Polonara sul pick and roll permette agli ospiti di siglare il 10 a 2. Arriva la risposta dei vastesi che accorciano con Mirone (10-6). È ancora Mirone successivamente a portare i suoi sul meno due conquistando il rimbalzo in attacco e appoggiando poi nel traffico. Coach Salvemini chiama timeout e rimprovera i suoi. Dal timeout esce deciso Dipierro che ristabilisce la parità (10-10) a due minuti dal termine della prima frazione. Ma Pescara gioca bene e con Di Donato trova il canestro del più 5 (10-15). Ultima azione del periodo che premia Martelli dai tre punti. Per lui solo rete e il risultato è sul 13-15 a fine primo quarto.

Seconda frazione di gioco che si apre sui tre punti consecutivi di Mirone e la risposta da tre di De Martino (16-18). Martelli taglia dal lato debole e spiazza la difesa avversaria, segnando da sotto il canestro su assist di Mirone. La partita acquista maggiore intensità proprio in questa fase della partita: l’Amatori cerca in tutti i modi di non mettere in ritmo Lagioia, mentre Vasto ha come prima scelta il contropiede. Gli ospiti con pazienza costruiscono un buon gioco e a gioirne è Polonara che infila la tripla del 18-23. Risponde subito Martelli sempre dai tre punti segnando con la mano in faccia di Pepe. Coach Di Salvatore passa alla zona in difesa, cercando di riempire l’aria e dar fastidio ai lunghi avversari. Un “magico” Di Tizio in attacco trova quattro punti consecutivi ed il tabellone dice 25-25 dopo diciassette minuti di gioco. Timeout d’obbligo per coach Salvemini. Ottima gestione in fase di regia nelle ultime battute del periodo per Durini – in settimana fermato da un problema alla pianta del piede- che va in lunetta più di una volta forzando la penetrazione e costringendo gli avversari al fallo. Al riposo lungo si va sul 27-31.

Terzo quarto che si apre male per Dipierro e compagni. I pescaresi riescono a siglare un parziale di 8 a 2 grazie alle triple di Polonara (29-39). Di Salvatore chiama a raccolta i suoi ma i vastesi commettono ancora troppi errori rispetto al dovuto e gli ospiti trovano ulteriori due punti sul tap in di Di Donato. Finalmente Lagioia si sblocca e si iscrive a referto dopo ventotto minuti di gioco con l’arresto e tiro che vale due punti (33-41). Serie di cambi in panchina per i vastesi: escono Di Tizio e Antonini ed entrano capitan Ierbs e Martelli. La situazione in un primo momento non cambia e Polonara trova un canestro in arresto e tiro con i piedi per terra (37-45). Successivamente i vastesi accorciano sul meno sei (39-45) con il neo entrato Ierbs che riesce a trovare subito il canestro. Ottimo il suo approccio al match. Si va all’ultimo periodo sul risultato di 39-45.

Una buona e una brutta notizia apre l’ultimo periodo dei vastesi: Mirone segna e subisce fallo, ma poi ricadendo si fa male alla caviglia sinistra e viene accompagnato fuori dal campo. Di Salvatore è costretto a schierare un quintetto piccolo e Cordici entra per dare un aiuto a rimbalzo ai suoi (42-47). È lento il cambio sui blocchi di Ierbs e Cordici e Pepe non ci pensa due volte a punire gli avversari dai tre punti in solitudine (42-51). Il capitano vastese si rifà in attacco con una penetrazione decisa in mezzo alla difesa, trovando i due punti, seguito da altri due punti di Durini in contropiede (48-51). La partita è apertissima. Vasto torna è costretta poi nuovamente a schierare un quintetto basso, con Di Tizio nel ruolo di pivot. Ne approfitta Pescara che in contropiede arriva fino in fondo con Di Donato che non teme le braccia del bolognese con la maglia numero nove (48-53). Malgrado l’ottimo rimbalzo di cattiveria da parte di Ierbs, l’Amatori riesce a recuperare palla in difesa e volare in contropiede con Pepe (48-55). Time out per i casalinghi a quattro minuti e trenta dalla fine. Con Mirone infortunato e Lagioia non in giornata, è Di Tizio a cercare di riportare i suoi attaccati alla partita, con un canestro ‘finta, passo e tiro’ dai due punti. Con il due su due in lunetta di Lagioia, coach Salvemini chiama all’allerta i suoi con un timeout mentre Vasto ora è sul meno tre (54-57) a tre minuti dalla fine. Finisce la partita per Lagioia che commette il suo quinto fallo e lascia il posto a Dipierro. I biancorossi in campo si ritrovano a giocare con quattro esterni e con Di Tizio nel ruolo di Pivot. Sul 58-61 Rajola è freddo in lunetta è mette entrambi i tentativi. Finisce la partita anche per Pepe che con un aiuto difensivo commette il suo quinto fallo. Con un due su due in lunetta Durini porta i suoi nuovamente sul meno tre (60-63). Ultimi sessanta secondi della partita nei quali Martelli ha la possibilità di pareggiare i conti, ma il suo tentativo fallisce dai tre punti. Vasto commette fallo ma in lunetta Rajola fallisce entrambi i tentativi. Ultimo timeout della partita richiesto dai vastesi che hanno l’ultima possibilità di pareggiare con 25 secondi sul cronometro. La difesa pescarese lascia solo Ierbs che appoggia facile da sotto il canestro. Fallo sistematico per i casalinghi e in lunetta Rajola fa due su due. Quindici secondi alla fine, Durini si alza da tre ma la palla non entra e la partita finisce 62-65. Ancora una volta vittoria sfiorata di un soffio, complice sicuramente l’infortunio di Mirone e la ‘giornata no’ di Lagioia.

Tabellini
Bcc Vasto basket: Dipierro 12, Antonini, Menna ne , Ierbs 6, Cordici , Lagioia , Martelli 10 , Di Tizio 8 , Durini 9 , Mirone 11 Coach Sandro Di Salvatore
Amatori Pescara: Pepe 9, Rajola 13, Di Carmine, Di Fonzo, De Martino 5, Timperi, Di Donato 13, Bini, Polonara 23, Di Marco 2 Coach Giorgio Salvemini
Arbitri: Nicola Mancini, Giuseppe De Prisco
Parziali: 1. 13-15, 2. 14-16, 3. 12-14, 4. 24-20,

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy